Il Morto Che Cammina

Il finale improvviso e a sorpresa di The Walking Dead è l'unico modo in cui sarebbe potuto finire

>

È iniziato con Rick - e anche se all'epoca non sembrava così - è finito anche con Rick. Robert Kirkman e Image Comics ha scioccato il mondo terminando bruscamente Il morto che cammina comico senza preavviso, anche rilasciando false sollecitazioni per problemi futuri inesistenti per mantenere intatta la sorpresa.

**AVVISO SPOILER: Ovviamente, spoiler in vista per gli ultimi numeri di Il morto che cammina , incluso il numero 193**

Era una mossa ambiziosa dal punto di vista creativo, ma molto di più dal punto di vista finanziario. Il morto che cammina è cresciuto fino a diventare uno dei fumetti più popolari sul mercato, in genere leader nelle liste dei bestseller su tutta la linea. Quel successo non è davvero diminuito, il che rende la fine della serie ancora più sorprendente. È l'equivalente del mondo dei fumetti di se i Marvel Studios decidessero di smettere improvvisamente di fare film di supereroi, proprio come Avengers: Endgame sta battendo record al botteghino e facendo soldi a palate.



The Walking Dead 193

Immagine Fumetti

Il morto che cammina è una delle più grandi proprietà di intrattenimento indipendente del pianeta, dalla serie di successo AMC, i suoi spin-off e i prossimi film incentrati su Rick fino al fumetto che ha dato il via a tutto e ha funzionato senza sosta negli ultimi 16 anni. Ma è diventato un tale fenomeno culturale grazie allo stesso abbandono spericolato che circonda la sua cancellazione a sorpresa. Questo fumetto non ha mai, mai tirato i pugni. Ha ucciso decine di personaggi principali come se indossassero magliette rosse, incendiato intere ambientazioni e archi narrativi senza preavviso, e ha continuato a far andare avanti la storia, indipendentemente da cosa fosse successo prima del problema.

Era un fumetto sullo shock, il terrore, la speranza, l'orrore e l'eccitazione della vita dopo la fine del mondo. Come potrebbe finire altrimenti? Il pane quotidiano del fumetto per la parte migliore di due decenni è stato in morti scioccanti, da Shane fino allo stesso Rick Grimes proprio qui alla fine. Ovviamente il fumetto sarebbe finito più o meno allo stesso modo, la morte a sorpresa finale per porre fine a tutti loro. Questo conclude la serie con una nota alta scioccante. Una delle più grandi sorprese della cultura pop del decennio. Un'ultima boccata d'aria.

Vedere dove Kirkman ha scelto di ritagliare la storia ha anche chiarito che, nonostante la frequente attenzione del fumetto sull'insieme di sopravvissuti che si fanno strada attraverso questa apocalisse spezzata, questo è sempre stato il mondo di Rick Grimes. Ci stavamo solo vivendo. Rick è passato da sopravvissuto ribelle a eroe leggendario nel corso di quei 193 numeri, e anche se sembrava che Kirkman si stesse finalmente preparando a passare il testimone al figlio di Rick, Carl e agli altri sopravvissuti per mantenere la torcia accesa per un altro decennio circa, lui stava davvero concludendo la storia di Il morto che cammina stesso, che è finito dove è iniziato: con Rick Grimes.

Sebbene i fan siano ancora scioccati, è una fine appropriata. La serie TV e i suoi successivi spin-off hanno dimostrato che questo franchise è più grande di un uomo. Rick è andato alla serie TV di punta (anche se una trilogia di film per la TV è in lavorazione) e Rick non ha mai avuto nulla a che fare con la serie spin-off Temete i morti che camminano . Ma il fumetto era un animale diverso. Rick era ed è sempre rimasto al centro della sua narrativa. Non ce ne siamo mai resi conto fino alla fine, con Kirkman che finalmente ci ha dato il contesto completo e finale di questo viaggio.

