Star Wars: Episodio Iii - La Vendetta Dei Sith

Perché Revenge of the Sith è senza dubbio il miglior finale della trilogia di Star Wars

>

Dei tre Guerre stellari trilogie, due di esse finiscono nello stesso identico punto: nel deserto, con le persone che fissano i soli gemelli di Tatooine. Star Wars: L'ascesa di Skywalker faceva chiaramente riferimento all'iconico tramonto binario del primo atto di Una nuova speranza — ma la scena finale di Star Wars: La vendetta dei Sith ha fatto questo omaggio per primo. E, probabilmente, meglio.

In effetti, di tutti e tre Guerre stellari trilogie, i prequel hanno facilmente la migliore rata finale con La vendetta dei Sith , che ha debuttato 15 anni fa oggi, 19 maggio. Detto questo La vendetta dei Sith è il migliore Guerre stellari film sarebbe mai stato al limite della follia, ma se il suo compito principale fosse concludere le trame e i punti della trama nei due precedenti film della sua trilogia, allora La vendetta dei Sith batte entrambi Star Wars: Il ritorno dello Jedi e L'ascesa di Skywalke r qualsiasi giorno della settimana. Ecco perché.

LA STORIA



Un enorme vantaggio La vendetta dei Sith ha finito Il ritorno dello Jedi e L'ascesa di Skywalker è che è l'unico Guerre stellari trilogy-ender che non aveva bisogno di avere una conclusione felice. In effetti, avere un terzo atto oscuro e deprimente era praticamente un prerequisito per La vendetta dei Sith avere senso. Perché Episodio III doveva finire con Anakin Skywalker che si era rivolto al lato oscuro della Forza, la maggior parte dei Jedi morti e l'ascendente dell'Impero, il barlume di speranza ottimista che associamo alla maggior parte dei finali di Guerre stellari i film non erano necessari o benvenuti. Sicuro, La vendetta dei Sith ha telegrafato un finale pieno di speranza – guarda, ecco Obi-Wan che consegna il piccolo Luke Skywalker allo zio Owen e alla zia Beru – ma è ancora un po' cupo. Non ci sono dialoghi in quest'ultima sequenza, solo musica. Che, per certi versi, riassume l'insieme di La vendetta dei Sith.

LA MUSICA

la grande festa di pipì imdb

Immagina di guardare Il ritorno dello Jedi o L'ascesa di Skywalker in muto e totalmente senza sottotitoli. Probabilmente sarebbe impossibile. Entrambi questi film sono gravati da un'esposizione così loquace che in realtà sarebbe abbastanza difficile capire cosa diavolo stava succedendo a meno che non ti venisse detto. Dalle trame complicate sui generatori di scudi alle rivelazioni confuse su chi è imparentato con chi, Il ritorno dello Jedi e L'ascesa di Skywalker raccontano molto di più di quello che mostrano. Funziona anche se lo capovolgi: fai finta di non avere immagini (e ancora nessun dialogo) e di poter ascoltare solo la musica di John Williams per Il ritorno dello Jedi o L'ascesa di Skywalker come se stessi ascoltando un'opera senza linguaggio. Ancora una volta, otterresti alcuni motivi e momenti fantastici, ma non sono sicuro che la musica racconti una storia completa e coerente dal punto di vista tonale.

Anakin Sith

Credito: Lucasfilm

quando è stato il primo episodio di star trek?

La musica di Williams per La vendetta dei Sith fa un lavoro migliore nel raccontare una storia rispetto a qualsiasi altro suo punteggio per Guerre stellari , con la possibile eccezione di Star Wars: L'Impero colpisce ancora . Parte del motivo è la varietà. Nessun altro Guerre stellari il film ha musica molto simile a 'Gli insegnamenti di Palpatine' e 'Le ruminazioni di Padmé'. Questi sono ronzii, numeri bassi che sembrano più vicini a ciò che potresti aspettarti in Blade Runner 2049 o in un episodio di Westworld . Sono tristi, strani e oscuri, e sicuramente raccontano una storia. Non c'è un vero disastro nel complesso Sith colonna sonora, e lo stesso non si può dire del generico L'ascesa di Skywalker o di Il ritorno dello Jedi, che presenta la famigerata canzone 'Yub Nub' di Ewok.

