Ron Perlman

Dobbiamo lasciare che Ron Perlman finisca il suo viaggio in Hellboy

>

Due mesi fa il Ragazzo infernale il reboot è uscito nei cinema, e non è stato un bel vedere. I critici sono stati costretti a comprare i biglietti per vedere il film perché le proiezioni per la stampa non sono state fatte prima della sua uscita e le recensioni risultanti hanno dimostrato esattamente il motivo. È stato quasi universalmente stroncato e ha subito un punteggio di approvazione del 17% su Pomodori marci .

I membri del pubblico non erano altrettanto impressionati dall'adattamento del fumetto guidato da David Harbour. Al termine della sua corsa teatrale, Ragazzo infernale aveva guadagnato ben 40 milioni di dollari in tutto il mondo contro un budget dichiarato di 50 milioni di dollari. Ha segnato una fine deludente per quello che è stato un viaggio tumultuoso per portare il nuovo film sul grande schermo.

Ed Skrein aveva precedentemente abbandonato il ruolo di Ben Daimio dopo le diffuse accuse di whitewashing sui social media. Il personaggio è un soldato asiatico-americano e, in quanto uomo bianco, Skrein, in modo abbastanza ammirevole, ha lasciato il film, portando l'attore coreano-americano Daniel Dae Kim a prendere il suo posto. Il dramma è continuato una volta iniziata la produzione quando sono emerse notizie su una lotta di potere sul set tra il regista, Neil Marshall e i produttori Lawrence Gordon e Lloyd Levin.



Secondo l'involucro , i produttori volevano inviare un messaggio a Marshall che erano al comando, e il suo direttore della fotografia di lunga data Sam McCurdy è diventato un bersaglio. Due persone che hanno familiarità con la situazione hanno detto che McCurdy è stato licenziato semplicemente per aver fatto ciò che Marshall gli ha chiesto di fare, secondo The Wrap.

guardiani della galassia vol 2 baby groot
Hellboy 2019

Credito: Lionsgate

Il sito ha anche affermato che Harbour è uscito dal set diverse volte quando Marshall ha chiesto più riprese, i produttori avrebbero dato indicazioni in contrasto con il regista e le riscritture sono state fatte durante la produzione, presumibilmente da Harbour e Ian McShane, sebbene l'avvocato di Levin abbia contestato tutte queste accuse. Da allora Harbour ha ammesso che ci sono stati grossi problemi durante la realizzazione del film, ma in realtà, col senno di poi, sembra che il problema più grande sia stato scegliere di riavviarlo in primo luogo.

Sin dall'uscita di Hellboy II: L'esercito d'oro nel 2008, i fan non vedevano l'ora che il regista Guillermo del Toro e Ron Perlman finissero la storia. La coppia aveva dato vita all'eroe dei fumetti nel 2004 con l'originale Ragazzo infernale film, e il sequel si è concluso con una sorta di cliffhanger, con lui e Liz Sherman (Selma Blair) che si preparano a diventare genitori di due gemelli e l'intera squadra che sceglie di lasciare il servizio del B.P.R.D. Negli anni da quando Hellboy II' S uscita, sia del Toro che Perlman hanno parlato spesso delle loro speranze per il terzo film al fine di completare la trilogia che avevano sempre immaginato. Del Toro aveva persino rivelato i dettagli del film, raccontando IGN , Il terzo sarebbe essenzialmente la fine dei giorni. Sarebbe molto grandioso, operistico e piuttosto tragico».

Per essere onesti, il lavoro pianificato del regista su Lo Hobbit mettere Hellboy III nel dimenticatoio, ma dopo aver lasciato la trilogia durante le fasi di sviluppo, questo lo ha lasciato libero di tornare a Ragazzo infernale . Tuttavia, aveva anche molti altri progetti in cantiere, tra cui margine Pacifico , ed entro il 2011 Ragazzo infernale il creatore Mike Mignola ha detto che non poteva vedere del Toro avere il tempo per farlo.