Per quanto riguarda il capitolo finale, il numero 193 salta l'azione di decenni nel futuro per esplorare il mondo che Rick Grimes ha contribuito a creare e si è lasciato alle spalle dopo il suo scioccante omicidio, solo un numero fa. Troviamo Carl, ora lui stesso un uomo adulto, che cerca di trovare la sua strada in un mondo che sta rapidamente dimenticando il caos sanguinoso e l'orrore che l'hanno forgiato. È sposato con Sophia e hanno una figlia, chiamata così in onore di Andrea. È la storia di Carl qui, ma è ancora Rick che incombe su tutto.

Potrebbe essere sparito, ma diamo uno sguardo alla realtà che tutto il suo duro lavoro ha contribuito a creare. Le zone sicure si estendono attraverso città e città e i sopravvissuti stanno lavorando per connettersi con un altro gruppo in tutto il paese, apparentemente riunendo il mondo intero, realizzando i sogni che Rick poteva a malapena osare di sognare quando ha cercato per la prima volta di stabilire un insediamento permanente in una prigione svuotata tanti anni fa.

The Walking Dead 193 1

Immagine Fumetti

Rick non è sopravvissuto per vederlo, ma ha vinto. Ha ricostruito il mondo e c'è persino una statua di Rick Grimes più grande della vita che incombe sopra per ricordare a tutti noi chi ringraziare. Il conflitto centrale vede Carl in contrasto con il figlio ormai adulto di Maggie, che gestisce un road show itinerante di vaganti. Uno scappa e Carl lo uccide, poi torna indietro e uccide l'intera mostra di vaganti, perché è una delle poche persone rimaste che ricordano quanto siano grandi una minaccia.

Carl è un uomo diviso tra queste due realtà, e guardando avanti alle storie che non verranno raccontate, è chiaro che il mondo di Il morto che cammina avrà difficoltà a riconciliare il crogiolo mortale che l'ha portato a questo punto. Ma che il mondo sia abbastanza sicuro da avere quella discussione in primo luogo è il punto in sé.

La leggenda di Rick è ora raccontata nelle storie per bambini, come mostrano le ultime pagine. L'uomo che ha salvato il mondo.

Il finale vero e proprio è di gran lunga migliore del piano originale di Kirkman di concludere il fumetto anni fa, intorno al numero 72, che alla fine (ovviamente) ha scartato. La storia si sarebbe originariamente conclusa con Rick che pronunciava un discorso entusiasmante sulla lotta per l'umanità e Alexandria, per poi svanire in una statua del volto di Rick. Alexandria avrebbe prosperato, per un po', con una statua costruita in onore di Rick.

Ma un lampo in avanti rivelerebbe che la città è caduta da tempo e che i camminatori l'hanno reclamata da tempo nei decenni a venire. La morale di Quello storia? Non importa cosa, l'umanità è destinata a fallire.

È stato un finale TERRIBILE, ha ammesso Kirkman. «Desolante, triste... ha reso l'intera storia inutile. Cosa posso dire... ero giovane, e la maggior parte dei finali che ho scritto o che ho inventato allora... erano piuttosto squallidi.

Sì, porteremo Carl adulto a cullare sua figlia per farla addormentare - raccontandole storie dell'eroismo di suo nonno - su quel lato negativo ogni volta.

Per fortuna, Kirkman ha deciso di continuare la storia per diversi anni, portandoci in un mondo molto più ampio. Quell'estensione apparentemente gli ha dato il tempo di capire esattamente che tipo di storia stava raccontando fin dall'inizio. È una storia di speranza. Certo, il titolo potrebbe essere Il morto che cammina , ma questa è sempre stata una storia di vivi. E alla fine, questo è ciò che Carl e il mondo che Rick ha costruito continueranno a fare.

Vita.

The Walking Dead 193 4

Immagine Fumetti


Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono dell'autore e non riflettono necessariamente quelle di SYFY WIRE, SYFY o NBC Universal.

come fa Rocket a capire groot?


^