Anime

Ciò che il film live-action Ghost in the Shell si sbaglia fondamentalmente su Ghost in the Shell?

>

La versione live-action di Fantasma nella conchiglia è l'ultima interpretazione del celebre franchise di manga e anime che ha intrattenuto il pubblico dal 1989. Sebbene il film abbia molti richiami all'originale, manca di molti dei temi e dei dettagli che hanno reso l'originale così amato dai fan di anime e fantascienza.

Questo pezzo contiene spoiler per il Fantasma nella conchiglia film dal vivo , così come i dettagli della trama dai vari titoli in tutto il Fantasma nella conchiglia franchising. Questi includono il film del 1995, la serie televisiva Complesso autonomo e la serie prequel direct-to-DVD PRESENTARSI .

Il Maggiore è mal caratterizzato e l'imbiancatura è solo l'inizio.



Ingrandire

Prima di tutto togliamo questo di mezzo, quindi non ci sono dubbi sull'identità del Maggiore: Maggiore Motoko Kusanagi è una donna giapponese. Si identifica come giapponese, parla la lingua giapponese, è cresciuta in Giappone, vive in Giappone e lavora in Giappone. Alcuni hanno sostenuto che il corpo cyborg di Motoko sia etnicamente ambiguo, ma questo non esclude l'autoidentificazione di Motoko come giapponese. Nel film live-action, il maggiore è chiamato Guarda Killian , parla solo inglese (anche con il suo superiore di lingua giapponese, il capo Aramaki), e il suo corpo da cyborg è inconfondibilmente bianco.

La polemica ha circondato il casting iniziale di Scarlett Johannson come Maggiore. Fantasma nella conchiglia è un franchise animato giapponese, ambientato in Giappone e con personaggi giapponesi. L'assunzione da parte di Johannson del ruolo del maggiore ha rubato la possibilità di avere un'attrice asiatica americana come protagonista. Quella che avrebbe potuto essere una svolta per un WOC si è rivelata solo un altro merito per Johannson. Se l'intento iniziale era quello di allegare il film a una famosa estrazione al botteghino, l'intento è fallito perché il successo al botteghino del film live-action è stato, finora, piuttosto debole. Johannson ha andato a verbale che considera Mira un ruolo 'senza identità' e che 'non proverebbe mai a interpretare una persona di razza diversa'.

Il film tenta di spiegare l'imbiancatura rivelando che il Maggiore era, una volta, una giovane donna giapponese di nome Motoko Kusanagi. Motoko è stata rapita e sottoposta a esperimenti contro la sua volontà, e il suo cervello è stato inserito in un corpo cyborg all'avanguardia che per caso era bianco. Al Maggiore viene detto che è destinata a essere la prima di molti, eppure non c'è spiegazione per il suo aspetto esteriore . Il suo corpo avrebbe potuto essere di qualsiasi etnia. Avrebbe potuto anche essere asiatico, e il viaggio del Maggiore per scoprire il suo passato avrebbe potuto essere altrettanto toccante.

La rivelazione avrebbe potuto funzionare se il film si fosse concentrato sull'evidente disforia che un cambiamento di etnia avrebbe causato. Dovrebbe esserci un senso di alienazione e perdita di sé se si vede uno sconosciuto allo specchio. I ricordi del Maggiore sono stati cancellati, ma la maggior parte del film la vede mentre cerca di scoprire il suo passato. Intento o no, il personaggio di Johannson è una donna giapponese.

Avrebbe potuto esserci un'esplorazione più profonda della razza e dell'identità, ma Mira era molto più interessata al suo sé robotico. La prima cosa che dice dopo che il suo cervello è stato trasferito è che non può sentire il suo corpo, il che crea il suo conflitto all'inizio. Non si sente umana e non si sente connessa ad altri umani. Mira contempla una delle geishe robotiche distrutte e Batou, membro del team della Sezione 9, deve ricordarle che 'non è come loro'. Si considera persino un oggetto e un'arma, ricordando al suo creatore che 'è così che mi hai creato'. Il suo senso di identità è impantanato nel dubbio. Lei è solo 'Il Maggiore'. Una cosa.