Hellboy Liz Sherman.jpg

Credito: Columbia Pictures

Ciò non ha scoraggiato Perlman, che ha colto ogni occasione per parlare del potenziale terzo film, ma dopo un incontro avvenuto tra lui, Mignola e del Toro, quest'ultimo ha confermato che non sarebbe mai accaduto. 'Ho parlato [con] tutte le parti, ha twittato nel febbraio 2017. Deve segnalare che al 100% il sequel non accadrà. E questa sarà l'ultima cosa. La prossima cosa che abbiamo saputo, Mignola e Andrew Cosby avevano lavorato su un reboot Ragazzo infernale sceneggiatura, e il resto, come si suol dire, è storia, ma deve esserlo?

Perlman certamente spera di no. Parlando con Il podcast di TalkFilm mentre promuoveva il suo ultimo film, Hitman: Redenzione , l'attore ha condiviso i suoi pensieri sul reboot e sul futuro del suo Ragazzo infernale franchising. Mi piacerebbe credere che tutta questa piccola cosa che stiamo attraversando in questo momento sia un sogno, ha detto. Allora la gente tornerà in sé e ci permetterà di fare il terzo Ragazzo infernale .

l'ultimo regno stagione 3 episodio 1

È ben documentato quanto ho combattuto per il terzo Ragazzo infernale , non solo io, ma molti di noi, perché mi sentivo come se fossimo obbligati a finire la trilogia, ha aggiunto l'attore. Soprattutto finendo con il secondo film, dove è incinta di due gemelli e il suo destino sta per essere messo alla prova.

Il terzo film sarebbe stato 'rock 'em sock 'em', ed è un vero peccato che non siamo riusciti a farcela, ma forse hai ragione, forse un giorno lo faremo e tutti torneranno in sé e vai, 'Ripariamolo.''

C'è sicuramente un precedente per un attore originale per tornare al proprio ruolo dopo che qualcun altro l'ha interpretato. George Lazenby ha preso il posto di Sean Connery per apparire come Bond in Al servizio segreto di Sua Maestà (1969), ma poi ha lasciato e lo scozzese è tornato per I diamanti sono per sempre (1971). Più recentemente, c'è stato il tentativo di riavviare il franchise di Bourne con Jeremy Renner.

L'eredità di Bourne (2012) si è comportato meglio del Ragazzo infernale reboot, ma i piani per il ritorno di Renner nei panni di Cross sono stati rapidamente accantonati a favore di Matt Damon e del regista originale Paul Greengrass che si sono uniti ancora una volta per Jason Bourne (2016). Quel film ha ottenuto recensioni contrastanti da parte della critica, ma ha comunque portato a casa un botteghino globale di $ 415,5 milioni rispetto a L'eredità di Bourne 276,1 milioni di dollari, a dimostrazione della lealtà che i fan di Bourne hanno nei confronti di Damon.

Abbiamo anche il prossimo Terminator: Destino Oscuro, che non è solo un sequel diretto di 1991's Terminator 2: Il giorno del giudizio ma essenzialmente riconnette gli altri tre Terminatore film usciti nel periodo intermedio. Questo vedrà Linda Hamilton tornare come OG Sarah Connor, dimenticando che l'iterazione di Emilia Clarke sia mai esistita, e la ciliegina sulla torta che è il ritorno di James Cameron per compiti creativi (non sta dirigendo il film, tuttavia: quell'onore spetta a Piscina morta regista Tim Miller). Se il film sarà all'altezza degli standard dei primi due film deve ancora essere visto, ma ciò che mostra e gli esempi precedenti è un riconoscimento di ciò che ha reso grandi questi franchise e ha indotto i fan a essere fedeli a loro.

posizione del sole nella via lattea

C'è sicuramente un motivo per cui i social media sono esplosi indignati quando è stato annunciato che David Harbour avrebbe sostituito Ron Perlman. Si sono sentiti ingannati da un franchise in cui avevano investito e non sono mai riusciti a vedere la storia finita, ma sono stati invece ricompensati con un film scadente che non è mai stato all'altezza dell'originale.

Quel film non ha bisogno di essere la campana a morto nel Ragazzo infernale franchising; potrebbe essere semplicemente una deviazione sulla rotta verso del Toro e Perlman che terminano il loro viaggio con questo eroe. Forse i produttori dovranno aspettare qualche anno perché le acque si calmino, ma sarebbe un'occasione sprecata non finire la storia iniziata 15 anni fa.

I tifosi se lo meritano. Perlman e del Toro se lo meritano. Hellboy se lo merita.

Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono dell'autore e non riflettono necessariamente quelle di SYFY WIRE, SYFY o NBC Universal.



^