X-Men

La versione della serie animata di X-Men della Saga della Fenice era confusa ma ne valeva la pena

>

Con il recente rilascio di Fenice Oscura , Jean Gray è stata nei nostri pensieri solo leggermente più di quanto lo sia di solito. Questo è un personaggio che ha davvero attraversato la gamma in termini di qualità delle storie, e sembra che il più delle volte quando si presenta significa solo che sta per trasformarsi nella Fenice, perdere il controllo e morire tragicamente. La Fenice è qualcosa che definisce gli archi narrativi di Jean Grey in un modo così estremo che è facile perdere di vista ciò che amiamo esattamente del personaggio.

Ora che ci sono diversi adattamenti televisivi e cinematografici dell'iconica Fenice che ha fatto la sua prima apparizione all'inizio degli anni '80 Uncanny X-Men , ci prendiamo un momento per riflettere su quale sia stato il migliore e, francamente, quello del cartone animato degli anni '90 molto meglio di X3.

X-Men: la serie animata è iconico per molti, e l'aspetto spesso sciocco e dai colori vivaci della squadra è la versione essenziale di molte persone. Sebbene abbiano ancora diversi livelli di attrazione per molti, i fumetti di X-Men degli anni '90 sono stati un po' un casino che hanno portato ad anni di continuità ancora più confusa di quanto X-line avesse conosciuto in precedenza, e parte di ciò che alla fine ha definito il cartone animato era che non si è mai tirato indietro da questo. Gli episodi lasciavano costantemente accenni ed echi di trame tentacolari e contorte. Questa sembrerebbe una scelta strana per uno spettacolo rivolto ai bambini piccoli, ma ha funzionato notoriamente bene. Il cartone è stato un enorme successo, e più di ogni altra cosa è stato il canale che è servito per introdurli sul grande schermo nel 2000.



Tuttavia, alcuni personaggi sono andati meglio di altri. Il Wolverine di TAS era grande, mentre il Ciclope è notoriamente severo e ottuso. Nel frattempo, il Jean Gray di La serie animata è, secondo la maggior parte dei fan, il personaggio meno avvincente dello show, spesso criticato per la sua inutilità nelle scene di combattimento, per i costumi scadenti e per il fatto di essere definito interamente nel contesto del triangolo romantico tra lei, Wolverine e Ciclope, in cui lei mostra un'autonomia quasi nulla. Jean ha ottenuto un accordo piuttosto grezzo in quella che si sarebbe rivelata una delle versioni più definitive degli X-Men. D'altra parte, La serie animata ' versione di due delle sue trame più epiche, La Fenice e il Saghe della Fenice Oscura , in realtà reggono abbastanza bene. In effetti, il cartone animato fa alcune cose anche meglio dei fumetti. Non solo questi episodi sono stati il ​​momento clou per Jean Grey, ma sono stati anche il momento clou dello spettacolo.

La storia inizia quando il Professor Xavier è perseguitato dagli incubi di un'epica battaglia nello spazio, che si rivela essere missive psichiche della principessa Shi'ar Lilandra. Gli Shi'ar sono sotto il dominio del fratello di Lilandra, un tiranno di nome D'ken, e Lilandra fugge da loro e finisce sulla Terra. Gli X-Men sono su un'astronave quando vengono scaraventati fuori rotta e Jean Gray è costretta a sacrificare la sua vita rimanendo indietro per guidare la nave mentre gli altri fuggono. Jean è posseduta dalla Fenice e quando si schianta a Jamaica Bay con il resto della squadra, è viva ma è cambiata.

p3

Credito: Fox

Gli X-Men corrono per salvare l'universo da D'ken e dal Cristallo M'Kraan, che ha il potere di divorare la realtà. Phoenix li salva ma sembra morire, ma come suggerirebbe il suo nome, accade abbastanza spesso nella vita di Jean e si scopre che sta bene. Si presenta di nuovo in Saga della Fenice Oscura dopo alcuni episodi non correlati passano e si verificano alcune cose confuse sulla timeline. È stata sedotta tramite manipolazione psichica dal malvagio Mastermind a unirsi all'Hellfire Club come la loro Regina Nera. L'Hellfire Club rapisce gli X-Men, Ciclope e Mastermind combattono con la spada sul piano psichico e Jean scopre di essere stata manipolata e lobotomizza psichicamente Mastermind. Viene allevata sotto processo dallo Shi'ar per i crimini della Fenice e di nuovo sembra morire, quindi viene riportata in vita. Sfortunatamente, non ha quasi nessun ruolo nei restanti episodi della serie.

