Sangue Vero

Quali segreti rivela il vampiro millenario di True Blood in questa stagione?

Alexander Skarsgard, che interpreta il millenario vampiro Eric Northman nel dramma soprannaturale della HBO Sangue vero , ha detto a SCI FI Wire che è entusiasta di poter finalmente esplorare di più del suo enigmatico personaggio nella seconda stagione dello show recentemente presentata in anteprima.

'La prima stagione è stata un'introduzione a Eric', ha detto Skarsgard in un'intervista telefonica esclusiva la scorsa settimana. 'Non hai visto molto di più di un lato, che è lui che è il leader dei vampiri tosto. Nella seconda stagione andiamo più in profondità e capirai che è più complesso di così e ha un lato sensibile e un lato molto leale. Può essere un grande amico. Non gli piacciono molte persone, ma se gli piaci, allora è estremamente leale. Per un attore, è qualcosa che amo fare, andare più in profondità e recitare di più. Ho sentito che dopo la prima stagione, le persone dicevano sempre 'Eric è il vampiro malvagio' e ho sempre difeso Eric, perché non lo vedo affatto come un malvagio.'

siero del super soldato nella vita reale

Complessivamente, Sangue vero è basato sui romanzi di Southern Vampire di Charlaine Harris, e in particolare questa seconda stagione segue vagamente la trama del libro Morti viventi a Dallas . Entrambi hanno Eric, come sceriffo vampiro dell'Area 5 [cioè nel profondo sud], che carica la cameriera telepate Sookie Stackhouse (Anna Paquin) e il suo amante vampiro, Bill Compton (Stephen Moyer), per recarsi a Dallas, dove può usare i suoi poteri per scoprire dove si trova un pericoloso vampiro di nome Godric. Solo che si scopre che il loro innocuo viaggio sul campo li espone a un potente male che accende un complicato triangolo tra i tre che si svilupperanno nel corso della stagione (e altro se HBO continua a riprendere lo spettacolo).



Quella che segue è una versione modificata della nostra intervista con Skarsgard, in cui parla di ciò che i fan possono aspettarsi dall'arco narrativo di Eric. Sangue vero La seconda stagione è ora in onda la domenica sera su HBO alle 21:00. ET/PT. (Possibili spoiler in arrivo!)

Hai trovato utile leggere i romanzi di Charlaine per costruire un retroscena per Eric, o lo showrunner Alan Ball lo ha scoraggiato, dal momento che lo spettacolo non è un adattamento letterale?

Skarsgard: No. Prima di iniziare la prima stagione, ho letto i primi cinque libri solo per darmi un po' di retroscena e per aiutarmi a immergermi nel mondo e capire il mondo che Charlaine ha creato e il mio personaggio di Eric. Ma una volta che abbiamo iniziato a girare la prima stagione, è stato un po' confuso leggere i libri e le sceneggiature allo stesso tempo, perché sono un po' diversi. In realtà, è stato piuttosto confuso cercare di capire cosa ci fosse dai libri e dalla serie. Ma è stato fantastico averli come retroscena nella creazione del personaggio.

Alan ti ha dato molte note e indicazioni su come vuole che tu interpreti Eric?

velma un cucciolo di nome scooby doo

Skarsgard: Alan mi ha dato un'enorme quantità di libertà e ci permette davvero di esplorare i nostri personaggi. Mi ha dato molta fiducia, energia ed entusiasmo come attore per averlo da uno showrunner.

C'è una sorta di esilarante vanità troppo cool per esistere in Eric, con i suoi momenti salienti della prima stagione e le sue tute casual. Investi molto del tuo tempo nella creazione del look di Eric?

Skarsgard: Sì, è una collaborazione che ho con Audrey Fisher, la costumista. È fantastica. Abbiamo un rapporto fantastico. Abbiamo prove ogni settimana in cui ci incontriamo e parliamo per far rimbalzare le idee. È qualcosa con cui giochiamo e creiamo insieme.

C'è qualcosa di cui sei particolarmente orgoglioso nel repertorio di Eric?

Skarsgard: Le cose che indosso nello show sono sempre cose di cui sono felice, perché le scelgo con Audrey. Ma nella prima stagione, è stata una mia idea uscire con pantaloni della tuta e infradito. Ho pensato che sarebbe stata un'immagine strana e inquietante vedere un vampiro uccidere e fare a pezzi un ragazzo con le infradito.

