La Zona Dell'avventura

Con 'Amnesty', The Adventure Zone entra in un mondo completamente nuovo - e oltre

>

È la fine del mondo. Di nuovo.

Clint, Griffin, Justin e Travis McElroy giocano a giochi di ruolo da tavolo ormai da quattro anni, per il nostro piacere di ascolto. Hanno cominciato con il triennio Bilancia campagna , seguendo gli eroi Magnus, Merle e Taako mentre salvano i mondi. Dopo quell'epopea tentacolare e amata, i McElroy hanno deciso di prendersela un po' più facilmente per il loro prossimo sforzo - in termini di quantità, non di qualità, e certamente non in termini di posta in gioco.

Amnistia segue Aubrey (Travis), Duck (Justin) e Ned (Clint), che scoprono che i mostri sono reali, vivono in mezzo a loro nella piccola città della Virginia Occidentale e hanno bisogno del loro aiuto prima che i mostri cattivi distruggano il mondo come lo conoscono. In appena circa 30 episodi, Amnesty è riuscita a fare le cose anche Bilancia no, per lo shock e il dolore dei fan di tutto il mondo.



SYFY WIRE FANGRRLS ha parlato con i McElroy di Amnistia , passando da Bilancia , e cosa viene dopo. (Spoiler: Griffin FINALMENTE si prende una pausa.)

Spoiler per Amnistia Zona Avventura sotto.

Ovviamente, Ufficio dell'Equilibrio è stata una storia enorme e un'impresa enorme per tutti voi, ma soprattutto per voi, Griffin. Amnistia si è davvero sentito più collaborativo.

Grifone: Di sicuro. Questa è stata la cosa che definisce nella mia mente che Amnistia ha portato in tavola una cosa in cui non siamo mai andati così a fondo Bilancia . Bilancia era questo grande, enorme, epico fantasy che attraversa le dimensioni, e Amnistia non sarebbe mai stato quello. Amnistia era, in base alla progettazione, una storia più piccola, ma mi sento come se Amnistia non ha funzionato davvero fino a quando non abbiamo cambiato il modo in cui abbiamo plasmato lo spettacolo. Ho smesso di preparare un sacco di cose per ogni episodio, e abbiamo capito tutto come è andata. Il che, so che ci sono persone che hanno avuto giochi GM prima che sono tipo, 'Sì, amico. È così che dovrebbe andare». Ma abbiamo sempre avuto paura di farlo in Bilancia perché non eravamo solo noi a fare un gioco, stavamo cercando di fare uno spettacolo. E uno spettacolo deve avere una storia di cui le persone se ne fregano e una storia che sia coerente in qualche modo, e potremmo farcela se tutti la modellassimo allo stesso modo.

Ed è stato spaventoso. Sono sicuro che è stato spaventoso per tutti noi. È stato spaventoso da parte mia perché registreremo più tardi oggi, tra due ore e mezza circa, ed è vicino alla fine della storia, e non ho idea di cosa accadrà. Confrontalo con Bilancia , dove stavo scrivendo questo documento di 100.000 parole in cui avevo un'idea davvero fantastica di ciò che si sperava sarebbe successo alla fine. Non ce l'ho per Amnistia , e la storia da cui ne stiamo uscendo è di dimensioni diverse, ma è una storia di cui sono diventato davvero felice man mano che siamo andati avanti.

Travis: È stato strano passare, vero? È come se finisse uno show televisivo e poi annunciassero un nuovo programma televisivo con lo stesso autore, regista e cast, solo che erano tutti personaggi diversi ambientati in un mondo diverso con una storia completamente diversa. Dove ora devono raccontare la storia in modo diverso con tutti gli stessi pezzi.

È come un podcast Storia dell'orrore americana.

Travis: Si. Sì. Si, esattamente. E così ci siamo entrati avendo, credo, solo alla fine di Bilancia , e ora sappiamo come raccontare buone storie, ed è stato come, 'OK. Adesso ne raccontiamo un'altra». E quindi trovare nuovi personaggi in un nuovo mondo e tutta quella roba, c'era un sacco di – era come trovare le tue gambe di mare, sai? Abbiamo dovuto ritrovare tutto da capo.

