Interviste

Guarda: è un film di reunion di Red Dwarf con l'intero cast e il creatore prende in giro altre avventure

>

Nano Rosso i fan di tutto il mondo sono molto pazienti. Dal 1988, quando i creatori Rob Grant e Doug Naylor hanno presentato la sitcom/satira di fantascienza al pubblico su BBC Two, è sempre stato lo spettacolo di fantascienza stravagante che è stato avidamente abbracciato dai suoi devoti fan, ma non dalla sua rete, o la maggior parte critici.

Ma nel corso dei suoi 32 anni di vita, alla serie sono state date ai fan 12 stagioni, anche con diverse lunghe pause e un cambio di rete nel 2009 a Dave nel Regno Unito. Ma i fan hanno chiesto a gran voce di più – e lo hanno ottenuto questo aprile con il nuovissimo film, Red Dwarf: La Terra Promessa , che ha riunito Naylor con il cast tra cui Chris Barrie (Rimmer), Craig Charles (Lister), Danny John-Jules (Cat) e Robert Llewellyn (Kryten).

Ora i fan degli Stati Uniti possono finalmente vederlo sul servizio di abbonamento BritBox in quanto sarà presentato in anteprima negli Stati Uniti il ​​26 luglio 2020. Sebbene sia un formato unico, un lungometraggio ed è stato girato in un modo altrettanto unico, Nana Rossa: La Terra Promessa, è stato elogiato all'unanimità dai fan per la sua storia e per il posto stranamente pieno di speranza che lascia ai personaggi.



SYFY WIRE ha una clip esclusiva dal film, con Lister che viene negato da Cat e Rimmer per le sue abitudini da accumulatore sulla nave.

Abbiamo anche parlato con il co-creatore e sceneggiatore e regista di The Promised Land, Doug Naylor, delle riprese del ritorno in un modo così unico. 'Dave (TV) voleva provare il formato del lungometraggio, ma voleva anche mantenere il pubblico', dice Nayor del film mantenendo la classica traccia del pubblico in studio dal vivo dello spettacolo. 'L'intera serie era passata con il 50 percento girato e poi suonato davanti a un pubblico dal vivo, e poi il 50 percento [suonato] davanti al pubblico. Abbiamo cercato di mantenerlo. Ma ovviamente, un singolo pubblico non poteva vedere l'intera ripresa, quindi l'abbiamo divisa in due. Il primo pubblico ha visto la prima metà e poi il secondo pubblico ha visto la seconda metà e abbiamo messo insieme il tutto.'

Naylor dice che è stato abbastanza semplice, da un punto di vista creativo, ma La terra promessa sarà sempre ricordato per un enorme spavento dietro le quinte. 'Robert Llewellyn si è ammalato ed è stato in ospedale per alcune settimane, quindi senza di lui sono state girate molte cose. E abbiamo continuato a girare ma alla fine abbiamo buttato via molte delle cose che abbiamo girato senza Robert. Quindi, era diverso in quel modo. Ma non appena Llewellyn è tornato e si è ripreso, sembravano come ai vecchi tempi. Certamente, la prova definitiva è stata la reazione [del pubblico] è stata eccezionale.'

Di solito molto Red Dwarf's la commedia deriva dal fatto che questi personaggi sono abbandonati, arenati o persi nello spazio. Ma La terra promessa ha un'atmosfera sorprendentemente positiva che si sente piuttosto confortante in questi tempi spesso terribili del 2020.

Naylor è d'accordo, ma aggiunge: 'La cosa strana era che non avevamo alcun senso di [COVID} quando lo stavamo facendo. Avevamo appena terminato la modifica poche settimane prima che il mondo andasse in blocco. In questo senso, non è completamente influenzato dal COVID, ma penso che sia uscito al momento giusto. Si spera che la gente negli Stati Uniti la prenderà nel modo in cui l'ha presa la gente nel Regno Unito.'

E se lo fanno, ci sono buone probabilità che i fan di tutto il mondo possano aspettarsi altre storie non appena i protocolli di produzione saranno elaborati. 'Ci sono ancora così tante aree che possiamo esplorare', si entusiasma Naylor riguardo alle storie future. 'Tutti vogliono fare di più. La TV britannica vuole fare di più. Sto lavorando su un paio di cose in questo momento e, si spera, quando arriveremo dall'altra parte, inizieremo a girarlo. L'appetito c'è, quindi vorremmo andare avanti.'

Red Dwarf: La Terra Promessa in anteprima su BritBox il 26 luglio 2020.



^