Ci sono alcune differenze significative tra la versione animata delle storie di Phoenix e Dark Phoenix e il fumetto. Per cominciare, è composto da un cast di personaggi completamente diverso. Gambit era un pilastro del cartone animato degli X-Men, ma non si unì agli X-Men fino a anni dopo la fine della Saga della Fenice. Il ruolo di Bestia era significativamente diverso, dato che all'epoca entrava e usciva dai Vendicatori. Eppure, nel fumetto, La Saga della Fenice è iniziata più o meno allo stesso modo del cartone animato, con Jean Gray posseduta da un'entità cosmica incontrollabile negli ultimi istanti prima di essere consumata dalle radiazioni. È salva, ma questo la compromette nel profondo. Mentre l'inizio è lo stesso, l'entità dei crimini di Phoenix è molto più grave nel fumetto. Viaggia nello spazio e sconfigge tutta la vita su un pianeta casuale, uccidendo istantaneamente i suoi miliardi di abitanti. Quando gli X-Men si scontrano con la Shi'ar, la considerano responsabile del genocidio, il che conferisce alla storia un tono significativamente diverso. Alla fine, si suicida piuttosto che rischiare di ferire di nuovo qualcuno. Nel cartone la mettono sotto processo principalmente perché li mette a disagio.

Nel frattempo, la versione a fumetti di Saga della Fenice Oscura si stava sviluppando da anni quando finalmente ha avuto luogo, ma è iniziato funzionalmente con l'introduzione della tredicenne Kitty Pryde nel team. Durante l'incontro con il professor Xavier per visitare l'Istituto Xavier, rivela che la malvagia Emma Frost ha tentato di esplorarla e convincerla a iscriversi all'Accademia del Massachusetts sponsorizzata da Hellfire. È una clandestina Kitty Pryde che aiuta a liberare gli X-Men dall'Hellfire Club. Nella serie di cartoni animati, Kitty Pryde è stata sostituita dalla più contemporanea Jubilee, che non ha contribuito in modo significativo a questa storia.

Affinché Jean Gray potesse essere reintrodotta nei fumetti anni dopo, doveva verificarsi un retcon in modo che potesse ancora essere vista come un'eroina nonostante avesse sconfitto tutta la vita su un pianeta di pacifisti. È entrata in gioco una teoria che era stata lanciata da Kurt Busiek, in cui Jean Gray era stata in fondo alla Baia della Giamaica in un bozzolo dalla sua apparente morte. La Fenice era diventata ossessionata da lei e aveva assunto la sua forma e la sua impronta psichica. Jean Gray non era mai stata affatto la Fenice ed è stata quindi assolta dai suoi crimini.

p1

Credito: Marvel

Nonostante le molte differenze necessarie, il cartone regge sorprendentemente bene. Le scene di combattimento di questi episodi si rivelano tra le migliori dell'intera serie. La rissa tra gli X-Men e il Juggernaut e Black Tom su Cassidy Keep è epica, ed era unica per il cartone animato. Mentre il combattimento tra gli X-Men e l'Hellfire Club si svolge su diversi problemi ed è uno dei combattimenti più iconici nella storia dei fumetti, la versione del cartone animato è ancora piuttosto grande nonostante abbia dato relativamente poco tempo sullo schermo alla scena. Dark Phoenix è terrificante quanto lo è nel fumetto, e quando lobotomizza psichicamente Mastermind, non c'è dubbio nella mente dello spettatore che sta attraversando una linea seria e sta andando troppo oltre.

La serie animata di X-Men potrebbe aver semplificato molto la complessità dei fumetti, ma una sorprendente quantità di continuità si è fatta strada. Indipendentemente da tutto, questa interpretazione La Saga della Fenice potrebbe essere la migliore versione dello schermo fino ad oggi. Sebbene ci siano stati degli insuccessi nella qualità complessiva dello spettacolo, ha presentato gli X-Men a un pubblico più ampio di quanto non avesse conosciuto fino a quel momento. Per molti fan di Jean Gray, questa è stata la loro introduzione al personaggio, ed è davvero il momento clou del suo tempo nello show. Guardarlo attraverso un occhio critico è una cosa, ma il fatto che abbia fatto innamorare molti ragazzi degli X-Men è indiscutibile.



^