Clint: E penso che ci siamo anche avvicinati di più alla recitazione. Penso che abbiamo spostato l'equilibrio un po' di più verso l'essere i personaggi e non necessariamente essere Justin, Travis e Clint che parlano dei personaggi, che parlano dell'azione. Penso che ci siamo appoggiati un po' di più a Duck, Aubrey e Ned.

Parla un po' delle esibizioni, perché all'inizio di Bilancia incontriamo provvisoriamente questi personaggi, e chi sono viene spiegato nel corso del tempo, principalmente durante il secolo rubato, quando imparano anche la loro storia. Con questo, hai avuto un periodo più breve per creare un'intera vita e un retroscena per questi personaggi. Come ti sei sentito a interpretarlo e come ti sei sentito mentre creavi e conoscevi questi personaggi?

Travis: È stata un'esperienza così diversa da Bilancia . Era come con Bilancia , siamo partiti da tabulazioni completamente vuote. Abbiamo iniziato con le schede dei personaggi già pronte fornite nello starter kit, quindi ogni decisione sui personaggi era una cosa nuova di zecca. Considerando che con Amnesty, ci siamo occupati di loro in modo molto più completo nelle nostre menti, e si trattava più di rivelare al pubblico le cose che sapevamo sui personaggi. È diventata una diversa struttura narrativa della costruzione del personaggio, dove era più come, 'Conosco già questo personaggio e non vedo l'ora che tu scopra questa cosa su di loro.'

Giustino: Questo potrebbe essere vero per Travis. Fa sempre molto più lavoro di gambe davanti di noi. Penso che per me sia stato più facile solo perché partivamo da un'area in cui siamo cresciuti. Duck è basato su ragazzi che ho conosciuto quando ero al liceo e alcune persone al college che non hanno raggiunto il loro potenziale e non l'hanno fatto fare tutto quello che avrebbero potuto fare. Cosa che sfortunatamente penso che nella nostra regione [Huntington, West Virginia] sia troppo comune. Persone che decidono semplicemente che non avranno il tipo di successo di cui potrebbero essere capaci. Duck è stato molto modellato su questo: è già uno schizzo sul posto che ha molto senso per me.

Clint: Penso che sia stato fantastico avere Justin e Travis come co-avventurieri, perché sono davvero un buon equilibrio di preparazione ma allo stesso tempo sono fedeli al personaggio. Davo loro lezioni di recitazione, e ora danno lezioni di recitazione a me. Penso davvero che i personaggi fossero così divertenti e non avevamo davvero relazioni tra loro. Penso che Papera e Ned fossero conoscenti prima, ma penso che le relazioni siano cresciute un po' più organicamente. Inoltre, non abbiamo cercato di incasinare le cose tanto quanto abbiamo fatto in Bilancia . Non eravamo così anarchici in Amnistia . Penso che abbiamo davvero cercato di raccontare una storia fantastica fin dall'inizio, mentre con Bilancia abbiamo scherzato un bel po'.

Grifone: La mia cosa preferita di Mostro della settimana , ed è un punto fermo di molti giochi di sistema Powered by Apocalypse, è che non avevi bisogno di provare a far funzionare le cose fuori dai binari, perché il gioco ha sistemi per farlo per te. Una delle caratteristiche distintive di questo gioco è che se provi qualcosa e non ci riesci, il GM può colpirti il ​​più forte possibile. Per quanto forte possa colpirti il ​​pericolo che hanno descritto. Quindi in questo gioco, in questa storia, ho cercato di creare pericoli che spaventano le persone in questo mondo, e poi se provi a fare qualcosa e non lo fai, l'intera storia può cambiare intorno a questo. L'intera storia è cambiata intorno a una cosa meschina che Aubrey ha fatto in uno degli episodi di pausa. L'intera storia è cambiata in base a questo.

Travis: Era quello lo scioglimento della neve?

Grifone: Si. E questo ha innescato una catena di eventi che ha portato a cose trasformative piuttosto selvagge che accadono in seguito, ed è questo che è eccitante nel gioco. sono sicuro D&D è così anche se lo giochi in un certo modo, che non è come lo abbiamo giocato noi, ma ti permette di mettere non solo il controllo nella mano del tuo giocatore. Ti permette di decostruire completamente le cose che hai fatto finora e di lanciare queste palle curve davvero, davvero grandi ai giocatori, e questi sono alcuni dei miei momenti preferiti della storia da cui siamo usciti Amnistia . Sono venuti fuori dai fallimenti e non dai successi.

