Gotta

Si scopre che il DNA umano non è poi così umano

>

Ti sei mai chiesto cosa significa essere umani? Sembra che nessuno possa mai essere d'accordo su questo, ma almeno sappiamo cosa significa essere Homo sapiens.

Siamo l'unica specie rimasta di ominidi dopo milioni di anni di evoluzione trasformati in creature a malapena riconoscibili come i nostri antenati per quello che siamo ora. C'è solo una cosa. Si scopre che la maggior parte del nostro DNA è in realtà condiviso con antichi ominidi e solo dall'1,5 al 7% è unico per Homo sapiens, almeno se chiedi ai creatori di SARGE (Speedy Ancestral Recombination Graph Estimator), un algoritmo che porta indietro i nostri geni .

thomas il narratore del motore del carro armato

SARGE scopre come i nostri geni si sono fusi, separati e ricombinati da specie a specie mentre si sono evoluti e incrociati. Ha analizzato 279 genomi di umani moderni insieme a due genomi di Neanderthal e uno di Denisova. Ciò che ha mostrato è che siamo difficilmente unici rispetto ai nostri parenti preistorici.



La variazione genetica condivisa presente nella nostra comune popolazione ancestrale è ancora largamente presente tra gli umani di oggi ed era presente nei Neanderthal fino al momento della loro estinzione, hanno detto gli scienziati in uno studio recentemente pubblicato su Progressi scientifici .

Quello che già condividiamo con i Neanderthal e il resto di loro omosessuale lignaggio è noto come ordinamento incompleto del lignaggio (ILS) . Qualsiasi persona a caso può averne molti alleli , o forme mutate alternative di geni che sono ancora nello stesso posto su un cromosoma, che sono condivisi con i Neanderthal ma non si trovano in chi sta accanto a loro. Questa eredità condivisa non ci rende Neanderthal . Inoltre non significa incrociare. Può, tuttavia, spiegare i geni che hanno contribuito a creare ciò che alla fine chiameremmo umani moderni.

Allora perché si dice che alcune persone abbiano una piccola percentuale di DNA di Neanderthal nei loro genomi? Questo vale solo per i geni che erano unici per i Neanderthal rispetto ai geni condivisi.

Twilight Zone i mostri sono dovuti su Maple Street
Teschio di Liz Homo Erectus

Credito: Picture Alliance / GEtty

SARGE aveva bisogno di separare l'ILS dall'incrocio tra umani moderni e anziani specie omosessuali. Ha usato grafici di ricombinazione ancestrale o ARG , per vedere quanto del nostro genoma appartiene solo a Homo sapiens. Gli ARG hanno rami. Mappano siti particolari sulle parti dei cromosomi in cui è avvenuto l'incrocio, che si presentano come aplotipi — gruppi di alleli da una popolazione che si è evoluta da un antenato comune. I dati che entrano in un ARG e vengono mappati possono rivelare una mappa ad alta risoluzione che distingue tra geni unici e condivisi.

Gli scienziati coinvolti in questa ricerca hanno creato un ARG dai moderni genomi umani, Neanderthal e Denisovan che già possedevano. SARGE ha scoperto che i Neanderthal si sono incrociati con i primi esseri umani moderni al di fuori dell'Africa almeno una volta. C'erano ancora prove di Neanderthal che tornavano in Africa e si incrociavano con gli umani moderni. L'introgressione, o trasferimento genico che avviene a causa dell'ibridazione, è avvenuto più volte in diverse popolazioni che mostrano antenati denisoviani.

Geni specifici per Homo sapiens, molti dei quali hanno a che fare con il nostro cervello, si pensa che si siano evoluti quando la nostra specie si è discostata dagli ominidi più primitivi. Alcuni dei geni sono associati allo sviluppo del cervello in utero. Sono associati alla divisione delle cellule embrionali che alla fine si trasformeranno in neuroni. Le mutazioni in questi geni sono necessarie per la neocorteccia sviluppare. Questa è la parte del cervello umano che si è evoluta più di recente e controlla funzioni superiori come la vista, l'udito, la cognizione e la percezione.

swat kats: lo squadrone radicale

Questa piccola frazione del genoma specifica per l'uomo è arricchita per i geni legati allo sviluppo e alla funzione neurale, hanno affermato i ricercatori.

Mutazioni che si sono verificate solo in Homo sapiens per lunghi periodi di tempo potrebbe anche significare che gli ominidi hanno attraversato fasi prima di diventare noi. C'è ancora molto da fare con SARGE. Potrebbe aver tralasciato alcuni eventi di incrocio o geni che sono mutati. Se rimangono persi nel tempo, potremmo non sapere mai cosa siamo veramente.

In ogni caso, chiamare qualcuno un Neanderthal come un insulto è abbastanza inutile, perché avevano la maggior parte di quello che facciamo.



^