Gravità

Lamentis-1 avrebbe appiattito Loki? La scienza dietro la finzione

>

Se hai intenzione di scegliere un'apocalisse all'interno della quale nasconderti dalla Time Variance Authority, prova a sceglierne una che non sia nel mezzo di una collisione planetaria. Questa potrebbe non essere la lezione principale da Loki è il terzo episodio, ma è sicuramente importante. Lamentis-1 fornisce un'ambientazione visivamente accattivante per gli eventi dell'episodio, ma la realtà di stare sulla superficie di una luna durante una collisione imminente sarebbe piuttosto diversa e molto più straziante.

E tutto si riduce alla gravità.

FORZE DI MAREA



Mentre Loki e Sylvie stanno cercando disperatamente di trovare una via d'uscita da Lamentis-1, il cielo è pieno dell'imponente vista del suo pianeta genitore che precipita. Pezzi di macerie celesti perforano costantemente l'atmosfera, colpendo la superficie della luna in una raffica di pallettoni planetari. A parte questo, tuttavia, la luna sembra reggere abbastanza bene. Almeno alcuni dei residenti sono seduti nelle loro case, aspettando con calma di essere limonati.

In realtà, la situazione in superficie sarebbe stata piuttosto violenta e il limite per la partenza sarebbe avvenuto molto prima che il pianeta scendesse abbastanza in basso da schiacciare gli edifici.

Sulla superficie della Terra, non pensiamo quasi mai all'impatto gravitazionale della luna. È molto più piccolo della Terra e abbastanza lontano. Mentre la gravità della luna ti attira, è una frazione così piccola della gravità totale che senti (qualcosa come 0,0003 percento ) da essere impercettibile. Ma questo non significa che non sia importante.

La forza di gravità della luna si sposta mentre la Terra ruota e mentre orbita intorno al pianeta. Questa pressione mobile provoca le maree e contribuisce con una certa quantità di energia termica al pianeta attraverso l'attrito geologico. Se la luna fosse molto più vicina, l'effetto della sua gravità si sentirebbe più forte. Le forze di marea causerebbero incredibili cambiamenti negli oceani del mondo , causando onde altissime e rendendo la superficie estremamente scomoda su cui vivere.

ascesa dei cacciatorpediniere stellari skywalker

Quelle stesse forze di marea riscalderebbero l'interno del pianeta causando un aumento dell'attività vulcanica e dei terremoti.

Basta guardare a Io, una delle lune di Giove, per prova. La situazione gravitazionale su Io è complessa, a causa delle dimensioni pure del pianeta genitore e delle altre 78 lune. Ciascuno di questi oggetti interagisce gravitazionalmente e Io viene spinto e tirato costantemente. Queste forze forniscono molto calore per attrito con conseguente attività vulcanica sbalorditiva.

immagine della terra senza acqua

L'area vulcanica più costantemente attiva di Io - le osservazioni hanno confermato la sua continua attività almeno dal marzo 1979, quando è passata la Voyager 1 - è giustamente chiamata Loki Patera , un lago di lava in eruzione regolare di 202 chilometri di diametro.

Io è un luogo violento pieno di estremi ambientali a causa interamente delle pressioni gravitazionali. In breve, se non fossi sceso dalla superficie di Lamentis-1, avresti voluto farlo molto prima che il pianeta entrasse effettivamente in contatto.

Loki Ep 3 103 Still

Credito: Disney

TRA UN ROCK E UN ROCK PI GRANDE

Uno dei pezzi più sorprendenti dell'episodio è l'immagine del pianeta genitore di Lamentis-1 che si libra nel cielo, incrinato e che continua a sfaldarsi. Questo è uno degli elementi più realistici dell'ambientazione. La gravità tra due oggetti di quelle dimensioni, interagendo così da vicino, sarebbe catastrofica. Ma l'hanno ottenuto all'indietro.

Che due corpi nello spazio orbitino l'uno sull'altro significa che hanno una relazione gravitazionale. Il pianeta e la luna hanno ciascuno la propria gravità e l'effetto apparente di tale gravità dipende dalla massa degli oggetti e dalla loro distanza l'uno dall'altro.

La saggezza generale è che le lune orbitano attorno ai pianeti. Piuttosto, gli oggetti più piccoli orbitano attorno a quelli più grandi. Ed è vero, per la maggior parte. Più precisamente, due oggetti qualsiasi orbitano attorno a un centro di gravità, è solo che il centro di gravità è spesso all'interno del più grande dei due oggetti.

Tom Hiddleston su Loki

In parole povere, chiunque si trovi sulla superficie di una luna sentirebbe più fortemente la gravità di quella luna, ma sarebbe anche attirato dal pianeta genitore.

In circostanze normali, questo non ha un grande impatto sulle persone che vivono in superficie. Ma se un pianeta e una luna cominciassero ad avvicinarsi l'uno all'altro, le cose cambierebbero. Perché gli effetti della gravità sono determinato sia dalla massa che dalla vicinanza , più il pianeta genitore si avvicinava a Lamentis-1, più attirerebbe la luna e tutti coloro che si trovano sulla sua superficie.

A seconda delle dimensioni e della vicinanza del pianeta, è possibile che la sua gravità inizi a sopraffare quella della luna. Chiunque fosse in superficie si sarebbe sentito sempre più leggero fino a quando, alla fine, non sarebbe caduto nel cielo, verso il pianeta invadente. Questo è, ovviamente, se la luna ha tenuto insieme. Il che è improbabile.

È la gravità interna della luna che la tiene insieme come un singolo oggetto, piuttosto che un insieme di oggetti attratti gravitazionalmente ma distinti. Man mano che il pianeta e la luna si avvicinano l'uno all'altro, il lato della luna più vicino al pianeta sarebbe attratto dalla gravità del pianeta più fortemente rispetto al lato opposto.

la lista dei film del libro della giungla
Per un po', la gravità interna della luna supererà le forze esterne, ma c'è una soglia oltre la quale ciò non è più vero. Tale soglia è nota come il limite di Roche .

Il limite di Roche è il punto in cui le forze di marea superano la gravità interna che tiene insieme un corpo. In breve, quando il pianeta si avvicina a Lamentis-1, arriva un punto in cui la gravità del pianeta farebbe a pezzi la luna. Non il contrario.

Pezzi di luna si sarebbero poi allargati creando un anello attorno al pianeta, non diversamente dagli anelli di Saturno. In effetti, si crede che questo sia già successo sulla Terra una volta. Quando il sistema solare era giovane, a Si ritiene che un oggetto delle dimensioni di Marte sia entrato in collisione con la Terra . Il materiale rimanente si unì nella Luna. Inoltre, ci sono alcune prove che la luna si scontrerà con la Terra in un lontano futuro.

Quando ciò accadrà, sarà un brutto posto per gli dei imbroglioni, o chiunque altro, per uscire.



^