Canale Di Storia

Guarda: la seconda stagione di 'Unidentified' di HISTORY rivela un nuovo testimone UFO

>

Non capita spesso che una nuova serie televisiva porti il ​​governo degli Stati Uniti a svelare i suoi segreti di vecchia data. Questo è esattamente quello che è successo dopo HISTORY's Non identificato: all'interno dell'indagine sugli UFO in America ha mandato in onda una serie di video militari statunitensi di fenomeni aerei non identificati a un pubblico di 19,1 milioni di telespettatori.

La serie documenta il lavoro della To The Stars Academy of Arts & Science, un consorzio di investigazione focalizzato sui fenomeni aerei non identificati (UAP). Nella prima stagione, la serie si è concentrata su casi con sede negli Stati Uniti, incluso il video del gruppo pubblicato nel 2017 che sembrava catturare gli UFO avvistati durante un'esercitazione sull'Oceano Pacifico nel sud della California. Nel settembre 2019, il portavoce della Marina Joseph Gradisher ha confermato che i video erano reali e gli oggetti non erano identificati.

Ora, stagione 2 di Non identificato: all'interno dell'indagine sugli UFO in America torna su HISTORY l'11 luglio alle 22:00. ET / 21:00 CT per scuotere nuovamente lo status quo con nuovi casi e un'espansione internazionale delle loro indagini. L'episodio 1, 'UFO in combattimento', presenta un testimone oculare di uno specialista dell'esercito di stanza in Afghanistan che ha visto un UFO mentre era in servizio.



Abbiamo una clip esclusiva della premiere della seconda stagione, sopra.

Non identificato: all'interno dell'indagine sugli UFO in America

To The Stars membri Tom DeLonge, Luis Elizondo e Christopher Mellon posano per una foto durante le riprese della stagione 2 di non identificato . (Credito: STORIA)

In una conversazione esclusiva con SYFY WIRE, investigatore capo per non identificato e l'ex funzionario dell'intelligence militare e agente speciale in carica Luis Elizondo afferma che la seconda stagione della serie è piena di storie credibili di ex ufficiali militari.

'Questo è uno spettacolo sulla realtà', dice Elizondo con passione. «Anche i produttori ei registi sono giornalisti investigativi incalliti. Non sono produttori di reality o intrattenimento. Anche le troupe televisive hanno trascorso molto tempo con le truppe da combattimento sotto tiro. Non ci sono script e nessun re-take. Quindi niente di tutto questo è stato progettato per una stagione 2. La stagione 2 si è trovata lì quando tutto si stava svolgendo, il che mostra l'autenticità di ciò che stiamo cercando di realizzare.'

Elizondo afferma che la portata e l'autenticità della stagione 1 hanno davvero creato un ambiente in cui testimoni più credibili possono raggiungere le loro storie e il pubblico ne vedrà molti nella stagione 2. 'Queste persone hanno molto da perdere e sono disposte a fare coming out i loro concittadini americani e dicono: 'L'ho sperimentato e non sono pazzo'. Qualsiasi uomo o donna in uniforme che sia disposto a farlo, per me, merita un pubblico. Ci sono un sacco di persone che abbiamo dovuto proteggere le loro identità, e lo vedrai nei prossimi episodi. Ci sono persone molto, molto anziane nel nostro governo che hanno ancora molto da perdere. Estendiamo la cortesia di proteggere le loro identità perché riteniamo che le informazioni siano così convincenti.'

Aggiunge: 'Mi sono guadagnato da vivere valutando le persone e, in quanto ufficiale dell'intelligence, che comprende micro-comportamenti e schemi ingannevoli, queste persone non sono nessuno di questi. Potrei metterli su un poligrafo domani e passeranno a pieni voti. Sono reali e sono legittimi.'

Dopo aver convinto il governo degli Stati Uniti a corroborare parte del loro lavoro al pubblico, Elizondo afferma che il loro lavoro continua ora con un po' meno di respingimento. 'Per me, il micro obiettivo è raccogliere la verità e dire la verità. Presento i fatti ei dati, e il pubblico è la giuria. L'obiettivo macro è far sì che i nostri elementi del governo rimuova lo stigma e il tabù per avere finalmente una conversazione reale e legittima sull'argomento in modo produttivo. Penso anche che sia giunto il momento, e lo vedi nella seconda stagione, di rendere la conversazione davvero globale. Ora che abbiamo il nostro governo impegnato, non è il momento di mettere la macchina in folle e inerpicarsi. E crediamo che questo sia veramente un fenomeno globale.'

In effetti, Elizondo scherza sul fatto che le conferme incendiarie che sono arrivate dopo la prima stagione saranno probabilmente completate da ciò di cui discuteranno nella seconda stagione. 'Penso che avrà più [impatto]. Quando il pubblico avrà un assaggio di ciò che siamo stati in grado di fare in Sud America, questo aprirà l'apertura e le cateratte. Le persone si renderanno presto conto che ci sono altri governi assolutamente coinvolti, che hanno una conversazione aperta e dichiarata. Ero letteralmente nel loro ufficio con il loro Segretario dell'Aeronautica e i generali a quattro stelle che hanno avuto questa conversazione direttamente con me davanti alla telecamera, per la prima volta in assoluto, dicendo: 'Sì, il mio governo pensa che questo sia un problema serio. Indaghiamo attivamente sugli UFO e sappiamo che sono reali e vogliamo condividere le informazioni con il tuo governo.' È un momento in cui lascia cadere il microfono.'

Nuovi episodi di Non identificato: all'interno dell'indagine sugli UFO in America in onda il sabato sera su HISTORY.



^