George Lucas

Aspetta, l'intera saga di Star Wars viene raccontata da R2-D2 un secolo nel futuro?

>

George Lucas potrebbe non dirigere più lo spettacolo, ma ha inquadrato le prime sei puntate nel Guerre stellari saga. Ma chi sta davvero raccontando la storia?

agente di meraviglia del cast di scudo

Nel libro di Chris Taylor Come Star Wars ha conquistato l'universo , l'autore racconta una storia che Lucas ha raccontato al regista dell'animazione Rob Coleman sul set di Star Wars Episodio III: La vendetta dei Sith . Sebbene l'iconica scansione di apertura funzioni ovviamente per impostare la scena per gli spettatori, sembra anche (letteralmente) che qualcuno stia narrando la storia. Secondo Lucas, quel personaggio è R2-D2, che ha avuto un ruolo chiave in tutti e sei i primi film.

Ecco l'estratto della scelta:



'L'intera storia di Star Wars viene effettivamente raccontata al custode del Journal of the Whills, te lo ricordi? -- cento anni dopo gli eventi di Return of the Jedi di nientemeno che R2-D2.

Se non hai familiarità, il Journal of the Whills è un concetto vecchio quanto il Guerre stellari saga stessa ed esiste come parte del canone. Lucas lo concepì originariamente come un dispositivo narrativo per collegare letteralmente tutte le storie, ma poi si allontanò da quel concetto in senso diretto. Ma, dietro le quinte, a quanto pare lo ha mantenuto come approccio filosofico.

Taylor nota anche che questo è il motivo per cui R2-D2 in genere salva la giornata nelle storie, il che ha un senso. Naturalmente, questo strumento narrativo non funziona esattamente per Il Risveglio della Forza – anche se BB-8 potrebbe certamente raccontare questo capitolo, giusto?

(Attraverso IGN )



^