Arti Marziali

WTF Moments: il tizio che viene ucciso in un tritacarne in questo classico cult di Hong Kong

>

Tutto si riduce allo scontro finale. Un cattivo si frappone tra te e la libertà. È il più duro di tutti gli altri che hai già preso a pugni. In un glorioso climax, sarà il vincitore a lasciare questo posto vivo.

Questo è il setup per il nostro amico Ricky Ho. È il nostro personaggio principale di Riki-Oh: la storia di Ricky (1991), un coraggioso film thriller d'azione di Hong Kong basato su un manga giapponese del 1988 di Masahiko Takajo e Tetsuya Saruwatari. Ricky è interpretato dall'attore Louis Fan (accreditato come Fan-Siu Wong), che alcuni potrebbero riconoscere dal Ip Man franchising. Il suo personaggio è un ex studente di musica diventato combattente a sangue freddo mandato in prigione per aver ucciso un signore del crimine responsabile della morte della sua ragazza. Dotato di una forza incredibile, combatte per sopravvivere e liberarsi da un sistema carcerario corrotto sorvegliato da una squadra d'élite di scagnozzi e da un tirannico guardiano.

Questo film sottovalutato, diretto da Lam-Nai Choi, elude il confine tra film di arti marziali e vero e proprio porno gore. Il suo stile di regia è caratterizzato da un fascino per le funzioni corporee e le deformazioni grottesche. Ci sono molti momenti WTF che lo dimostrano, incluse le innumerevoli volte in cui Ricky disintegra la carne umana e colpisce le viscere delle persone a mani nude. Inoltre, è stato quasi strangolato a morte dagli intestini esposti di un nemico. Anche dopo aver assistito a tutta questa follia, lo scontro finale di Ricky con il direttore della prigione si aggiudica ancora la torta.



Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono dell'autore e non riflettono necessariamente quelle di SYFY WIRE, SYFY o NBC Universal.



^