Film

Wednesday Rewatch: WarGames gioca ancora 35 anni dopo

>

Benvenuto in Wednesday Rewatch , una serie di SYFY WIRE che sfida gli scrittori a rivedere un film di fantascienza, fantasy o altro di genere che hanno già visto e rivalutare in un nuovo contesto. Questa settimana ci rivediamo Giochi di guerra (1983).

Giochi di guerra compie 35 anni quest'anno, e gran parte della tecnologia al suo interno probabilmente sembra altrettanto estranea a certi spettatori che la vedono per la prima volta oggi come nel 1983. L'home computing era ancora in una relativa infanzia all'epoca e il concetto di hacking in qualsiasi forma probabilmente sembrava pura fantascienza per gli adulti nel teatro che sono cresciuti su macchine da scrivere e linee telefoniche che venivano usate solo per parlare. Ora, mostra a un bambino con un iPad e uno smartwatch lo stesso film, e potrebbero essere altrettanto sconcertati dai monitor goffi e dagli enormi floppy disk che Matthew Broderick brandisce nella sua ricerca per giocare a Guerra termonucleare globale.

pantera nera serie animata netflix

Per quanto datata sia la sua tecnologia che sembra e si sente, però, Giochi di guerra ha resistito alla prova del tempo, non solo come un divertente artefatto della Guerra Fredda, ma come un thriller solido e diretto che ha trasformato due delle più grandi icone adolescenti degli anni '80 - Broderick e Ally Sheedy - in star. Giochi di guerra era notoriamente plausibile e abbastanza preveggente che lo stesso presidente Reagan ha iniziato a esaminare la politica di sicurezza informatica dopo averlo visto, e più di tre decenni dopo è un film che ha ancora un impatto sorprendente nell'era delle paure nucleari nordcoreane.



PRIMO GUARDIA

ho visto per la prima volta Giochi di guerra nel, immagino, intorno al 1995, da qualche parte nel periodo in cui i miei genitori finalmente ottennero un pacchetto di TV satellitare che includeva tutte quelle graffette delle superstazioni che mandavano in onda i film ogni fine settimana. Quando l'antenna parabolica era ancora appena installata e la rivelazione di così tanti canali era ancora una novità, i miei genitori spulciavano spesso i palinsesti televisivi alla ricerca dei film che amavano degli anni '70 e dei primi anni '80 (prima che avessero figli). Se il film veniva ritenuto abbastanza addomesticato quando veniva montato per la televisione, spesso mi era permesso guardarlo. Di conseguenza, ho una grande predilezione per le commedie degli anni '80, in particolare le commedie per adolescenti, fino ad oggi, perché sono stato nutrito con una dieta costante di Il club della colazione , Giorno libero di Ferris Bueller , Il pozzo dei soldi , e sì, Giochi di guerra .

Giochi di guerra Tuttavia, mi sono sempre sentito un po' come il film strano tra quelle esperienze cinematografiche della domenica pomeriggio. Forse l'ho visto troppo giovane. Forse l'affidarsi ai vecchi computer (ish) come dispositivo di trama mi stava annoiando in quel momento. Forse non era abbastanza divertente da attirare la mia attenzione. Comunque sia, in quei giorni Giochi di guerra andava bene, ma avrei preferito di gran lunga guardare le avventure di Ferris Bueller.

Due registi - A volte sembra che le riprese e le sostituzioni dei registi siano cose inventate dalla macchina dei grandi affari di Hollywood, ma in realtà sono sempre state lì e, in effetti, Giochi di guerra è uno di questi film che ha subito un importante cambiamento di regia all'inizio della sua produzione. Il regista originale era Martin Brest, che vedeva il film come un thriller cospirativo oscuro e il cui filmato ha deluso lo studio. Brest è stato licenziato dopo solo due settimane di riprese e John Badham è stato chiamato per finire il film. Gran parte della leggerezza che trovi ora in Giochi di guerra è grazie a lui, e mentre alcuni filmati girati da Brest sono ancora finiti sullo schermo, è in gran parte opera di Badham. Quindi non temete, fan del franchise. Un film che passa di mano a metà della produzione può ancora rivelarsi un classico.

Il modo più strano per imburrare il mais... Con la possibile eccezione della scena in classe in cui David umilia il suo insegnante durante una discussione sulla riproduzione asessuata, gran parte dell'umorismo in Giochi di guerra arriva per caso. Non è un film pieno di gag da set-'em-up, knock-'em-down, il che significa che molti dei suoi momenti più divertenti arrivano sotto forma di piccoli dettagli. Il più famoso e il più bizzarro di questi arriva all'inizio del film, quando il padre di David applica il burro al suo mais prima imburrando generosamente una fetta di pane e poi avvolgendo il pane intorno alla pannocchia. È un piccolo momento così strano e specifico per un personaggio che non fa quasi nient'altro nell'intero film, e ti fa pensare che forse David trascorre così tanto tempo sul suo computer perché i suoi genitori sono solo degli strambi completi.

Barry Corbin... Giochi di guerra non è proprio un film d'azione. Sì, la minaccia della guerra incombe costantemente e ci sono un paio di sequenze emozionanti (come il momento in cui David e Jennifer pensano di essere inseguiti da un elicottero), ma stiamo in gran parte guardando un thriller costruito su parole e sequenze di tasti . Ciò non significa che il film non possa avere un fantastico film d'azione generale, e Barry Corbin offre in ogni singolo momento il ruolo del Generale Beringer. La storia di Giochi di guerra è spesso spaventosamente plausibile e i suoi personaggi sono di solito abbastanza riconoscibili, ma è bello sapere che anche una premessa così seria può fare spazio a un personaggio dei cartoni animati che mastica sigari e tremendamente divertente si è fatto carne. 'Piscerei su una candela se pensassi che potrebbe servire a qualcosa' (una battuta che Corbin ha apparentemente improvvisato) rimane una delle grandi linee cinematografiche degli anni '80 di tutti i tempi.

L'ASPORTO

Giochi di guerra suona ancora molto bene 35 anni dopo la sua uscita iniziale. È un classico moderno praticamente in ogni sottogenere in cui potrebbe inserirsi, e raggiunge questo status attraverso un chiaro senso di sincerità che risuona attraverso la sua storia. È un film su un momento e un luogo molto specifici della storia americana, e quando è stato pubblicato si trattava di idee che molti americani non avevano ancora preso in considerazione, per quanto riguarda l'informatica personale e le sue implicazioni per il nostro futuro. In questo modo, è stato un cambiamento di ritmo stimolante.

Giochi di guerra non è esattamente un cambio di passo quando lo guardi con gli occhi del 2018, in un momento in cui praticamente ogni film d'azione coinvolge qualcuno che hackera qualcosa e ogni blockbuster mira a prevenire una qualche forma della fine del mondo. Regge, però, perché invece di fare un punto molto chiaro sulla sua impostazione estremamente specifica e sull'era tecnologica, fa un punto più ampio che si applica al mondo ora proprio come allora. Se hai fatto Giochi di guerra oggi, la tecnologia al lavoro e il numero di passaggi logistici che i personaggi dovrebbero attraversare per far sì che la trama si incastri sarebbero molto diversi, ma potresti comunque arrivare allo stesso messaggio. Ecco perché ora puoi guardare questo film, guardare oltre i monitor giganti e le tastiere pesanti e vedere ancora la mossa vincente.



^