Altro

Perché la star di Last House Sara Paxton ha accettato il lavoro in un brutale remake?

>

Sara Paxton, protagonista dell'imminente remake del controverso film horror di vendetta di Wes Craven L'ultima casa sulla sinistra , ha dichiarato a SCI FI Wire che il film è 'qualcosa di molto speciale' e non solo un'altra voce nell'apparentemente infinita lotteria di remake di Hollywood. (Spoiler avanti!)

Nel film molto per adulti e grafico, Paxton ( Acquamarina ) interpreta Mari, una giovane donna che viene violentata e picchiata da Krug (Garret Dillahunt) e dalla sua banda. Pensando che sia morta e trovando la loro auto in panne, gli aggressori cercano rifugio in una casa isolata di proprietà dei genitori di Mari (Tony Goldwyn e Monica Potter). Mari torna poi a casa, spingendo i suoi genitori a mettere insieme gli indizi e vendicare la figlia. Wes Craven ha prodotto e Dennis Iliadis ha diretto il remake, che uscirà a livello nazionale il 13 marzo.

SCI FI Wire ha parlato con Paxton la scorsa settimana per telefono. Seguono estratti modificati dall'intervista esclusiva.



protagonista in ultima casa è stata senza dubbio un'opportunità per te di mostrare cosa sai fare come attrice, ma cos'altro ti ha spinto a fare un'audizione e a firmare?

Paxton: Sicuramente Wes Craven. È un'icona, e questo è stato interessante per me. Il ruolo, la sceneggiatura. Quello che mi ha davvero venduto, però, è stato quando ho incontrato il regista, Dennis Iliadis. non avevo visto l'originale Ultima casa a sinistra , ma ho visto il film di Dennis Hardcore , che è un film indipendente che ha girato in Grecia. Quel film mi ha completamente scioccato. Poi ho pensato: 'Oh, ok, fa sul serio. È un buon regista. Dove devo firmare?' Leggere una sceneggiatura del genere, e un remake, ovviamente, è così permaloso. Non sai dove può andare. Può essere davvero buono o cattivo, ma forse con buoni attori e un buon regista può essere qualcosa di speciale. E penso davvero che sia quello che abbiamo finito per fare, qualcosa di molto speciale.

Quanto è stato difficile per te essere in presenza di Garret Dillahunt prima e dopo aver girato quelle scene in cui ti terrorizza?

Paxton: Non sono uno di quegli attori in cui, se devo odiarti, ti odierò davvero nella vita reale. Non è qualcosa che devo fare. E Garret era così nervoso. Non voleva farmi del male. Era preoccupato che mi sarei messo a piangere o che mi sarei emozionato. Era quello spaventato, quello che si è tirato indietro, e alla fine sono andato da lui e gli ho detto: 'Non preoccuparti per me. Sono una ragazza grande. Posso farcela.' Semmai, ero preoccupato che non sarebbe stato abbastanza rude. Ero preoccupato che la scena non sarebbe venuta fuori reale perché non si sarebbe buttato completamente dentro. Ma abbiamo parlato e siamo arrivati ​​a un accordo.

Alcune persone amano i remake, alcune persone li odiano, e questo è l'ultimo di una lunga serie di remake. Quali sono i tuoi pensieri e puoi ultima casa ottenere una giusta scossa da persone che hanno avuto fino a qui con 're-immaginazioni'?

Paxton: Desidero così tanto che alla gente piaccia questo film. Per la prima volta in assoluto, mi sono preoccupato che alle persone piacesse. Normalmente esco, faccio le mie cose, mi diverto, sono una sirena in Australia, e poi quando è finita torno alla mia vita. Con questo ho controllato le bacheche dei messaggi e ho visto cosa hanno da dire i fan più accaniti al riguardo. E sono piuttosto brutali riguardo all'intera faccenda del remake. Le persone hanno sicuramente un problema con i remake. Immagino che fino a un certo punto capisco quando ami così tanto qualcosa, e poi vederlo rifatto... e ci sono così tanti brutti remake. ...

Hai trattenuto a guardare l'originale ultima casa fino a quando non avrai terminato la nuova versione. Cosa ne pensi dell'originale di Craven?

Paxton: È stato così strano vedere l'originale dopo che avevamo appena filmato tutta questa roba, perché non li vedo come lo stesso film, davvero. Capisco che sia la stessa trama—le due ragazze, la vendetta dei genitori—ma alla fine è stata presa dal vecchio film di Bergman La Vergine Primavera , e andiamo per lo più fuori da quello. L'ultima casa sulla sinistra , la versione del 1972, è così brutale e così cruda e grintosa. Penso che abbiamo anche crudezza e grinta, ma non così tanto, perché devi renderlo più guardabile. Tutta la pipì nei pantaloni, non l'abbiamo fatto noi. Alcune cose erano semplicemente troppo. Ma spero che le persone siano felici, perché eravamo davvero, veramente appassionati di non solo fare di questo un remake con lo stampino. Il nostro obiettivo era fare un buon film.

E visto che ti abbiamo al telefono, dobbiamo chiedere di Mr. Ed . Hai davvero sparato a Mr. Ed pilota con Sherman Hemsley e Sherilynn Fenn?

Paxton: Accidenti, avevo circa 15 anni quando l'ho fatto [nel 2004] con Garret [Dillahunt], e Sherman Hemsley era la voce del cavallo. Penso che avrebbe potuto essere una buona idea. Con i cavalli era un sacco di lavoro. Ricordo almeno cinque giorni di quelle riprese in cui il cavallo si è liberato e ha calpestato alcune luci, ha attraversato il set, ha abbattuto i servizi artigianali. I cavalli stavano impazzendo un po'. Quindi forse era un problema troppo grande.



^