Uomo D'acciaio

Il finale di Wonder Woman e cosa avrebbe dovuto (e non avrebbe dovuto) essere

>

Penso che a questo punto sia probabilmente sicuro iniziare a parlarne Wonder Woman Finisce senza troppi preamboli. Probabilmente l'avrete visto, ma nel caso non l'aveste fatto, ciao, parleremo della fine di Wonder Woman .

Allora... spoiler.

Quindi... Diana 'uccide' Ares. Per chiarire: Diana uccide Ares nella misura in cui un personaggio può mai essere ucciso in un film a fumetti su divinità ed eroi. Ciò che conta è che Diana creda di aver ucciso Ares e, alla fine, uccidere Ares è ciò che si è prefissata di fare fin dall'inizio del film.



i croods su disney plus

Ma, mentre Diana ha giurato dopo aver lasciato Themyscira che avrebbe ucciso il dio della guerra, sono abbastanza fiducioso a questo punto che non avrebbe dovuto farlo e che la storia che porta al terzo atto conferma la mia affermazione.

Prima di poterne parlare, però, togliamo di mezzo una cosa molto importante: Wonder Woman è stata un'assassina nella sua forma di fumetti (e anche in forma televisiva degli anni '70) per molto tempo. Non sto dicendo che Wonder Woman non dovrebbe uccidere, sto dicendo che non avrebbe dovuto uccidere Ares questa volta , per ragioni che spero diventino chiare.

Wonder Woman ha ucciso nazisti, dei, cloni di Hitler e Medusa. Diana ha persino ucciso tecnicamente Batman una volta. Ha ucciso Maxwell Lord, ha perso la sua amicizia con Batman e Superman *e* è stata cacciata dalla Justice League per un po'.

Torneremo di nuovo sull'ultimo esempio più avanti, ma è fondamentale che questo punto sia chiaro: dire che Diana non avrebbe dovuto uccidere Ares nel suo film d'esordio del 2017 non è la stessa cosa che dire che Superman non avrebbe dovuto uccidere Zod in Uomo d'Acciaio (A proposito, spoiler per Uomo d'Acciaio , Credo).

Clark Kent, nel profondo, non è un assassino. Quando le persone mettono in dubbio la scelta di Kal-El di uccidere Zod in Uomo d'Acciaio , è principalmente perché va contro ogni canone stabilito per uno dei personaggi più famosi della narrativa registrata ... e anche perché non si sente guadagnato in Uomo d'Acciaio la storia.

Ma, tra noi amici scoiattoli, Sono più d'accordo con Superman che uccide Zod in Uomo d'Acciaio di me con Diana che uccide Ares in Wonder Woman . Francamente, Uomo d'Acciaio è un film estremamente violento in cui i mentori di Clark gli insegnano a proteggersi prima che lui protegga chiunque altro. Il DCEU Superman assomiglia molto poco alla sua controparte dei fumetti (o alle sue precedenti versioni cinematografiche). 'Uccidere è sbagliato' è, francamente, non nel DNA di Uomo d'Acciaio . Non mi piace molto, ma questa è la natura della bestia. Ovviamente Superman uccide Zod - non c'è alcun imperativo morale nella narrazione che gli dica di non farlo.

In contrasto con il 2017 Wonder Woman , un film che presenta una versione di Diana che combatte per amore, per la giustizia e perché vuole porre fine alla guerra in Man's World sia per se stessa che per il bene delle sue sorelle su Themyscira. E, oltre a tutto ciò, credo che questa storia di Wonder Woman abbia inculcato la lezione che uccidere non è sempre la risposta; che non combatti sempre la guerra con altra guerra.

Tutte le buone storie di eroi coinvolgono un protagonista che intraprende un viaggio e impara lezioni dal mondo e dalla sua gente lungo la strada. E mentre Diana insegna da sola (senza dubbio la parte migliore dell'intero film è quando ispira gli Alleati a salvare una piccola città dalla sottomissione e dalla morte), la sua storia non varrebbe la pena di essere raccontata se l'istruzione non era una strada a doppio senso.

Ingrandire

Entra Steve Trevor . Fin dall'inizio di Wonder Woman , apprendiamo che Steve non è un guerriero in cerca di gloria, ma una spia che raccoglie informazioni il cui scopo è trovare la fine più rapida ai conflitti sia immediati che a lungo termine. A questo punto, la prima guerra mondiale è quasi finita e per Steve capire i piani del dottor Poison e prevenirli prima che accadano potrebbe essere il punto di svolta che porta l'intera guerra a porre fine a tutte le guerre.