C'è stata una conversazione che avete avuto tipo, 'Guardate, alcuni di questi personaggi potrebbero davvero morire questa volta.' E in quel momento in cui Ned muore, è stata una decisione del momento in cui vi siete fidati l'uno dell'altro e della storia, o c'è stato qualche tipo di discussione in anticipo che questa fosse una possibilità?

Clint: Penso che abbiamo cercato di rimanere onesti con i personaggi, e penso che abbiamo cercato di rimanere onesti con la storia. Sembrava che la traiettoria della storia la stesse portando in quella direzione. Voglio dire, non ci siamo precipitati, ma non era nemmeno completamente pianificato. Penso che fossimo totalmente preparati alla morte di uno qualsiasi dei personaggi. Penso che abbiamo avuto un'interpretazione molto più realistica delle cose in Amnistia di quanto abbiamo fatto in Bilancia . Duh, perché quella era fantasia, ma penso che quella fosse la base stessa per rendere ciò che abbiamo fatto. Volevamo che fosse un po' più radicato.

Grifone: Sì, e mi sento come un'altra cosa che Mostro della settimana mi permette di fare è eliminare completamente questa idea di 'Cadi nella fossa dell'acido e prendi 30 punti ferita di danno, che è il doppio dei tuoi punti ferita massimi, quindi muori all'istante.' È così che D&D funziona ma in questo è il mondo reale. Se ti sparano, puoi morire, e così posso passare un intero arco temporale a stabilire una minaccia e creare una situazione davvero, davvero pericolosa e poi dare loro la possibilità di provare a disarmarla, e poi se non lo fanno, è può andare male come voglio che vada. Penso che ne abbiamo parlato tutti prima di iniziare a suonare Mostro della settimana , e penso che ci sia probabilmente una clip da uno degli episodi di pausa o The Adventure Zone Zones in cui parlo di come ho fatto andateci piano con loro in Bilancia , e come in Mostro della settimana e tutti i giochi del mondo di Apocalypse, le cose possono precipitare in queste terribili situazioni che possono ucciderti senza alcun problema.

Giustino: Penso, Griffin, direi anche io - non per metterti le parole in bocca - ma penso che sei stato in grado di andare più forte in questo gioco, o meglio, hai dovuto prenderlo un po' più facilmente in Bilancia , perché molto di esso era più strutturato e impostato, e se hai battuto troppo le ruote, potrebbe non essere in grado di portarti dove stai andando. Considerando che con questo penso che sia tutto molto più aperto, e quindi hai la libertà di prendere quelle mosse difficili e confida che saremo in grado di trovare un modo soddisfacente per gestirle.

Vorrei anche darti un'idea di come non pianificato che era. Non ero in quella parte in particolare, quindi mi sono lasciato andare un po', concedendomi un po' di una zona fuori, e alla fine ero tipo, 'Oh, cosa è successo?' Ed era proprio come, 'Oh, Ned è morto.' Ero tipo, 'No, ma davvero? Che cosa succede? Cosa sta succedendo? Cos'è quello? Cosa significa? Che cosa è successo in quel pezzo?' Ero come completamente fuori zona. Ned è morto? È selvaggio. Ok, lo ascolterò sicuramente. Sembra abbastanza buono, vado a dare un'occhiata. Ma questo mi ha colto completamente di sorpresa. Completamente impreparato.

Ci sono cose che sono successe tra i personaggi prima della campagna, come Ned che è stato quello che ha fatto irruzione nella casa di Aubrey. Ne è stato discusso, o è semplicemente emerso dal punto di vista narrativo che aveva un senso e da lì sei andato avanti?