Dopo aver attraversato il suo viaggio, scoprendo la sua vera identità e sconfiggendo il cattivo, le viene chiesto chi sia e lei risponde: 'Maggiore'. La stessa identica cosa in cui si è identificata all'inizio del film . Rinnega il suo passato e le viene tolto il diritto di piangere la perdita della sua identità. È letteralmente sulla sua tomba quando dice a sua madre che 'non devi più venire qui'. Mira è Motoko, ma ancora non vuole riconoscerlo.

L'ossessione di Mira di scoprire il suo passato va contro l'attuale Motoko Kusanagi. Durante l'intero franchise, Motoko non si preoccupa di chi era, ma di cosa è capace ora. Nel PRESENTARSI , i genitori di Motoko sono stati coinvolti in un orribile attacco, i loro corpi contaminati da un contagio non specificato. Motoko, ancora nel grembo di sua madre, non era stata esposta all'agente che aveva ucciso i suoi genitori. Motoko è stata messa in un corpo cibernetico mentre era ancora un feto, e non ha mai saputo com'era essere carne e sangue. Nonostante ciò, ha un fantasma. Nel franchise, il fantasma di una persona è un amalgama della sua coscienza, dei suoi ricordi e del suo senso di sé. I fantasmi sono ciò che separa l'umanità dall'IA .

In tutto il franchise, Motoko è pubblicizzato come un hacker di livello mondiale. Questo potrebbe essere dovuto alla forza del suo fantasma. È in grado di immergersi in diversi scenari senza la preoccupazione di essere hackerata a causa di quanto intensamente crede in se stessa. Quando si hackera la mente, c'è sempre una reale possibilità di perdersi nell'altra struttura. L'affermazione di Motoko della sua identità è così forte che è in grado di continuare a essere 'lei' di fronte a firewall, controhack e cyber-virus. Nel film live-action, il capo della Hanka Robotics, la società che ha creato il corpo di Mira, si preoccupa che possa essere stata compromessa dall'hacking della geisha robotica. Motoko non si innamorerebbe mai di questo. Il suo senso di sé è troppo forte.

La maggior parte di PRESENTARSI non è incentrato sul passato di Motoko né sulla sua umanità perduta, ma su la sua lotta per l'autonomia . Il fantasma di Motoko è assicurato e lei afferma continuamente il suo senso di sé. Essendo parte di un gruppo di soldati completamente informati, è stata preziosa per l'esercito giapponese, fino a quando non desidera essere più di una semplice arma. I militari le hanno dato quel corpo e la considerano loro proprietà. Motoko alla fine vince la sua autonomia e con essa la sua possibilità di autodeterminazione. Per tutta la vita le è stato detto cosa fare e una volta che è completamente indipendente, è libera di scegliere il proprio futuro. L'autodeterminazione e la volontà dell'individuo sono temi centrali nell'insieme Fantasma nella conchiglia franchise, e quando Mira accetta il suo ruolo di arma, mina uno dei principi di Fantasma nella conchiglia . Motoko è deciso; Mira no.

Complesso autonomo dà un'altra storia di origine per Motoko. Vittima di un incidente aereo da bambina, Motoko è stato il primo cervello umano giovane ad essere completamente racchiuso in un corpo robotico . Tutti e due PRESENTARSI e Complesso autonomo illustrare che il passato di Motoko è tragico ma pieno di speranza. Il suo corpo ciberprotesico è l'unica possibilità per Motoko di avere un futuro, mentre il suo corpo in carne e ossa l'ha delusa.

Nel film live-action, il passato di Mira è incredibilmente violento e rimuove ogni agenzia dalla sua narrativa. Mira è stata una vittima e alla fine si eleva al di sopra di essa. Motoko non è mai stata una vittima ed è libera di scegliere il suo futuro.

Anche la sua squadra è irriconoscibile.

Ingrandire

Mira viene mostrata come la prima della sua specie, un corpo completamente robotico che avvolge un cervello umano, mentre il resto della sua squadra ha diversi livelli di impianti cibernetici. Nell'anime, la maggior parte della Sezione 9 è completamente ciberizzata e solo un membro, Togusa , è ancora un umano in carne e ossa con un minimo potenziamento cibernetico. È considerato un'anomalia che si aggrappa alle reliquie del passato. Nel film del 1995, Togusa viene rimproverato per aver usato un revolver invece di una pistola automatica. Togusa rifiuta un aggiornamento per la sua arma da fuoco perché si preoccupa del complicato inceppamento del meccanismo di sparo. È anche l'unico membro della squadra che ha una famiglia, il che lo rende ancora più un'anomalia.

