Ultima Casa A Sinistra

Wes Craven sul perché Last House on the Left è un remake per i nostri tempi

>

Il cast e creatore di Ultima casa a sinistra ha discusso di come il remake del primo film del maestro dell'orrore Wes Craven risuoni oggi come quando l'originale fece scalpore nel 1972.

'Penso che sia un film per i suoi tempi', ha detto Craven dopo una proiezione per una stampa selezionata a Hollywood mercoledì sera. “Sono stati otto anni molto caotici. Otto anni di, sai, quello che tutti sappiamo e di guerre e reazioni all'11 settembre; L'11 settembre forse è stata l'ultima invasione domestica. ... Certamente profondamente scioccante per la psiche americana. Quindi penso che ci sia sicuramente una profonda rilevanza per questo film.'

Ecco come Rogue Pictures descrive il remake, diretto da Dennis Iliadis ( Hardcore ) e prodotto da Craven e dal suo partner di produzione originale Sean Cunningham: 'Portando uno dei thriller più famosi di tutti i tempi a una nuova generazione, producono la storia che esplora fino a che punto si spingeranno due persone normali per vendicarsi dei sociopatici che hanno ferito loro figlio. La notte in cui arriva alla remota casa sul lago di Collingwood, Mari [Sara Paxton] e la sua amica vengono rapiti da un evaso dal carcere [Garret Dillahunt] e dal suo equipaggio. Terrorizzata e data per morta, l'unica speranza di Mari è di tornare dai genitori John ed Emma [Tony Goldwyn e Monica Potter]. Sfortunatamente, i suoi aggressori cercano inconsapevolmente rifugio nell'unico posto in cui potrebbe essere al sicuro. E quando la sua famiglia apprenderà la storia orribile, faranno maledire a tre sconosciuti il ​​giorno in cui sono venuti a... L'ultima casa sulla sinistra .'



Il film originale era controverso per la natura grafica dei crimini in esso raffigurati, inclusi stupro e omicidio. Il nuovo film non è meno estremo nella sua brutalità.

Craven ha detto che era motivato a rifare il film perché lui e Cunningham si sono trovati i proprietari dei diritti del film dopo tre decenni. 'Il contratto dava allo studio o a chiunque l'avesse comprato, penso a Sam Arkoff, i diritti per 30 anni, e io e Sean ci siamo guardati l'un l'altro—eravamo entrambi come vivere lo stile di vita degli anni '70 a New York e non pensavamo avremmo vissuto così a lungo—sai, è tipo, '30 anni, sì, forse i nostri nipoti lo capiranno, forse.' E poi, 30 anni dopo, Sean ha detto: 'Sai, possediamo di nuovo questa cosa'. È successo con Le colline hanno gli occhi e il ultima casa , dove alla fine abbiamo potuto godere dei vantaggi di possedere effettivamente il film, e poi si trattava di non rifarlo ma di trovare effettivamente qualcuno [altro per farlo],... un regista, e vedere cosa succede.'

Il nuovo cast ha confessato di non avere familiarità con il film originale quando hanno firmato per il remake, che è stato girato a Città del Capo e nei dintorni, in Sudafrica, che è stato raddoppiato per gli Stati Uniti (l'originale è stato girato nelle zone rurali del Connecticut).

'Non avevo visto il film originale', ha detto Potter. 'Non ho mai sentito parlare di questo film, scusa, solo perché a volte sono ignorante. Ma ho appena sentito il nome Wes Craven, e sapevo che volevo farne parte. Ma io non... non ho visto l'originale di proposito, perché non volevo avere pensieri o idee preconcette su come interpretare la madre, ma so che era molto diverso'.

Paxton, che interpreta la figlia adolescente traumatizzata, ha anche evitato l'originale prima delle riprese. «Neanch'io l'avevo visto. Ma ho visto l'originale mentre stavamo girando in Africa', ha detto. 'Ho visto l'originale dopo che tutte le mie cose erano state girate, perché, come ha detto Monica, non volevo avere preconcetti su come avrei dovuto suonarlo o altro. Era decisamente inquietante. Penso che sia sicuramente un film diverso da quello che abbiamo fatto noi.'

Dillahunt, che interpreta il malvagio Krug, ha detto di essersi consultato con David Hess, l'attore che interpretava lo stesso personaggio nel film originale. 'Ho avuto un'ottima conversazione con David Hess,' Dillahunt ( Terminator: Le cronache di Sarah Connor ) disse. 'Abbiamo avuto una bella conversazione, in realtà; era davvero simpatico. Abbiamo parlato di cose che sono state problematiche per entrambi, giocandoci. Anch'io non avevo visto l'originale, e sono rimasto un po' sorpreso di non esserne consapevole, perché mi sembra di non fare altro che guardare film. Ne ho guardato un po' prima di iniziare, ma anch'io, ... quasi per rispetto nei loro confronti ... e sapendo che lo stiamo aggiornando, non lo so, volevo solo che fosse il nostro proprio, e ne ero così orgoglioso, e sono così orgoglioso di questo cast. Voglio dire, è davvero un bel gruppo, e penso che Dennis sia stato fantastico. E... ero lo stesso, credo, quando ho incontrato Wes. Ho detto, 'Penso che ogni attore abbia una lista di controllo... delle cose che vuole fare nella sua vita', e io ero tipo 'Wes Craven è sulla mia'. E poi penso che abbia detto: 'Fino a che punto in fondo alla lista?' E io ho detto: 'Non era in un ordine particolare'. Ma da allora ho guardato il resto dell'originale, perché so che ha un posto speciale nel cuore dei veri fan più accaniti. E quanto significava per loro».

Il nuovo Ultima casa a sinistra apre il 13 marzo



^