Dwayne Johnson

Perché Dwayne Johnson avrebbe combattuto gli alieni in Race to Witch Mountain?

>

Dwayne Johnson torna in squadra con i suoi Il piano di gioco il regista Andy Fickman per il prossimo thriller di fantascienza per famiglie della Disney Corsa a Witch Mountain , e non potrebbe esserne più felice.

'Andy è una specie di bambola di porcellana rotonda', ha detto Johnson in un'intervista esclusiva con SCI FI Wire durante il fine settimana a Las Vegas. «Andy è fantastico, lo è. Andy ama la cultura pop e adora i film. Ad esempio, credevo negli UFO prima del film, e nel realizzare il film ho imparato molto da Andy. Andy è così appassionato di quel mondo, di quella cultura, di tutto. E appassionato della possibilità di vita aliena. ... E l'invasione, a proposito! Adoro questo di lui, e quindi ho pensato che fosse il regista perfetto per questo film.'

Nel film, Johnson interpreta Jack Bruno, un tassista sfortunato a Las Vegas. La sua vita è gettata nel caos quando due adolescenti, Sara (AnnaSophia Robb) e Seth (Alexander Ludwig), saltano sul suo taxi, in fuga da qualcosa. Non passa molto tempo prima che Bruno si renda conto che i bambini possiedono poteri straordinari e che sono inseguiti da qualcosa di estremamente pericoloso: un cacciatore di taglie alieno chiamato Sifone. ( Corsa a Witch Mountain —un reboot del film Disney degli anni '70 Fuga sulla montagna delle streghe e il suo seguito, Ritorno alla montagna delle streghe —apre il 13 marzo)



Di seguito è riportata una versione modificata della nostra intervista con Johnson. (Possibili spoiler in arrivo!)

A partire dal Il ritorno della mummia a Racconti del Sud , fai molti film di genere. Cosa ti fa venire voglia di esplorare quei mondi?

Johnson: Beh, io amo la magia. La magia è meravigliosa. I film, solo da un punto di vista fantastico, ti ricordano quanto siano fantastici i film. Soprattutto quando puoi farne uno che colpisce su tutti i cilindri. Proprio in termini di colpire la magia. Tipo, 'Che tipo di magia abbiamo?' Lo amo. E come attore, per me personalmente, voglio allargarmi e voglio lavorare in generi diversi. Amo questa opportunità. Ma non c'è niente come il posto fantastico e magico in cui puoi andare. Anche quando c'è un posto più buio in cui puoi andare, come in Destino o come in Corsa a Witch Mountain . È molto bello.

Hai Siphon come avversario, ed è un personaggio piuttosto oscuro. È un nuovo personaggio come te, vero?

Johnson: È un nuovo personaggio, ed è un mostro alieno creato da Andy. Voleva creare qualcosa che fosse tangibile. Come attore, lo adoro. Quando finalmente hai questo grande combattimento e sequenza d'azione con un mostro alieno, è reale. Lo colpirai e lui colpirà te. Ti lancerà e tu lancerai lui. Rispetto a uno schermo verde. E poi la sfida è, beh, dove iniettare umorismo in tutto ciò? Vuoi provare a trovare un po' di umorismo in lui per far ridere la gente, e così Andy dice: 'E se avesse l'alitosi?' E io ho detto: 'No, Andy. Non sarebbe affatto divertente».

Nell'originale, i bambini non erano alieni fin dall'inizio, quindi qual è la nuova configurazione?

Johnson: Beh, il nucleo rimane lo stesso, cosa che pensavo fosse importante. Voglio dire, è un po' complicato quando reimmagini o rifai. ...Tuttavia, vuoi definirlo ... quando è un classico. Che si tratti della Disney o di qualsiasi altro studio, è un po' complicato. Quindi volevamo assicurarci che il suo nucleo rimanesse lo stesso. E volevamo essere sicuri di rendere ancora omaggio e rispetto al film originale che molte persone amavano e riportare quegli attori originali nel nostro film. E poi volevamo anche renderlo fresco e divertente per questa era moderna.

Com'è stato lavorare con Kim Richard e Ike Eisenmann, le star bambine del film originale, che hanno ruoli in questo?

Johnson: Lei è stata fantastica, Ike è stato fantastico. Per tutti noi, era importante che gli piacesse la sceneggiatura, ed era importante che amassero i loro ruoli, e in omaggio, perché senza di loro, onestamente, il film non sarebbe stato fatto, e io e te non avremmo essere seduto qui [a parlare di questo] oggi. Quindi è stata una grande opportunità per noi portarli avanti e mostrare loro questo mondo che abbiamo creato. Eravamo tipo, 'Cosa ne pensi?' E Kim era tipo, 'È fantastico, è fantastico.' E noi eravamo tipo, 'Whew! A lei piace.'



^