Il Fantasma nella conchiglia franchising è ambientato in un futuro in cui la maggior parte delle persone cerca compagnia e connessione attraverso la tecnologia. Sono coinvolti in dibattiti all'interno di chat room virtuali o hanno androidi compagni specializzati per l'interazione umana. Sta diventando estremamente raro che l'unità familiare esista, ma Togusa è ancora un padre di famiglia in tutte le diverse versioni di Fantasma nella conchiglia , facendo da contrappunto al resto della Sezione 9.

Nel film live-action, Togusa è relegato a un personaggio secondario che sputa l'esposizione. Sfoggia ancora il suo revolver Matever, ma il motivo per cui possiede un'arma d'epoca non viene mai spiegato, e nemmeno la rilevanza di Togusa è mai stata completamente spiegata.

Dal vivo Batou non ha il corpo cyborg di livello militare che ha l'anime Batou, e il film live-action offre una spiegazione per i suoi occhi protesici caratteristici. Dopo essere stato coinvolto in un'esplosione, Batou si fa sostituire i bulbi oculari con lenti protesiche. Quindi dice al maggiore che 'la vede come te ora'. Questo momento dovrebbe essere più toccante, dato che Batou sta lentamente ma sicuramente diventando ciberizzato quanto il Maggiore, ma la mancanza di reazione del Maggiore al suo tentativo di una connessione reciproca rende la scena piatta. Molte scene nel film live-action sono simili, poiché i tentativi del Maggiore di connettersi con gli altri mancano di risonanza emotiva.

Dov'è il [bip] l'intelligenza artificiale?

Ingrandire

Fantasma nella conchiglia non si concentra solo su un mondo post-umano, ma su un mondo post-IA anche. Ci sono riferimenti costanti all'intelligenza artificiale che si evolve oltre la loro programmazione e l'antagonista del film originale del 1995 è un hacker noto come il burattinaio , che si rivela essere un programma governativo creato per spiare la rete. Il burattinaio comprende che tutta la vita si evolve e, poiché è consapevole di sé, desidera unirsi a Motoko per evolversi. Il burattinaio e Motoko si combinano e creano una forma di vita completamente nuova, non interamente umana né completamente IA, e il finale del film mostra questa nuova entità che affronta il suo futuro e forse sta pianificando di cambiare il mondo.

Complesso autonomo offre un'altra affascinante interpretazione del futuro dell'IA con il Tachikomas , agili carri armati di ragno che fungono da squadra di supporto per la Sezione 9. I Tachikoma sono robot completamente autonomi con personalità che ricordano i bambini precoci. I Tachikoma vengono spesso mostrati mentre discutono degli aspetti filosofici di qualsiasi caso su cui la Sezione 9 stia lavorando. Potrebbero discutere i diritti dell'individuo contro i diritti della società un momento e poi discutere furiosamente quale di loro il signor Batou gli piace di più il prossimo. Molte delle loro scene sono trascorse a riflettere se hanno fantasmi. Se hanno fantasmi, cosa significa questo per il futuro dell'umanità e per la robotica?

L'IA evolutiva è uno dei temi principali di Fantasma nella conchiglia , e il film live-action manca di esempi rilevanti di intelligenza artificiale. Il geishe robotiche non contano perché sembrano essere programmati con un unico scopo in mente e si discostano da quello scopo solo una volta che vengono hackerati. Il burattinaio, i Tachikoma e persino Motoko illustrano tutti la complessa interazione tra umanità e tecnologia e dove queste linee si confondono. Mira, al contrario, sembra voler mantenere la sua umanità perduta nonostante il suo corpo robotico e non accetta mai completamente che sia il fantasma che il guscio possano essere un insieme coeso.

Fantasma nella conchiglia non è ambientato in un mondo post-razziale.

