Amabili Resti

Perché Peter Jackson ha fallito così tanto con Amabili resti?

>

Nel 2002, Alice Sebold ha pubblicato il suo romanzo d'esordio, Amabili resti . Il fantasy-dramma raccontava la storia di Susie Salmon, una tipica adolescente che viene violentemente violentata e uccisa dal suo vicino. Il suo spirito fugge verso l'alto e si dirige verso il suo paradiso personale, dove rimane indefinitamente mentre osserva la sua famiglia lottare con le conseguenze della sua scomparsa. Quasi immediatamente, Amabili resti divenne un successo sorprendente. Ispirata dalle sue stesse esperienze con le aggressioni sessuali, la storia di Sebold ha attinto a qualcosa di unico e tuttavia universalmente comprensibile sul dolore e sul trauma, raccontato attraverso una lente inaspettata che ha sovvertito le aspettative del pubblico. Curiosamente, Amabili resti è un libro bello ed edificante su un orribile stupro e omicidio. I lettori non ne hanno mai abbastanza e il titolo ha venduto più di un milione di copie in un mese, un fenomeno quasi inaudito data la mancanza di approvazioni di grandi nomi e lo status di Sebold come autore di debutto. Ovviamente dovrebbe seguire un film.

Prima della pubblicazione, la regista scozzese Lynne Ramsay ha acquisito i diritti di adattamento, sperando di trasformare la storia in un esame psicologico del padre di Susie mentre impazzisce per il dolore, simile a Frazione . Ramsay aveva acquisito una bozza del libro prima ancora che fosse finito e ha funzionato da lì, ammettendo di preferire il contenuto più oscuro alle zuccherate scene di Heaven e voleva allontanarsi dagli elementi più fantastici a favore di qualcosa di più in linea con gli altri suoi film . Quando il libro è diventato una proprietà hot da un milione di dollari, Ramsay è stato rimosso dal progetto, poiché i produttori volevano qualcosa di più fedele al materiale originale. Ramsay avrebbe poi detto di aver soprannominato il progetto 'The Lovely Money', poiché era tutto ciò di cui i produttori sembravano preoccuparsi. Desideravano un regista che si attenesse servilmente al libro e assicurasse che il pubblico ottenesse ciò che voleva su larga scala. Entra in Peter Jackson e in un mondo di decisioni creative sbagliate.

Per aggiungere la beffa al danno, gli effetti stravaganti di Jackson hanno una netta mancanza di immaginazione. Niente di tutto ciò sembra particolarmente originale o si avvicina persino all'evocazione dell'ambigua bellezza del romanzo. Il romanzo di Sebold si rifiuta di dare risposte facili alle domande dei suoi lettori sulla natura di questo paradiso, che lei dice è separato dalla fede in Dio e dalla dottrina del cristianesimo. Trasformare quel concetto liminale in un linguaggio visivo distinto sarebbe impossibile per qualsiasi regista, ma Jackson sceglie semplicemente di lanciare tutto sullo schermo e sperare che un po' della dolcezza del lecca-lecca rimanga. Questo paradiso è Lisa Frank incontra un furgone dipinto sulla spiaggia, solo senza nessuno del campo impacciato. L'effetto finale di questo approccio è che il paradiso finisce per sembrare un posto carino e non così male dove andare una volta che sei stato brutalizzato. Tutta la tensione e l'angoscia emotiva del voyeurismo dell'aldilà di Susie e il dolore della sua famiglia sono ricoperti di zucchero dalla bellezza pastello in cui vive. Sinceramente, guardare queste scene durante la mia rivisitazione mi ha fatto sentire un po' sporco. Erano accompagnati da un'inquietante macchia di decisioni in buona fede andate male, una macchia di ideali più complessi a favore della distrazione. Il film non è tanto un pasto abbondante quanto una torta splendidamente decorata che è dolcissima all'interno e ha iniziato a marcire all'interno.



Roger Ebert, in la sua recensione del film, notoriamente lo ha descritto come 'deplorevole', con un messaggio seriamente incasinato: 'Se sei una ragazza di 14 anni che è stata brutalmente violentata e uccisa da un serial killer, hai molto da guardare avanti a. Puoi riunirti in paradiso con le altre vittime adolescenti dello stesso assassino e guardare con benevolenza i membri della tua famiglia mentre ti piangono e realizzano che persona meravigliosa eri. Certo, ti mancano i tuoi amici, ma i tuoi compagni fatali vengono a ballare per salutarti in un prato di fiori di campo, e quanto è bello?'

Per tutte le richieste dei produttori che il film aderisca il più possibile al materiale originale, Amabili resti finisce per essere incredibilmente al di sotto di quell'obiettivo nonostante unisca tutti i punti insieme come indicato. L'estetica ha messo in ombra la vera carne della narrazione, e quando il film è uscito, pochi erano soddisfatti di ciò che vedevano. Invece, ciò che è venuto a simboleggiare sono stati i pro ei contro di lunga data di Peter Jackson come regista. Jackson è sempre stato definito come un regista che ha affrontato i generi spesso respinti della fiction e li ha usati come solide basi per sperimentare nuovi effetti speciali ed evoluzioni nella tecnologia cinematografica. Il Signore degli Anelli ha così tanto successo perché ogni aspetto della sua arte meravigliosamente reso funziona in tandem con la sceneggiatura e gli attori, elevando piuttosto che oscurando il nucleo delle storie. I momenti di CGI che non sono invecchiati bene sono perdonati perché tutto ciò che li circonda è così stellare e avvincente. Una buona narrazione non invecchia mai, ma è diventata meno una priorità per Jackson a seguito di Il ritorno del re . Questa posizione è arrivata a un nadir particolarmente schiacciante quando Jackson ha preso il sopravvento Lo Hobbit film di Guillermo del Toro, gonfiando la storia sottile a tre film epici e utilizzando un frame rate aumentato che ha reso l'azione simile a un filmato PS2. Divenne così ossessionato dal vedere fino a che punto poteva spingere la busta tecnologica che si dimenticò di fare un buon film in cui metterci tutto. Potrebbe essere sembrata la scelta giusta per Amabili resti , soprattutto perché sembrava che tutti lo chiedessero, ma a volte un regista ha bisogno di deviare dal materiale di partenza e mettere da parte le sue idee preferite per il bene della narrazione.

Personalmente, penso ancora molto al film di Lynne Ramsay Amabili resti sarebbe sembrato. Ramsay è uno dei migliori registi che lavorano oggi e facilmente uno dei più abili nell'affrontare i temi del trauma, qualcosa che attraversa tutto il suo lavoro, che l'ha resa la scelta perfetta per il romanzo di Sebold prima che diventasse un fenomeno. Un approccio più austero incentrato meno sul Cielo a favore del dolore lasciato sulla Terra dall'assenza di Susie avrebbe fondato il film sull'umanità dei suoi temi. Questo è ciò da cui le persone sono state conquistate, non la promessa di bellezza.

Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono dell'autore e non riflettono necessariamente quelle di SYFY WIRE, SYFY o NBCUniversal.



^