The Walking Dead Stagione 7

La settima stagione di The Walking Dead sarebbe stata meglio abbuffata

>

Attenzione: spoiler per Il morto che cammina Finale della settima stagione, 'Il primo giorno del resto della tua vita'.

Il morto che cammina Il finale della stagione 7 ha consegnato un attacco epico, dando il via alla trama di 'All Out War' dal materiale originale del fumetto di Robert Kirkman mentre contrappone una coalizione di comunità soggiogate guidate da Rick Grimes (Andrew Lincoln) in un colossale conflitto contro lo zombie pesante di numeri estorsionisti dell'apocalisse i Salvatori, guidati da Negan (Jeffrey Dean Morgan). Tuttavia, un calo degli ascolti è stato ampiamente attribuito alle tortuose svolte intraprese verso questo punto tanto atteso, consentendo ad alcuni dei gioia maligna -cercando detrattori per spuntare fuori dalla lavorazione del legno. Mentre alcuni potrebbero dichiarare che lo spettacolo ha saltato lo squalo non morto, penso che altre variabili siano da biasimare per il calo.

Sto argomentando che i guai della stagione 7 non sono stati attribuiti a nessun tipo di noia diffusa apocalisse zombie, ma, piuttosto, una struttura della trama che è stata resa un disservizio dalla sua normale struttura settimanale-episodica, trasformando la trama di Saviors in un estenuante e masochista un'esperienza di cinque mesi che ha diminuito l'entusiasmo per la pentola d'oro culminante alla fine del suo proverbiale arcobaleno; qualcosa che avrebbe potuto essere mitigato se gli episodi fossero arrivati ​​subito come una singola esperienza di abbuffata .



Non commettere errori, io sono non sposando l'idea che AMC dovrebbe improvvisamente fare Il morto che cammina in qualche evento in streaming, ma penso che questo punto di vista potrebbe consentire agli spettatori di apprezzare una stagione generalmente solida.

Rock in the Road

Da quando Negan e i Saviors hanno fatto il loro debutto nel 2012 in Il morto che cammina fumetti con la sottigliezza di un toro che brandisce un pipistrello di filo spinato in un apocalittico negozio di porcellane, i fan hanno cercato con impazienza di raccogliere indizi in attesa del loro monumentale arrivo nello show. Intendiamoci, non perché volessero vedere la testa del povero Glenn trasformata in una piñata, come avveniva nei fumetti; piuttosto, era perché Negan doveva essere un'iniezione rivoluzionaria di adrenalina e umorismo oscuro. Tuttavia, quando lo spettacolo finalmente arrivò, la decisione di implementare il 'Chi ha ucciso Negan?' cliffhanger nel finale della sesta stagione, 'Last Day on Earth', potrebbe aver lasciato l'amaro in bocca a molti di quegli stessi fan spigolatori, causando dichiarazioni di lasciare lo show, dando il via al (percepito) ottundimento dell'ex show dello show. splendore ronzante.

poster di godzilla re dei mostri

Il potere di il Il momento con il debutto con il pipistrello di Negan avrebbe dovuto essere scatenato in uno scatto audace come fine libro culminante dopo che la sesta stagione aveva trascorso così tanto tempo a suggerire e costruire quel momento. Sfortunatamente, l'episodio già troppo esteso ha raggiunto il culmine con Negan che ha picchiato a morte una vittima non identificata, visto attraverso un'inquadratura in POV di chiusura eccessiva e sanguinante, dando il via a sei atroci mesi di attesa per un momento aromatico del piatto principale che gli spettatori fedeli, a tutti gli effetti , aveva già guadagnato. Si è concluso nella premiere della stagione 7, 'Il giorno verrà quando non sarai', rivelando Abraham (Michael Cudlitz) come la vittima POV con Negan che in seguito ha preso un sacrificio aggiuntivo (comico-accurato) di Glenn (Steven Yeun) per un bis da capogiro. Tuttavia, con l'entusiasmo prosciugato dal dramma del cliffhanger, la scena ha fatto poco per fare da trampolino di lancio della serie, quasi come un frutto che è appassito sulla vite troppo a lungo.

Nessuna strada facile

Ingrandire

Guardando avanti al recente culmine della stagione 7 più vicino, 'Il primo giorno del resto della tua vita', abbiamo visto la coalizione improvvisata di guerriglieri di quartiere di Rick fornire una catarsi esplosivamente aggressiva contro Negan e i Salvatori dopo che lo spettacolo ha costretto gli spettatori a testimoniare a personaggi amati resistere 16 episodi di morte, abusi e umiliazioni. Eppure, non si può fare a meno di pensare allo stesso zelante pre-'Chi ha ucciso Negan?' il pubblico del cliffhanger si sarebbe goduto il momento finale molto di più del pubblico stanco dopo il cliffhanger; qualcosa che mi porta a credere che la trama di Saviors dello show sarebbe stata più celebrata se il pubblico avesse potuto abbuffarla al loro ritmo , piuttosto che subire prese in giro e trucchi dilatatori.