Ingrandire

Il Fantasma nella conchiglia Il franchise è ambientato a metà del 21° secolo, dopo che una serie di guerre ha devastato il mondo. Poiché il Giappone è uno dei pochi paesi a superare queste crisi relativamente intatto, registra un afflusso di immigrati sfollati. Questa crisi dei rifugiati è al centro della seconda stagione di Complesso autonomo , dove antagonista Hideo Kuze diventa una sorta di messia per gli sfollati, offrendo la salvezza sotto forma di fuga. Lui vuole digitalizzare la popolazione di rifugiati e caricarla su Internet . I rifugiati sono costretti a vivere in baraccopoli e l'anime chiama specificamente la cattiva gestione dei rifugiati da parte del governo come motivo della chiamata alla rivoluzione di Kuze.

Fantasma nella conchiglia non esiste in un mondo post-razziale perché gran parte della sua narrativa deriva dal modo in cui vengono trattate le persone di diverse origini etniche. Il piano di Kuze di spostare la popolazione di rifugiati nella rete è un atto di disperazione. Internet è l'unico posto dove i diseredati possono essere liberi. Pertanto, il razzismo è ancora importante in Fantasma nella conchiglia' s futuristico Giappone, nonostante quello che hanno da dire i registi live-action.

Direttore Rupert Sanders affermazioni che: 'Il mondo che abbiamo creato è un mondo parallelo. È un mondo globale. Fantasma nella conchiglia abita un paesaggio molto multiculturale, multietnico e diversificato. Penso che sia molto autentico.' Ma il film live-action indulge in una sorta di orientalismo , godendosi le trappole del Giappone ma senza mai abbracciarlo completamente o la sua gente.

Dietro le quinte, WETA Workshop ha progettato le geishe robotiche attorno a un livecast della modella e attrice giapponese Rila Fukushima. Apparentemente, le caratteristiche asiatiche 'esotiche' vanno bene quando si rappresentano rappresentazioni artificiali della cultura giapponese, ma non i giapponesi reali. Ci sono pochissimi personaggi giapponesi nominati nel film live-action, e solo uno, Batti Takeshi come capo Aramaki , è autorizzato a parlare giapponese. Tutti nella Sezione 9 parlano inglese, mostrando la cancellazione asiatica. Solo la generazione più anziana, quella del capo Aramaki e della madre di Motoko, può rappresentare la cultura giapponese. Quando una delle robo-geishe implora per la sua vita, implorando Mira di non ucciderla, lo fa in inglese.

fitz agenti dello scudo stagione 5

Il film di Sanders, in superficie, è vario. La sezione 9 è popolata da POC, ma la squadra è praticamente messa in secondo piano. Ed è sullo sfondo che vediamo la maggior parte dei POC. Volti che passavano per strada o, nel caso di una prostituta WOC, usati come oggetti di scena per aumentare il senso di alienazione di Mira.

Questa scena, tra l'altro, è stata incredibilmente degna di nota. È oltremodo deludente vedere che la maggior parte dei personaggi importanti nel film live-action sono bianchi. Mira è bianca. Batou è bianco. Il mentore/creatore di Mira è bianco. Il presidente di Hanka Robotics è bianco. E anche Kuze, l'antagonista che vuole disperatamente che Mira ricordi il suo vero passato, ha un corpo cibernetico bianco.

È chiaro che Sanders adora la grafica del Fantasma nella conchiglia anime. Le immagini che riecheggiano scene del franchise originale abbondano nel film. Fanno un grande piacere per gli occhi, ma non suonano fedeli all'originale. È come se i registi prendessero le loro fantastiche scene preferite da ogni titolo della serie, le mettessero tutte in un frullatore e filmassero il risultato. E il risultato è un film che riecheggia visivamente l'anime (a volte girato per inquadratura) ma non entra mai nelle ragioni principali per cui l'originale è venerato come un classico esempio di cyberpunk .

Per lo meno, il live-action Fantasma nella conchiglia il film potrebbe essere usato come un primer, un gateway nel mondo più profondo del franchise di anime. Se l'interesse di uno spettatore è stato suscitato dal film, allora è sicuramente libero di esplorare le altre versioni di Fantasma nella conchiglia . Il film di Sanders, tuttavia, si unisce ai ranghi dei tanti film di Hollywood che non colgono nel segno quando si adattano gli anime: non sono mai buoni come l'originale.



^