Ma l'altro motivo è che in La vendetta dei Sith , Williams schiera il veramente familiare Guerre stellari temi (come 'La marcia imperiale') solo quando ne ha bisogno. Il resto del tempo, la musica è abbastanza specifica per questo film e solo per questo film. La musica che accompagna la grande battaglia di Anakin e Obi-Wan - 'Battle of the Heroes' - è uno dei pezzi più sottovalutati e anche elegantemente sottovalutati di Guerre stellari musica di sempre. Guarda, non è 'Duel of the Fates' e per questo vivrà per sempre all'ombra di 'Duel of the Fates', in particolare perché nel film 'Duel of the Fates' è inutilmente unito a 'Battle of the Fates'. degli Eroi.'

Eppure, la cosa che rende lo schiaffo 'Battle of the Heroes' così difficile è che sembra una traccia specifica per questi personaggi in questo particolare momento. Perché così tanti Guerre stellari motivi e temi musicali sono riciclati in tutta la saga, è difficile dirlo su qualsiasi altro pezzo di Guerre stellari musica.

battaglia vendetta dei sith

Credito: Lucasfilm

IL LOOK

Visivamente, la tavolozza dei colori e la direzione artistica generale di La vendetta dei Sith sembra fantastico. È vero, è difficile battere il duello tra Luke Skywalker e Darth Vader Il ritorno dello Jedi , ma rispetto alla trilogia classica, quella era semplicemente una rivincita. Visivamente, quello che stai vedendo non è molto diverso da Impero . A un certo livello, la battaglia con la spada laser che finisce Il ritorno dello Jedi è abbastanza dimenticabile perché è solo il contrario della stessa battaglia con la spada laser in Impero , solo che questa volta hai un coglione in sottofondo che ride. Idem per L'ascesa di Skywalker , da cui presepe Il ritorno dello Jedi così oscenamente che alcuni dei dialoghi di Palpatine sono gli stessi.

La battaglia degli eroi di Obi-Wan e Anakin su Mustafar non è come nessuno dei duelli con la spada laser in nessun altro Guerre stellari film, e l'intera sequenza - indipendentemente da come ti senti riguardo a 'l'altura' - racconta una storia ed è ridicolmente unica. George Lucas ha anche collaborato con Steven Spielberg per creare le animazioni per aiutare a mappare il duello con la spada laser di Mustafar. Spielberg ha fatto lo stesso per la sequenza di inseguimento ridicolmente cool di Obi-Wan contro il generale Grievous, che ha visto Obi-Wan cavalcare un drago amichevole mentre Grievous si aggira su una bici da corsa circolare super complicata. Queste due scene da sole non hanno letteralmente eguali in nessun'altra Guerre stellari film. Non sto dicendo che il drago sciocco di Obi-Wan sia migliore di altre scene in Guerre stellari , semplicemente che non c'è niente in La vendetta dei Sith che sembra cose in altri film.

Secondo a diversi rapporti , uno dei maggiori problemi di Lucas con Star Wars: Il Risveglio della Forza – e la nuova trilogia in generale – è che in realtà non hanno fatto nulla di nuovo, almeno visivamente. E mentre si potrebbe dire che si sbagliava in certe aree ( Star Wars: Gli ultimi Jedi sembra piuttosto diverso), è difficile sostenere che La vendetta dei Sith non ha spinto la busta.

