Mercoledì Delle Streghe

Il mago di Oz e una breve storia del cappello da strega

>

Pantofole rubino, un vestito scamiciato a quadretti blu e bianco e un cappello da strega nero: questi sono gli iconici mago di Oz pezzi del leggendario costumista MGM Adrian. Il cappello ha raccolto $ 200.000 all'asta in due diverse occasioni. È un'immagine che è sinonimo di un tipo specifico di archetipo fiabesco. La strega cattiva dell'ovest è il strega cattiva.

Sì, è essenziale, ma il cappello conico nero a tesa larga non si confonderà con un'altra idea di costume di Halloween. Non passerai tutta la serata a spiegare il bavaglio dietro il tuo look. Non importa se qualcun altro viene vestito con la stessa cosa. Non ci sono punti per l'originalità qui. È un salvatore di invito alle feste dell'ultimo minuto che può essere trovato in ogni farmacia durante le vacanze e non romperà la banca. Inevitabilmente il cappello si perderà entro la fine della serata, ma poco importa. Felicity (Keri Russell) ha fatto di tutto con il suo look da Sposa di Frankenstein Stagione 1 ; dalla stagione 4, si è rivolta al cappello e alla parrucca da strega.

Costume da strega Felicity 4.05

Le streghe nella cultura pop si sono evolute nei quasi 80 anni da allora Il mago di Oz ha fatto il suo debutto sul grande schermo. Pelle verde, verruche, viso smunto, stivaletti neri con punta arricciata e una scopa sono tutt'altro che le uniche scelte di stile. Ma il significato culturale di questo film e la sua rappresentazione di una strega sono difficili da ignorare. Diamo uno sguardo dietro le quinte per scoprire il viaggio di questo oggetto, dalle streghe temute a una strega che ha il suo musical di grande successo.



Quando L. Frank Baum's Il mago di Oz è stato pubblicato nel 1900, le illustrazioni di accompagnamento di W.W. Denslow includeva la Perfida Strega dell'Ovest indossando un alto cappello conico . Ciò ha seguito la tendenza delle immagini delle fiabe vittoriane che raffigurano streghe che indossano questo tipo di abbigliamento. Prima, le streghe erano solo parte di una storia per spaventare i bambini, e c'era una vera paura tra gli adulti di questi esseri soprannaturali. Nel Le streghe , Stacy Schiff nota che tra il 1580 e il 1680, Inghilterra, Scozia e Galles rinunciarono a non meno di quattromila streghe.

L'aspetto di queste streghe varia, ma ci sono prove del cappello conico come accessorio già nel 1600 in questa illustrazione della strega inglese accusata Jane Scrimshaw.

Jane ScrimshawNel libro di Cotton Mather Meraviglie del mondo invisibile , questo xilografia di una strega e la sua banda include l'abito da strega per eccellenza e il metodo di trasporto. Mather ebbe un ruolo nei più infami processi alle streghe nel 1692 a Salem; questo libro è stato pubblicato l'anno successivo.

Le streghe non sono le uniche ad aver subito una revisione dell'immagine negli ultimi secoli. I cappelli non sono più un requisito quotidiano; sono qualcosa che sono stati essenziali solo negli ultimi cento anni o giù di lì. Neil Steinberg spiega in Jack senza cappello: il presidente, la Fedora e la morte del cappello che le donne dovevano indossare cappelli in pubblico in ogni momento, ma furono le donne, nei primi anni del 1890, che iniziarono a togliersi i cappelli in situazioni in cui l'etichetta richiedeva che i cappelli fossero indossati, a cominciare dal teatro. In alcune precedenti illustrazioni di streghe, i capelli sono fluenti, la loro testa è scoperta - il più grande atto di ribellione. La chiesa non era una fan dei copricapi appuntiti, il suggerimento qui è che ricordava troppo le corna del diavolo. I cappelli a punta, quindi, simboleggiavano un allineamento con le forze demoniache. Questo può essere visto nel dipinto di Goya del 1798, Il volo delle streghe .

StregaLa moda si evolve, ma alcuni di questi accessori restano. Quello che una volta era un segno di una pervasiva forza oscura diventa un accessorio stravagante per una notte di travestimenti, caramelle e paure gentili. Nessuna di queste persone che indossano abiti fluenti e cappelli conici a punta verrà impiccata, lapidata o bruciata sul rogo. Halloween come celebrazione annuale simile a quella che si svolge nel presente è iniziata più o meno nello stesso periodo Il mago di Oz era pubblicato. Una cartolina del 1910 mostra un bambino che indossa un cappello da strega rosso che augura al destinatario un Jolly Halloween. Il rosso come colore legato alle streghe lo si vede anche qui in questo illustrazione dal 1908. Entrambi sembrano simili all'iconografia che è stata prevalente nella cultura pop con alcune differenze di colore. mago di Oz

Credito: Getty Images

Per Il mago di Oz , il costumista Adrian ha realizzato 3.210 bozzetti individuali. Ha guardato all'originale W.W. Disegni di Denslow come ispirazione per i personaggi principali. Tutto è stato realizzato su misura per questa produzione di Il mago di Oz , poiché non c'era nulla di appropriato per la fantastica Terra di Oz nel costume MGM. Ciò includeva 124 costumi Munchkin e 300 abiti per gli abitanti di Emerald City. Adrian non è stato limitato dal periodo come era stato in precedenti iniziative. Il costumista esecutivo della MGM si è anche rivolto ai taccuini su cui aveva lavorato da bambino per trovare ispirazione.

