Cosmologia

L'Universo ha 13,77 miliardi di anni. Probabilmente. Forse un po' meno. Non siamo sicuri.

>

Un paio di carte pubblicato di recente mostrano che l'Universo ha 13,772 miliardi (più o meno 39 milioni) di anni.

Questo è figo! Concorda anche con alcune misurazioni precedenti dell'Universo fatte in modo simile. Anche fresco.

cosa c'è? non il bello è che questo non sembra alleviare una crescente discrepanza nelle misurazioni effettuate in modi diversi, che ottengono un'età di qualche centinaio di milioni di anni in meno. Anche se potrebbe non sembrare un grosso problema, in realtà è un grosso problema. Entrambi i gruppi di metodi dovrebbero avere la stessa età e non lo fanno. Questo significa che c'è qualcosa di fondamentale nell'Universo che ci manca.



Le nuove osservazioni sono state effettuate utilizzando il telescopio cosmologico di Atacama (o ACT) una parabola di sei metri in Cile che è sensibile a luce nella parte a microonde dello spettro , tra luce infrarossa e onde radio. Quando l'Universo era molto giovane era estremamente caldo e denso , ma dopo circa 380.000 anni dal Big Bang si è raffreddato abbastanza da diventare trasparente. All'epoca era calda quanto la superficie del Sole e la luce emessa sarebbe stata più o meno nella parte visibile dello spettro, il tipo di luce che vediamo con i nostri occhi.

amc marvel film in ordine

C'è un problema ovvio, ed è che entrambi questi metodi sono corretti, ma stanno misurando due diverse parti dell'Universo . Quelli che guardano il CMB stanno esaminando l'Universo quando aveva meno di un milione di anni. Gli altri guardano l'Universo quando erano già pochi miliardi Anni. Forse il tasso di espansione è cambiato durante quel periodo.

In altre parole, forse la costante di Hubble non lo è. Una costante, intendo.

Potrebbero esserci problemi nei metodi stessi, ma questi sono stati verificati in molti modi e con così tanti metodi diversi in ciascun gruppo che questo sembra molto improbabile a questo punto.

big hero 6 baymax ritorna

La colpa apparentemente è nell'Universo, e non in noi stessi. O, meglio detto (scusa, Bard , e forse John ), la colpa sta nel modo in cui misuriamo l'Universo. Sta facendo quello che fa. Dobbiamo solo capire perché.

Sono stati pubblicati molti articoli su questo argomento e non è esagerato dire che è uno dei problemi più grandi e spinosi della cosmologia in questo momento.

Un pensiero personale. Il mio primo lavoro dopo aver ottenuto il dottorato è stato lavorare brevemente su una parte di COBE, l'esploratore cosmico dello sfondo , che ha esaminato la CMB e ha confermato che il Big Bang era reale. A quel tempo le misurazioni erano buone, ma c'era spazio per miglioramenti. Poi è arrivato WMPA, Planck, e ora ACT, e queste misurazioni sono fatte con una precisione incredibile. Gli astronomi la chiamano cosmologia di alta precisione, una specie di scherzo interiore poiché, per molto tempo, non avevamo quasi idea di questi numeri.

Gli astronomi sono così bravi in ​​questo ora che una discrepanza del 10% è considerata un problema enorme, quando ai tempi un fattore due era considerato OK. Vedere questo campo migliorare nel tempo è stata una vera gioia, perché meglio ci arriviamo, meglio comprendiamo l'Universo stesso nel suo insieme .

Sì, stiamo avendo dei problemi. Ma questi sono grandi problemi da avere.

Tuttavia, speriamo di vederli risolti presto. Perché quando lo facciamo, significa che la nostra comprensione avrà fatto un altro grande salto.



^