L'assurda azione con la spada laser a quattro braccia del Generale Grievous, la straordinaria inquadratura di apertura sul pianeta Coruscant, il potente montaggio in cui tutti i Jedi vengono abbattuti dall'Ordine 66 - la maggior parte delle riprese in La vendetta dei Sith appartengono esclusivamente a questo film. Tieni presente che La vendetta dei Sith viene criticato per la sua dipendenza dallo schermo verde, ma l'audacia dello schermo verde in Sith conferisce al film la sua qualità barocca e esagerata. Non è come J.J. Abrams ha usato zero schermi verdi in quella finale L'ascesa di Skywalker duello con la spada laser. La differenza è che Lucas ha deciso di creare un pazzo pianeta di lava e Abrams ha fatto qualunque cosa abbia fatto con quel pianeta di pietra.

ritorno al futuro lorraine
Obi Wan Sith

Credito: Lucasfilm

TRAGEDIA SHAKESPEARANA

Il dialogo non è La vendetta dei Sith è il vestito più forte, ma va bene perché è probabilmente l'aspetto meno importante del film, data l'inevitabilità della storia a questo punto. La trama è inesorabilmente efficiente, al punto che potresti ritrovarti a desiderare che le scene fossero più lunghe, cosa che non si può dire per i primi due prequel. È un film un po' ampolloso e melodrammatico per le persone a cui piace l'elegante, sexy e artisticamente perfetto L'impero colpisce ancora . Ma, opportunamente, La vendetta dei Sith anche tirato fuori qualcosa che i suoi due predecessori non hanno fatto: sembrava un pezzo d'epoca rispetto al resto di Guerre stellari .

L'obiettivo della trilogia prequel era quello di darci uno sguardo a ciò di cui parlava Obi-Wan quando ha menzionato 'un'età più civilizzata' in Una nuova speranza . Nel La vendetta dei Sith , l'intera sensazione del film si trasforma Guerre stellari in una sorta di tragedia shakespeariana. Hayden Christensen non è male in La vendetta dei Sith , e questo perché lo sta interpretando come se fosse in una produzione di Frazione . E non sta interpretando Amleto per le persone che lo stanno guardando attraverso un microscopio. Lo sta facendo per le persone nei posti economici. Sta diventando grande quindi lo capisci. Questo è un tragedia .

Christensen, insieme a Ian McDiarmid, Natalie Portman, Ewan McGregor e Samuel L. Jackson, vanno alla grande e si allargano La vendetta dei Sith . E, per tutti loro tranne McDiarmid, questo sarebbe stato l'ultimo Guerre stellari film. A differenza dei finali di Il ritorno dello Jedi e L'ascesa di Skywalker , gli archi dei personaggi di Anakin Skywalker, Padmé Amidala, Obi-Wan Kenobi, Mace Windu, Yoda e, sì, Palpatine, praticamente finiscono.

Certo, parte di ciò è dovuto al fatto che alcuni di questi personaggi muoiono, ma non sei confuso su dove si trovi qualcuno o su cosa accadrà. Alcuni di questi sono di progettazione: La vendetta dei Sith è un prequel di Una nuova speranza . Ma, al momento dell'uscita, doveva essere anche la finale Guerre stellari film mai. E la sua atmosfera conclusiva mostra che nemmeno Lucas stava scherzando in quel momento; a differenza di entrambi i film finali nelle altre trilogie, La vendetta dei Sith o uccide i suoi personaggi o finisce le loro storie in modo tale che quando riappaiono in altri film, fondamentalmente non sono gli stessi personaggi.

film horror degli anni '70
Palpi contro anakin

Credito: Lucasfilm

Va anche notato che, di tutti i suoi film, Sith è facilmente quello che definisce i talenti di McDiarmid rispetto a Guerre stellari . I fan potrebbero godersi il ridacchiante super-fulmine Palpatine in L'ascesa di Skywalker , ma il Palpatine di La vendetta dei Sith è più spaventoso e migliore.

A differenza di qualsiasi Guerre stellari film prima o dopo, La vendetta dei Sith è l'unica volta in cui Guerre stellari ha suggerito che le grandi storie hanno finali tristi. quando Sith ha chiuso la trilogia prequel, lo ha fatto con una posta in gioco reale e profondamente tragica. Dopotutto, non puoi avere cattivi spaventosi a meno che, a volte, non vincano.

E a differenza del cliffhanger di L'impero colpisce ancora , la finalità di La vendetta dei Sith fa una dichiarazione ancora più forte: non solo i cattivi hanno vinto questa volta, ma ci vorranno anche circa 20 anni per sbarazzarsi di loro.

Proprio come ha detto Palpatine: questo è potere, potere illimitato.



^