Travis: Quando crei personaggi in Mostro della settimana , ti incoraggia ad avere relazioni preesistenti. Quindi si sono incontrati? Qual è la connessione? E una volta stabilito che Ned era un ladro. Ho pensato che fosse davvero interessante non pensare semplicemente 'Sono amici del liceo!' Ma come se la loro relazione fosse, lui ha rubato qualcosa di prezioso e noi non lo sappiamo, giusto? E poiché questo è tornato da quando stavamo ancora facendo lo sperimentale, non sapevamo che sarebbe continuato, quindi è stato proprio come, 'Questa è una cosa interessante che potrebbe non venire mai alla luce mai.' Ma era solo un ulteriore livello di una sorta di storia interessante. È sempre la cosa che preferisco in uno show televisivo in cui arrivi alla stagione 3 o 4 e viene rivelato qualcosa di grande di cui sai che hanno gettato gli indizi dalla prima stagione ed è come, 'Amico, sono davvero contento che abbiano fatto alla Stagione 4, quindi andiamo a quel punto.'

Clint: Abbiamo raggiunto un punto in cui, dopo quel momento, come menzionato da Griffin, sapevamo che la situazione doveva essere risolta tra Aubrey e Ned. È stato divertente interpretare un personaggio disonesto, un personaggio inaffidabile. Sono divertenti da interpretare, ma sapevamo che doveva esserci una sorta di stallo. Sapevamo anche che non volevamo che fosse tutto dolce e sdolcinato e 'Oh, ti perdono'. Volevamo davvero che fosse un po' più radicato di così. Cavolo, continuo a usare la parola 'con i piedi per terra'.

Cosa vi è piaciuto dell'interpretare questi personaggi specifici questa volta?

Travis: Aubrey è molto simile a me. Ha ADD e ha alcuni problemi di controllo degli impulsi. Inoltre... da quando riesco a ricordare il sogno di poter accendere spontaneamente le mie mani in fiamme per impressionare le persone, riuscire a farlo, mi rende davvero felice.

Hai anche fatto specificamente la scelta di renderla bisessuale.

Travis: Mhmmm, sì, beh, è ​​basata su Gaby Dunn, Tybee Diskin, Kate Leth e Aubrey Plaza. Quindi prende il nome da Aubrey Plaza, ed è portoricana come Aubrey Plaza, ma il suo tipo di stile, estetica e tutto originariamente quando immaginavo il personaggio era basato su quello. Perché in origine sarebbe stato come un... quando pensi a un mago da palcoscenico con uno smoking. Poi ho deciso di farne una donna e di basarmi sui miei amici, e lei è diventata molto più interessante.

Giustino: Mi piace molto con Duck che cerca di interpretare qualcuno che reagisca nel modo più naturalistico possibile. Volevo davvero fare un personaggio che avrebbe voluto – quanto realisticamente avrei potuto reagire a una data situazione, privo di eroismo e quando, a meno che non fosse forzato dentro di me, è molto più rilassante, direi. Taako ha avuto la reputazione di avere sempre queste grandi giocate e queste grandi idee e il grande incantesimo che avrebbe ribaltato tutto o superato in astuzia il DM, ma è stato bello interpretare un personaggio molto più rilassato. Sono molto più contento di seguire la storia che di spingerla.

Sì, c'è una specie di stanchezza in Duck del tipo, 'Beh, sta succedendo.'

Giustino: Voglio dire, penso che sia guadagnato, giusto? Abbiamo appena fatto questa epica avventura che dura da anni, e ci siamo stancati un po'. Con la storia che funziona sempre esattamente come pensi che andrà e sfide epiche e posta in gioco enorme, è stato bello fare qualcosa che fosse un po' più tranquillo, credo.

Originariamente Griffin non voleva che qualcuno fosse un prescelto. Faceva parte della tua idea, 'Beh, sarò il prescelto, ma lui non vuole essere il prescelto?'

Giustino: Sì. Penso che sia sempre stato un concetto che abbiamo fatto di qualcuno che sarebbe stato il prescelto e poi l'ha evitato, e questo ha funzionato abbastanza bene con la storia che stavamo cercando di raccontare. Ma anche il gioco è costruito in un modo che non è incredibilmente potente. È duro, è difficile da uccidere, ma non è davvero una soluzione a tutti i problemi avere solo una spada.

david benioff e db weiss

Grifone: Sì, la cosa che volevo evitare e perché non l'ho fatto davvero, fino a quando Justin non mi ha presentato il suo personaggio, ne voleva uno prescelto, non volevo che l'intera storia fosse come 'Duck Newton and His Pals.' Allo stesso modo, quello spettacolo non si chiama 'Buffy and Willow and Xander'. E quindi non ne ero pazzo, ma penso che il modo in cui Justin ha inquadrato la prescelta di Papera mi abbia aiutato a aggirare il problema.

