Guerra Mondiale Z

Max Brooks di World War Z rivela il libro sui consigli cinematografici che Stephen King gli ha dato

>

I film basati su romanzi di grande successo possono essere un affare incostante. Un adattamento degno di nota è Guerra Mondiale Z , il thriller horror del 2013 interpretato da Brad Pitt liberamente tradotto da Max Brooks 'amato libro del 2006, World War Z: una storia orale della guerra degli zombi. Ha fatto un bel po' di soldi al botteghino, ma era ben diverso dalla storia raccontata nel libro.

Alterazioni e reinterpretazioni del romanzo originale hanno causato un serio dibattito tra i fan accaniti e un sequel a lungo languido della Paramount ha finalmente staccato la spina di preproduzione l'anno scorso quando il budget è salito a $ 200 milioni e il regista David Fincher è uscito dal progetto.

SYFY WIRE ha incontrato Brooks per scoprire come ha gestito l'iterazione cinematografica di Guerra Mondiale Z , e l'autore ha rivelato i consigli che ha ricevuto da un paio di A-listers, incluso Stephen King. Considerando che quasi tutti i libri che King ha scritto sono arrivati ​​sullo schermo in qualche modo a questo punto, ovviamente ha un po' di autorità sull'argomento.



massimo 2

Credito: Getty Images

'Quando è la tua prima vendita di libri e non sei nessuno e non hai potere, devi essere d'accordo', dice a SYFY WIRE. 'Se vuoi il controllo, allora non vendere il tuo libro. È così semplice. Il mio prossimo libro, Devoluzione , ora ho un po' di mojo dietro di me e ora posso essere molto più coinvolto. Ma allora non avevo niente con cui contrattare, e devo essere d'accordo con questo.'

Guardando indietro al tempo intorno al rilascio del Guerra Mondiale Z film, Brooks si è detto sorpreso quanto i fan nel vedere quanto diversa sia risultata l'interpretazione. Ma alcune parole di saggezza del veterano sceneggiatore Frank Darabont ( Il morto che cammina ) e Stephen King lo hanno aiutato a ottenere una certa prospettiva.

'La verità è, quando Guerra Mondiale Z stava uscendo e stavo vedendo i trailer e vedendo quanto fosse diverso, due persone mi hanno davvero schiaffeggiato un po' di buon senso. Uno di loro era Frank Darabont, che ha creato Il morto che cammina e poi ne fu licenziato. Ha detto: 'Nessuno sta rovinando il tuo libro. Hai il tuo libro. Fidati di me, prendilo da un ragazzo che ha scritto un sacco di sceneggiature e alcune di quelle sceneggiature sono state incasinate, e la gente pensa che fosse la mia visione. Il tuo libro è puro. E se le persone vogliono la tua versione della storia, l'hanno ottenuta'', ha detto Brooks.

'Poi un altro ragazzo mi ha scritto e ha detto: 'Ascolta, hai venduto i diritti del film per attirare l'attenzione sul tuo libro. Questo è quello che facciamo tutti. Speriamo che un film convinca le persone a leggere il nostro libro.' E quello era Stephen King. È davvero un buon consiglio ed era il secchio di acqua fredda di cui avevo bisogno.'

WWZ

Credito: Paramount Studios

Con il sequel in attesa e la Cina continentale che vieta i film cinematografici legati agli zombi, la mania del sottogenere horror sta raggiungendo la fine del suo apice? Brooks ammette di essere incerto sui gusti commerciali di oggi e di cercare di indovinare il mercato.

'Non lo so', aggiunge. 'Non posso anticipare il mercato. Se avessi potuto non mi avrebbero licenziato Sabato sera in diretta . Posso scrivere solo il tipo di libri che voglio leggere. Ed è per questo che scrivo di sasquatch e zombie e scrivo anche di cose come la prima guerra mondiale o persino un libro di Minecraft. Scrivo da un luogo di passione, ea volte risuona ea volte no, ma è l'unico modo che conosco per scrivere.'

massimo 3

Credito: Getty Images

Sebbene sia ovviamente orgoglioso del libro e del successo che si è guadagnato, Brooks ha detto a SYFY WIRE che l'audiolibro è in realtà la versione che ha più fiero di. Non il film, e nemmeno il libro stesso.

'La maggior parte delle persone la pensa così per il lavoro che fa', rivela Brooks. 'Sono orgoglioso di averlo fatto, ma sono più orgoglioso dell'audiolibro. Penso che questo sia probabilmente il mio più grande successo. E lo attribuisco all'essere dislessico. Non riuscivo davvero ad andare d'accordo a scuola.

«Così mia madre, che Dio la benedica, ha portato tutti i miei libri di scuola all'Istituto Braille per ciechi, che poi li ha letti su audiocassette. Per me, gli audiolibri sono stati una parte molto importante della mia vita. Ho detto, 'Possiamo fare un cast di stelle per? Guerra Mondiale Z ?' Quindi ho contattato e ottenuto le persone migliori del mondo. E ragazzo, oh ragazzo, è come un radiodramma degli anni '30, quindi ne sono davvero orgoglioso. È l'unica volta nella storia che troverai Henry Rollins e Alan Alda nello stesso progetto.'

L'ultimo libro di Max Brooks, Devoluzione: un resoconto di prima mano del massacro di Rainier Sasquatch, arriva il 16 giugno



^