Nintendo

Un fan di Zelda collega Ocarina of Time e Majora's Mask con il sequel originale per Nintendo 64

>

È lontano da Respiro del selvaggio 2 — diamine, non è nemmeno un ufficiale Leggenda di Zelda sequel che è probabile che Nintendo si avvicini a riconoscere. Ma l'ultima avventura creata dai fan di un modder di Mario di lunga data sta portando i giocatori indietro nel tempo fino alla fine degli anni '90, raccontando una nuova storia all'interno di un bocconcino fatto in casa Zelda gioco che teorizza cosa ne è stato di Link tra gli eventi di Ocarina del Tempo e La maschera di Majora .

Utilizzando il motore Nintendo 64 e combinando le risorse della coppia di classici dell'N64 Zelda avventure con nuovi dungeon e combattimenti contro i boss, nuove armi, una nuova storia e nuova musica, modder Kaze Emanuar e un piccolo team di appassionati hanno rilasciato il nome appropriato L'anello mancante , un breve ma impressionante episodio ispirato a Zelda che segue Link di nuovo nella foresta di Kokiri dopo aver sconfitto Ganon in Ocarina del Tempo .

Non vogliamo rovinare troppo la storia, ma la configurazione trova tutte le fate (incluso Navi!) Che mancano dalla foresta di Kokiri, un mistero che circonda il Grande Albero Deku e tutto nel mondo di gioco sembra un po' più triste; un po' più oscuro e un po' meno vivace senza le battute cinguettanti e sempre presenti di Navi.



Capire cosa è successo alle fate è il nuovo obiettivo di Link, esplorato di seguito nel playthrough di un'ora dello sviluppatore (che richiede circa l'80% della modalità di gioco completa):



^