Sono state apportate alcune modifiche. Le pantofole d'argento nel libro sono state cambiate in rosse per risaltare contro la strada di mattoni gialli in Technicolor. La Perfida Strega dell'Ovest ha perso il suo ombrello, che è stato sostituito con il più tradizionale manico di scopa, mentre la sua pelle è diventata di una sfumatura di verde e il cappello è stato trasformato da un'alta forma conica a un numero a tesa larga frastagliata in modo da creare un un'ombra più ampia sul volto dell'attrice Margaret Hamilton per aumentare il fattore spavento. Era così spaventoso, infatti, che molte delle sue scene hanno dovuto essere tagliate. Anche il berretto d'oro che la strega cattiva usa nel libro per controllare le scimmie alate è stato scartato, dal momento che rubini e diamanti sono molto meno sinistri del cappello nero storto che indossa per tutto il film.

Ho sposato una stregaHamilton è stata un'aggiunta dell'ultimo minuto al cast dopo che l'attrice Gale Sondergaard ha lasciato la produzione. C'era un disaccordo creativo dietro le quinte sul fatto che la Strega Cattiva dovrebbe esserlo glam male o più come la versione del libro sparuto. Quest'ultimo ha vinto e Sondergaard è stato testato in il nuovo trucco , ma era considerata ancora troppo seducente. Entra Margaret Hamilton. Difficile immaginare qualcun altro nel ruolo o un'estetica alternativa a quella resa celebre da questo film. Non solo, ma alla Perfida Strega dell'Ovest è stata concessa una lunga vita grazie al romanzo diventato un musical Malvagio .

I multipli di costumi sono una pratica comune, in particolare quando vengono prese in considerazione le acrobazie - c'erano almeno sette paia di pantofole di Judy Garland realizzate. Tre versioni conosciute del cappello della strega cattiva con il cono sfalsato, l'orlo irregolare e la sciarpa di seta nera fluente. L'unico Margaret Hamilton ha indossato per la maggior parte del film è stato venduto nel 2010 per $ 200.000. Un altro utilizzato per la sequenza di fusione, sovradimensionato in modo da dare l'illusione che Hamilton stesse rimpicciolendo, è stato venduto dieci anni fa per 208.000 dollari. Le pantofole rubino recuperato $ 612.000 nel maggio 2011. Costumi da Il mago di Oz sono pezzi di investimento. Il significato culturale di questo film è evidente nel modo in cui questi capi sono venerati e riconoscibili.

Il cappello da strega era una scelta di costume popolare prima Il mago di Oz , ma è diventato iconico dopo. Sulla scia del successo di questo film, il cappello della strega ha continuato a regnare come copricapo per i magici dotati. A Hollywood non piacciono molto le brutte streghe a meno che non ci sia un premio Oscar alla fine. Presto, i personaggi che indossavano il cappello da strega avevano in comune solo un cappello a punta nero con la Perfida Strega dell'Ovest.

Nel 1942 Veronica Lake ha recitato in Ho sposato una strega facendo la cosa della strega carina e sexy con cui tutti abbiamo familiarità. Lo stesso con queste immagini pin-up di Ann Miller e Ava Gardner. L'uso del vecchio stereotipo della vecchia viene sollevato nell'episodio della prima stagione di stregato , Le streghe sono fuori , quando un cliente di Darrin (Dick York) preferisce l'approccio di Wicked Witch, verruche e tutto, su una versione più carina. Samantha (Elizabeth Montgomery) non è affatto entusiasta di essere rappresentata in questo modo. Darrin usa Glinda (Billie Burke) da Il mago di Oz come il suo esempio di come potrebbe essere effettivamente una strega. Naturalmente, questa non è l'immagine che viene in mente per il suo cliente. Il stregato la sequenza del titolo di apertura richiama anche scherzosamente il cappello che in genere indica che qualcuno ha dei poteri.

Il design dei costumi di Adrian per la Perfida Strega dell'Ovest era tutt'altro che la prima volta che qualcuno aveva preso immagini viste nelle illustrazioni e le aveva messe nella sfera pubblica, ma ha creato una leggenda. Da Il mago di Oz , ci sono state numerose streghe sullo schermo, da quelle che assomigliano a un personaggio di un libro di fiabe a quelle che non indicano abilità attraverso la scelta del copricapo. Costumi di Halloween degli anni '10 rivelano che il pubblico si è vestito in questo modo per Halloween molto prima che il pubblico si accalcasse nei cinema per vedere Il mago di Oz . Nella Terra di Oz, è tutta una questione di branding, è per questo che il Mago è venerato e la Strega Cattiva è temuta. La strega cattiva si è sciolta, ma il suo cappello e la sua eredità sartoriale sono sopravvissuti.



^