Viaggio 2

La Voyager 1 e i suoi amici stanno ancora navigando nello spazio, ma dove andranno a finire?

>

Quando un veicolo spaziale viene lanciato nel grande aldilà, di solito non torna sulla Terra.

Ci sono telescopi spaziali e satelliti che fanno ritorno sul pianeta natale e si bruciano nell'atmosfera. Poi ci sono veicoli spaziali come le sonde Pioneer della NASA, lanciate nel 1972 e nel 1973, e le sonde Voyager, lanciate nel 1977, che continuano ad andare avanti e avanti e... lo capisci. Voyager 1 e Voyager 2 hanno già fatto irruzione nello spazio interstellare. Ora gli astronomi hanno capito dove andranno a finire questi veicoli spaziali tra centinaia di migliaia, persino milioni di anni.

film nazi sulla luna

Insieme a New Horizons (alla fine), le sonde Voyager e Pioneer sono le uniche navicelle spaziali che appartengono al club I'm Going to Interstellar Space. Coryn AL Bailer-Jones del Max Planck Institute for Astronomy in Germania e Davide Farnocchia del Center for Near Earth Object Studies presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA in California hanno utilizzato posizioni 3D e velocità delle stelle nel sondaggio dell'osservatorio spaziale Gaia per capire dove questi pezzi di spazzatura non proprio spaziale sono diretti.



Sebbene cesseranno di funzionare molto prima di incontrare qualsiasi stella [i Pionieri l'hanno già], è comunque interessante chiedersi a quali stelle passeranno più vicine nei prossimi milioni di anni, Bailer-Jones e Farnocchia disse in uno studio recentemente pubblicato su Note dell'American Astronomical Society .

Il cavaliere oscuro si alza voce funesta
Immagine della NASA del Voyager 1

Come la NASA immagina il Voyager 1 nello spazio interstellare. Credito: NASA

Voyager 1 è in un viaggio di 16.700 anni verso Proxima Centauri, la stella più vicina alla Terra. Peccato che non sarà in grado di trasmettere nulla in cambio. Non che sia importante, perché il flyby non sarà così vicino, a 1,1 parsec (3,59 anni luce) dalla stella, o troppo lontano per qualcosa di eccitante. La seguiranno Voyager 2 e Pioneer 11, mentre Pioneer 10 si dirigerà verso la costellazione di Andromeda per incontrare la stella Ross 248, a 10,3 anni luce dal nostro pianeta.

Centinaia di migliaia di anni da oggi è quando accadranno le cose più eccitanti. La navicella spaziale non morta si avvicinerà e sarà personale con le stelle al di fuori del nostro sistema solare, come il sorvolo previsto di Voyager 1 della stella TYC 3135-52-1 in altri 302.700 anni. La Voyager si avventurerà abbastanza vicino a quella stella, che si trova a 46,9 anni luce dal sole, da poter irrompere nella sua nuvola di Oort (la sfocatura di oggetti cosmici da cui una stella è circondata oltre i suoi pianeti). Sarebbe un'ipotetica nuvola di Oort, dal momento che non sappiamo se quella stella ne abbia effettivamente una.

Se vogliamo esplorare le stelle più vicine all'interno di una vita umana, dobbiamo accelerare la nostra navicella spaziale a velocità molto più elevate', Bailer-Jones detto Space.com su come la ricerca può essere utile oltre a divertirsi guardando nel lontano futuro.

signora che si bagnava di sangue

Voyager 1 dovrebbe avere un appuntamento con Gaia DR2 2091429484365218432, una stella a circa 520 anni luce dal sole, tra 3,4 milioni di anni. Tuttavia, non sembra che nessuno starà aspettando quello.

(attraverso Space.com )



^