È un punto di vista convalidato dal Valutazioni del finale della stagione 7 , che, con 11,3 milioni di spettatori, si è classificato come il terzo finale più basso dai 5,97 milioni della prima stagione (chiudendo una stagione parvenu abbreviata) e dagli 8,99 milioni della seconda stagione (la notoriamente lenta fattoria della famiglia Greene, la stagione di Search for Sophia). È stato anche notevolmente diminuito rispetto ai 17 milioni che si sono sintonizzati per la premiere della settima stagione.

zia may spider man lontano da casa

Ironia della sorte, gli eventi descritti nel cliffhanger della stagione 6-7, anzi, la stagione 7 dal ritmo deliberato in generale, hanno avuto lo spettacolo, almeno sulla carta, in una forma commovente e avvincente. È solo che da qualche parte lungo la linea, lo spettacolo è diventato stonato al ruolo che i battiti a tempo cruciale possono svolgere in una serie strutturata settimanalmente / stagionalmente. Mentre lo spettacolo aveva già utilizzato deviazioni sugli episodi in precedenza, si è abitualmente stabilizzato in una forma fissata sul personaggio, espandendo la sua abitudine un tempo occasionale di spezzare i ritmi stagionali con episodi introspettivi e specifici del personaggio, privando gli spettatori di alcuni personaggi del cast principale per mesi. È una vendita difficile per uno spettacolo alla sua settima stagione, con gli spettatori più preoccupati per il destino dei personaggi principali che hanno imparato a conoscere (e in alcuni casi, l'amore).

'Bevi dal pozzo, riempi il pozzo.'

Ingrandire

Sembra quasi sciocco lamentarsi di una stagione della televisione di genere che, nonostante i cali molto pubblicizzati, ha ancora avuto una media di oltre 11 milioni di spettatori, soprattutto perché ha continuato a costruire ad arte sui suoi miti con l'introduzione di nuovi gruppi di sopravvissuti e sfumature di storia. L'Oceanside tutto al femminile - un libero adattamento di un gruppo introdotto nei fumetti in un momento molto successivo - ha trasformato quello che sembrava essere un episodio usa e getta simile a 'Vatos' in una componente fondamentale del finale. Gli stravaganti Scavengers, una discarica, guidati dalla taciturna Jadis (Pollyanna McIntosh), sono stati presentati come potenziali alleati di Rick, ottenendo una scioccante svolta finale. Inoltre, ci è stato finalmente presentato il Regno, un gruppo la cui comunità è costruita attorno a una scuola abbandonata, guidata da Ezekiel (Khary Payton), che, armato di spada, conduce le persone a vite produttive e onorevoli con una serietà enigmatica - oh, e lui mantiene una fottuta tigre ! È come se il Duca di New York di Isaac Hayes avesse avuto un bambino benefico con Re Artù e la tigre Shiva interpretasse il suo fedele destriero 'A-Number-One'.

Tuttavia, l'arco narrativo di Ezekiel con lui che mantiene una facciata di forza e l'eventuale accettazione della necessità di combattere i Salvatori è stata una delle tante componenti emotive della stagione che è stata suddivisa in grossi blocchi in troppi episodi. In effetti, era quasi facile da dimenticare, dal momento che la stagione era incentrata sull'amara idea che Rick avesse guidato i suoi compatrioti lungo il sentiero delle primule nei suoi attacchi iniziali ai Salvatori. Dopo essere sfuggito alla morte così spesso, Rick è diventato egregiamente troppo sicuro di sé e, in un colpo solo, è stato ridotto in schiavitù dalle forze travolgenti di Negan con quelle morti distintive consegnate, insieme alle minacce a suo figlio Carl. È un grande angolo di stagione e lo show probabilmente ha fatto un lavoro migliore per costruire questo autunno ironico rispetto ai fumetti. Tuttavia, è stato trascurato come il periodo di tempo tra gli episodi che indirizzato L'arco di Rick (che erano pochi e lontani tra loro) avrebbe fatto sembrare tutto più annacquato e ingannevole di quanto non fossero in realtà.

Ingrandire

Mentre la stagione è stata strutturata in modo binario, con la prima metà che si crogiolava nel dominio dei Saviors e la seconda sulla nascente insorgenza, cose come l'acquiescenza iniziale di Rick a Negan, il tortuoso ascolto di Daryl in 'Easy Street', il cibo per cani che mangia panini prigionia segreta da parte dei Salvatori, l'improvviso dilemma morale di Carol in cerca di isolamento e perplesso e l'accettazione di Ezekiel della All Out War avrebbero completato meglio la trama generale se fossero stati cuciti insieme per tutta la stagione, consentendo agli spettatori di tenere sotto controllo le cose, piuttosto che mostrati al microscopio in episodi sporadici, esacerbando l'emozione e lasciando altri personaggi da dimenticare.

Alla fine del giorno, Il morto che cammina La settima stagione ha raccontato una storia potente che è stata ostacolata dai vincoli della propria piattaforma settimanale. Come suggerisce il titolo di questo pezzo, il rigoroso approccio all'episodio antologico della stagione volevo hanno brillato in una piattaforma di streaming in quanto ha permesso agli spettatori di abbuffarsi della storia in un modo che non ha trattenuto eccessivamente le ricompense drammatiche elargite dopo aver sopportato un trabocco di sadismo di Saviors. Anche se sappiamo tutti che l'idea non è fattibile dal punto di vista del modello di business guidato dagli sponsor di AMC, penso che potrebbe giustificare che i critici della stagione 7 tagliassero un po' lo spettacolo, specialmente se si fosse inclini in seguito a tornare indietro e riguardare la stagione in una forma più suscettibile di abbuffate.



^