Ma Diana all'inizio non crede a Steve. Crede nelle storie che sua madre le ha insegnato crescendo sugli dei malvagi che avrebbero avvelenato le menti degli uomini. Diana crede che se riuscirà a uccidere Ares e Ares da sola, tutti i conflitti tra gli uomini cesseranno.

giocattolo ci stai tornando

Allo stesso modo, Steve non crede affatto che possa esistere qualcosa di soprannaturale come Ares. È così completamente nel fango e nel fango di una guerra senza fine che ha iniziato a perdere la foresta per gli alberi. Sia Steve che Diana mancano di fiducia nell'umanità, ma per ragioni completamente opposte.

E voglio fare una pausa parlando di un film che probabilmente hai già visto per ricordarti qualcosa che probabilmente già sai: non c'è una fine completa al conflitto tra la razza umana, e non intendo solo le guerre in cui l'America è stata dal 2001. Non siamo creature pacifiche. Intrecciare una storia di Wonder Woman in cui Diana non capisce che la natura stessa della vita umana è il conflitto è raccontare una storia davvero disonesta.

Eppure, mentre Steve Trevor si imbarca su un aereo in sacrificio personale per distruggere le armi che mettono in pericolo tutta la vita umana, l'atto che dovremmo credere ponga fine alla guerra è Diana che uccide Ares.

Ares, a suo merito, condivide con Diana la stessa verità che ho appena esposto: che gli umani combattono tra loro e hanno bisogno di pochissima spinta dagli dei per farlo. Se Ares lasciasse le cose, avrebbe assolutamente ragione.

Ma poi il momento passa e, come fanno molti cattivi, Ares si infiamma e cerca di convincere Wonder Woman che gli umani, in quanto anime in conflitto, non valgono la pena di essere salvati. Gli umani si distruggeranno sempre a vicenda, quindi perché non lasciare che si distruggano a vicenda completamente?

Wonder Woman mentre una storia si avvicina così tanto a farlo bene: vediamo Diana capire il sacrificio di Steve (che fa perché è ispirato dall'eroismo di Diana), ci relazioniamo all'angoscia di Diana per la morte delle sue sorelle su Themyscira e la morte di Steve. Ma mentre la morte delle sue sorelle era ciò che l'ha spinta su questa strada in primo luogo, è la morte di Steve che avrebbe dovuto farle vedere un modo migliore. Steve non amava Diana per chi uccide, ma per chi salva e per il coraggio, l'amore e l'altruismo con cui lo fa.

Nel fumetto di Greg Rucka, quando Diana uccide Max Lord, non c'è altra opzione. Uccide Max per salvare Superman e le vite che Superman sarebbe finito sotto la schiavitù di Max. Mentre è trattenuto dal lazo della verità, Max ammette che non smetterà mai di fare di Superman un assassino fino alla sua morte. Ecco perché Diana uccide Max, perché quale altra scelta aveva?

Nel Wonder Woman , Diana ha una scelta. Ares ha ragione nel dire che ci è voluto molto poco per manipolare l'umanità, ma è proprio per questo che ucciderlo non dovrebbe risolvere nulla.

Diana uccide Ares e il combattimento si ferma. E questo non ha alcun senso. Almeno lascia che i combattimenti continuino un po' più a lungo. Lascia che Diana provi rammarico per le sue azioni e il peso della comprensione che la lotta dell'umanità non sarà mai risolta da una singola azione, non importa quanto nobile. Dite la verità: quell'eroismo può far cambiare idea, ma ci sarà sempre un'altra battaglia.

Ma, in realtà, Diana non avrebbe dovuto affatto uccidere Ares, perché proprio come Steve ha imparato il potere dei gesti audaci e dell'amore da Diana, Diana avrebbe dovuto sapere da Steve che uccidere Ares non era la chiave per porre fine alla prima guerra mondiale. semplicemente sottometterlo, come avevano fatto in passato Ippolita e Zeus, sarebbe bastato per quella battaglia. E poi avremmo potuto vedere Diana tornare a Londra per dire ai leader degli Alleati cosa aveva fatto Steve in modo che sapessero che era finalmente giunto il momento di raggiungere una tregua significativa.

Non ha mai avuto senso per me che Diana smettesse di combattere, che la morte di Steve l'avrebbe in qualche modo spezzata al punto che solo un uomo vestito da pipistrello avrebbe potuto riportarla sulla strada della rettitudine. Semmai, la storia Wonder Woman racconta che avrebbe dovuto portare in un luogo in cui Wonder Woman non smette mai di combattere, dove trova un posto all'interno di Man's World e continua il lavoro che lei e Steve hanno iniziato insieme: prevenire atti di violenza e proteggere i poveri dall'oppressione e dalla sottomissione attraverso atti di coraggio e amore.



^