Kristin Bauer (da sinistra) come Pam, Alexander Skarsgard come Eric e Patrick Gallagher come Chow (fare clic per una versione più grande)

Ai confini della realtà stagione 4 episodio 5

Eric parla correntemente lo svedese, che è la tua lingua madre e il tuo paese. Com'è diventato il suo linguaggio di conversazione privato con la sua braccio destro, Pam?

Skarsgard: Ne abbiamo parlato prima di iniziare la prima stagione, perché volevamo davvero stabilire che fosse un vampiro molto vecchio. Abbiamo parlato di lui che all'inizio aveva un accento europeo più forte. Ma ho sentito che ha mille anni, quindi probabilmente parla fluentemente diverse lingue. Il mio pensiero era che sarebbe stato più interessante se parlasse inglese, ma anche in svedese qua e là e forse anche in altre lingue. Ma è stata dura per Kristin Bauer, che interpreta Pam, perché non parla una parola di svedese. Lavoro con lei prima di girare la scena solo per assicurarmi che lo capisca. [ridacchia.]

È diventato un grande viaggio di potere per Eric tenere gli altri all'oscuro e in guardia.

Skarsgard: Stabilisce anche la relazione tra Pam ed Eric e che hanno qualcosa in comune. Penso che sia interessante e qualcosa con cui possiamo giocare molto quando siamo in una stanza con molte persone, quindi posso dire qualcosa in svedese che solo Pam capirà. Ce ne saranno altri nella seconda stagione. In realtà abbiamo un paio di scene in arrivo tutte in svedese.

Nella seconda stagione sei stato in grado di creare un equilibrio tra il sinistro sposato con il sardonico per Eric. Aiuta a distinguerlo da Bill come le due facce della medaglia dei vampiri. Come vede Eric Bill?

Skarsgard: Rispetto a Bill, penso che Eric sia così vecchio. È in giro da mille anni, quindi vede Bill come un ragazzino ingenuo. Non ha nemmeno duecento anni. Penso che a volte lo veda un po' patetico. In un certo senso, Eric è stanco, perché è in giro da molto tempo. È difficile impressionare un ragazzo come lui, ed è difficile incuriosire un ragazzo come lui. Quindi c'è l'attrazione per Sookie, perché coglie qualcosa che non capisce davvero [di lei]. Non sa cosa sia, e la cosa lo incuriosisce.

Anna Paquin come Sookie e Stephen Moyer come Bill (clicca per una versione più grande)

Parlando di Sookie, i lettori dei libri sanno che Sookie ed Eric vengono coinvolti mentre la serie continua. Alan sta seguendo un percorso simile con i personaggi?

Skarsgard: Senza rivelare troppo di quello che accadrà, puoi sicuramente dire che Eric è incuriosito da Sookie. Soprattutto all'inizio, ha usato lei e la sua capacità di leggere la mente. Ma con il progredire della storia, il suo interesse diventa più personale, e ovviamente crea drammi e conflitti, perché Bill è molto territoriale.

dr.zaius pianeta delle scimmie

Considerando che ha un millennio, vedi Eric come un vampiro della vecchia scuola o progressista?

Skarsgard: Eric è decisamente progressista e si adatta. Voglio dire, i vampiri sono usciti dalla bara tre anni [fa], e lui è già un imprenditore. Gestisce Fangtasia e guadagna un sacco di soldi con il merchandising. Non si nasconderà in una grotta da qualche parte in Transilvania.

La scorsa stagione abbiamo avuto dei flashback della vita pre-vampiro di Bill. Avremo lo stesso per Eric quest'anno?

Skarsgard: Sì. Vedremo sicuramente momenti del passato di Eric in cui capirai di più da dove viene.

Qual è stato per te il momento clou della seconda stagione?

Skarsgard: Penso che l'intera stagione sia stata molto divertente. Ma abbiamo girato due scene nel quinto episodio ['Hard-Hearted Hannah'] in svedese con altri attori svedesi, e mi sono divertito molto a girare quelle scene.

taz petali al metallo

Con la seconda stagione in arrivo a breve, hai piani per nuovi progetti durante l'estate?

Skarsgard: Spero di fare un film ad agosto, e poi di tornare in Svezia per finire un film che ho iniziato lì l'anno scorso.

Qualcosa che puoi condividere?

Skarsgard: Presto. Stiamo lavorando sui dettagli per il contratto, quindi sarà annunciato tra pochi giorni.



^