Clint: La cosa che mi è piaciuta di più dell'interpretare Ned è stata 'Saturday Night Dead'. Ho avuto modo di tirare fuori tutti i vecchi film orribili, e penso che sia stato il più vicino possibile a essere su MST3K . Ho davvero provato ad appoggiarmici.

Mi è sembrato molto MST3K . Molto Joe Bob Briggs. È stato fantastico.

Clint: Si. Ho fatto più ricerche su quelli che su qualsiasi altra cosa che abbiamo mai fatto.

Travis: Buono a sapersi.

A causa di ciò Mostro della settimana configurazione e ovviamente uscendo da questo enorme arco, hai avuto così poco tempo per creare questi personaggi e avvicinarti molto a loro e nelle loro teste. Con questo, com'è stato colpire quei battiti emotivi più duri, come la morte di Ned, il tragico retroscena di Aubrey, Duck che perde Minerva, cose del genere?

Travis: Dirò che per Aubrey è stata molto più recitazione di quanto mi aspettassi. Mentre interpretare Magnus, anche in quelli emotivi, stavo solo fingendo. Quando sei come l'alta fantasia ed è un momento emozionante come manichino, è così sciocco che non ci stavo davvero pensando, e con Aubrey, sto cercando di rendere giustizia al personaggio.

Clint: Mi interrogo sempre su quelle situazioni in qualsiasi tipo di storia in cui un personaggio è come messo in un angolo e non riesce a pensare a niente da fare. E ci sono state alcune volte con Ned in cui penso che Ned abbia dovuto fare delle scelte difficili e non credo che abbia fatto le scelte giuste, e questo ha davvero formato quel personaggio, e mi è piaciuto un po', interpretare un personaggio imperfetto. Quel tipo di approccio si è infilato nella mia timoneria - interpretare un personaggio che è comunque incasinato - ma mi piacevano i difetti di Ned. Mi piacciono i suoi sentimenti e la sua incapacità di fare la cosa giusta finché non ha avuto assolutamente altra scelta che fare la cosa giusta.

Griffin, e tu con gli NPC? Hai dovuto fare un sacco di sollevamenti emotivi e sembra anche che tu abbia parlato molto di più questa volta.

Grifone: Sì, probabilmente ho parlato un po' di più con me stesso. Bilancia è molto su questi tre semidei che sono stati scelti dal destino per salvare il mondo e avere le risposte ad ogni problema, e Amnistia non è malvagio, mi sento. Non sono necessariamente i tre prescelti che faranno le cose, e quindi ci sono molte altre persone nel mondo, e alcune di loro avranno il vantaggio quando i nostri eroi non lo faranno. È stato davvero molto difficile fare quei battiti emotivi. Sento che abbiamo avuto il vantaggio in Bilancia di prendere alla sprovvista i nostri ascoltatori, dove potremmo trattare un personaggio come uno scherzo completo e ogni volta che viene fatto riferimento a uno scherzo, e poi quando proviamo a fare un ritmo emotivo con loro, è una tale sorpresa che sento come se si prestasse a quel beat che atterra con l'ascoltatore. E non l'abbiamo fatto per niente in Amnistia , perché abbiamo cercato di rendere questi personaggi più umani in un certo senso, tranne quelli che non sono umani. Quindi è stata dura.

Abbiamo anche sempre saputo che questa storia sarebbe durata la metà di Bilancia in termini di numero di episodi, e non avevamo una passerella così grande, e se ci pensi davvero i personaggi in Bilancia non è diventato davvero appiccicoso in un certo senso fino a 'Pedals to the Metal' o più vicino alla fine di esso. Questo è il punto in cui siamo ora con Amnistia e stiamo cercando di concludere. Quindi i momenti che sono atterrati, sono stato al settimo cielo. Amnistia si è trasformato da qualcosa di cui avevo paura perché era così fuori dalla nostra zona di comfort a qualcosa di cui sono davvero orgoglioso.

