Christopher Nolan

I videogiochi sono la più grande fonte di guadagno per l'intrattenimento del 2020, superando film e sport insieme

>

Anche prima della pandemia di coronavirus, i giochi erano già sulla buona strada per ampliare il proprio vantaggio su un'industria cinematografica che si comportava bene, ovvero prima che si presentasse il 2020, portando a interruzioni di produzione diffuse e chiusure di cinema.

Ora, in un anno che ha visto relativamente poca concorrenza per occhi (e denaro) da altre forme di intrattenimento, i videogiochi sono aumentati ancora più lontano prima delle loro controparti basate sullo schermo. Un nuovo rapporto da MarketWatch stima che la spesa per i giochi del 2020 rappresenterà quasi 180 miliardi di dollari di entrate quando il calendario passerà al 2021, una somma enorme che eclissa le entrate globali - nel pre-COVID 2019, nientemeno - di cui godono sia i film che gli sport messi insieme.

Mentre l'anno volge al termine, i ricavi dei videogiochi in tutto il mondo raggiungeranno, secondo quanto riferito, 179,9 miliardi di dollari, una cifra che fa impallidire il combinato L'incasso globale dell'industria televisiva e cinematografica nel 2019 di 101 miliardi di dollari, ottenuto grazie a blockbuster cinematografici come Avengers: Endgame , il remake live-action di Il Re Leone , Frozen II , Spider-Man: Far From Hom e, e Star Wars: Episodio IX — L'ascesa di Skywalker . Ovviamente, il botteghino di quest'anno non dovrebbe avvicinarsi a quel record: Varietà ha riferito all'inizio di questo mese che l'industria cinematografica potrebbe vedere un calo del 71,5% al ​​botteghino quest'anno a causa degli effetti della pandemia.



Probabilmente vale anche la pena notare che da alcuni anni i giochi stanno estendendo progressivamente il proprio vantaggio su altre forme di intrattenimento e che i 179,9 miliardi di dollari di quest'anno - un aumento delle entrate stimato del 20 percento rispetto all'anno precedente - arrivano come PlayStation 5 e Microsoft Xbox Series X/S sta appena iniziando a trovare una base di installazione considerevole tra i giocatori che adottano in anticipo. Ciò significa che il 2021 potrebbe essere un altro anno record per i giochi, soprattutto con il Nintendo Switch non mostra alcun segno di rinunciare alla sua corona più venduta. L'analista Lewis Ward, tuttavia, ha detto a MarketWatch che si aspetta che le cose si sistemino un po' nel 2021 o forse nel 2022, una volta che i vaccini contro il COVID-19 saranno stati completamente lanciati e l'industria cinematografica (si spera) inizierà a tornare alla normalità.

Indipendentemente dal formato di intrattenimento che sta vincendo la corsa al dollaro, i videogiochi hanno aperto un negozio nello spirito del tempo della cultura pop in un modo che non è destinato a diminuire. Cacciatore di mostri è tra i pochi film a godere di una grande uscita nelle sale quest'anno ed è basato sull'amato franchise di videogiochi di Capcom. Persino Batman regista della trilogia Christopher Nolan , uno dei nomi più redditizi del cinema di successo, di recente ha indicato di essere interessato all'idea di immergersi nel mondo della creazione di giochi, segno che i giochi sono sempre più visti dai creatori al di fuori del loro settore natale come un ottimo modo per raccontare storie.

Penso che il mio tempo e la mia energia, ho appena finito per dedicare tutto al cinema. Solo vedendo quanto sia difficile [creare un gioco], non è qualcosa che prenderesti mai alla leggera, il Principio ha detto il regista durante un recente colloquio con Geoff Keighley. Ma è sicuramente qualcosa che mi interessa. È un mondo fantastico.




^