Jon Favreau

Aspetta, l'Happy Hogan di Jon Favreau doveva originariamente morire in Iron Man 3?

>

L'ultimo standalone Uomo di ferro il film è stato un grande cambiamento di ritmo rispetto ai due precedenti capitoli, ma si scopre che anche la terza parte doveva originariamente uccidere un personaggio principale lungo la strada.

Alcuni nuovi storyboard creati da Dan Sweetman per il sequel del 2013 di Shane Black mostrano una versione molto diversa del confronto di Happy con Savin (James Badge Dale) al teatro cinese di Los Angeles. Nel film, Happy è gravemente ferito nella massiccia esplosione che uccide decine di persone, ma sopravvive.

Negli storyboard, apprendiamo che le cose si sono svolte in modo molto diverso nella sceneggiatura originale. Dopo essere stato colpito dall'esplosione ed essere atterrato a terra ricoperto di detriti, vediamo Happy chiudere gli occhi e morire. Quindi, invece di sopravvivere per fornire alla fine alcune informazioni a Tony (Robert Downey Jr.), Happy se ne sarebbe andato per sempre. Sì, è una svolta molto diversa degli eventi.



Entrando nel terzo film, è logico che la Marvel abbia preso in considerazione l'idea di uccidere un importante personaggio secondario del franchise – e avrebbe fatto molto per mostrare la posta in gioco di Extremis. Quindi in teoria ha senso. Ma Happy è fantastico, e siamo contenti che sia sopravvissuto per fare uno snark un altro giorno.

Dai un'occhiata allo storyboard qui sotto e facci sapere se preferisci questa versione degli eventi:

Csrkrw1

(Attraverso Film a fumetti )



^