Niente spoiler, ovviamente. Ma come ti senti ad entrare nel finale? Come ti senti riguardo a come stanno andando le cose? O non hai idea di come andrà?

Grifone: Voglio dire, ho alcune idee. Il modo in cui ha funzionato per la maggior parte del tempo Amnistia , ci sono cose che sono vere su questo mondo e quindi le ho preparate, ma non ho un carrello da miniera in cui salteranno tutti e li condurrà attraverso questo viaggio oscuro in stile Disney World attraverso il mio molte sfide ed enigmi. Registreremo qui tra due ore e non ho idea di cosa suggeriranno, ed è per questo che non posso preparare il terzo episodio del finale, perché è impossibile per me farlo finché non trovo fuori cosa vogliono fare. Quindi ho mentito prima. Ho di nuovo paura.

Questo ti rende super ansioso? Dato quanto controllo hai avuto in passato su dove stavano andando le cose rispetto a ora, dove è solo 'Questo potrebbe essere qualsiasi cosa'.

Grifone: Sì.

Travis: Direi, però, come giocatore, il fatto è che a volte vedi le persone che pensano, 'Wow Griffin li sta davvero portando in questo posto o altro', ed è come, Griffin non sa dove stiamo andando! È una narrazione molto più collaborativa di quanto non appaia in superficie, e penso che molto abbia a che fare con, se posso vantarmi per un secondo, lo stiamo facendo da un po', e siamo in qualche modo bravi a giocare l'uno contro l'altro, e c'è solo molta fiducia nella cosa, se facciamo una svolta a destra dura, se prendiamo una decisione strana, probabilmente c'è una buona ragione per questo. Non fermiamo il flusso per dire: 'Aspetta, perché l'hai fatto? E quindi può sembrare che veniamo guidati, ma penso che molte cose sembrino così perché stiamo tutti camminando insieme allo stesso tempo e sembra che uno di noi sappia dove stiamo andando ma nessuno di noi noi lo facciamo. Stiamo solo cadendo in avanti allo stesso tempo.

Grifone: In molti modi, inoltre, è meno stressante per me. È stressante nel senso che è l'ignoto. Non so cosa succederà, ma ora, più di quanto abbiamo mai fatto in Bilancia , posso portare un po' di roba alla registrazione, e il peso di raccontare questa storia è stato tolto dalle mie spalle perché ora tocca a tutti noi. E come ha detto Travis, avere la fiducia che saremo tutti in grado di raccontare la storia rende tutto più facile in molti modi.

Ragazzi, avete un'idea per cosa verrà dopo questa campagna?

Tutto: Si! No. Sì.

Travis: Si. Ho lavorato a un'idea per il prossimo arco narrativo di cui sono davvero entusiasta e sono entusiasta di iniziare a giocare. mi dispiace andarmene Amnistia dietro, ma sono molto entusiasta di entrare nella prossima cosa solo perché è un tipo diverso di cose e solo un'idea che mi piace molto.

Stai andando a DM questo?

Travis: Sì.

È eccitante per te, Griffin, prenderti una pausa?

Grifone: Oh, sono così fottutamente sollevato. Alla fine di Bilancia Ero davvero nervoso perché dovevo imparare tante cose facendo Bilancia che mi ha aiutato a provare a rendere lo spettacolo quello che era che l'idea di tutti noi ricominciare da capo e se qualcun altro avesse DM, raccogliere di nuovo tutta quella conoscenza istituzionale sarebbe stato un tale dolore nel culo, e così con Amnistia non dovevamo necessariamente occuparci di questo, perché potevo semplicemente tornare indietro. Ora, dopo aver fatto il DM, per cosa? Cinque anni ormai? Sono così fottutamente pronto.

Farai ancora la musica per lo spettacolo?

Grifone: Probabilmente. Il modo in cui faccio musica per lo show è cambiato molto in modi che hanno reso tutto più facile per me in molti modi, ma cambieremo genere e quindi dovrò fottere ing capire che cosa è tutto da capo.

Travis: Sì, quindi o Griffin farà la musica o vedrò se John Williams è disponibile.

Sono sicuro che può aiutare.

Travis: Non sto trattenendo la speranza, ma sì. Se è libero, probabilmente lo prenderò.



^