Capitan Marvel

La tragica storia tra Carol Danvers e Rogue

>

Se il sangue è più denso dell'acqua, cos'è il sangue cattivo tra due nemici? Una faida abbastanza esplosiva da rivaleggiare con qualsiasi prodotto Acme Wil. E. Coyote ordina nei suoi tentativi di catturare il suo acerrimo nemico, il Road Runner. Questa faida appartiene a Carol Danvers e Rogue dell'universo Marvel. È una questione a vista ogni volta che questi due si sono incrociati. Non c'è un pugno da tirare o una parola gentile da risparmiare. La storia dietro il loro disprezzo reciproco, tuttavia, non è solo confusa ma, a un'indagine più attenta, è più tragica che divertente.

L'epicentro di tutto il dramma tra Rogue e Carol è Mystique, che è stato introdotto nel 1977 Ms. Marvel nel numero 18 come la nuova minaccia di Carol dallo scrittore Chris Claremont. La sua vendetta contro Carol non è mai stata spiegata prima della fine della serie, quindi quando Annuale dei Vendicatori #10 è iniziato con Rogue che attaccava selvaggiamente Carol e poi liberandosi del suo corpo inconscio, il suo ragionamento sembrava superficiale e privo della profondità necessaria. Nel Supereroi Marvel # 11, tuttavia, la storia incompiuta degli eventi che hanno portato al primo combattimento di Rogue e Carol e le vere motivazioni di Mystica sono state finalmente rivelate.

L'amante precognitiva di Mystica, Destiny, aveva profetizzato che Ms. Marvel, l'alter ego di supereroi di Carol Danvers, avrebbe causato danni alla figlia adottiva Rogue. Mystica, ovviamente, non poteva andarsene abbastanza bene da sola. Le sue mosse per impedire a Ms. Marvel di danneggiare Rogue inavvertitamente hanno portato Rogue a prendere in mano la situazione per arrivare prima a Carol.



Mystique-Carol-Rogue-Comic-Panel

Marvel Super-Eroi #11

Scrittore: Chris Claremont

Artisti: Mike Gustovich, Mike Vosburg e Heidi Goodhue

Tieni presente che Rogue era una bambina in queste storie e una bambina soldato, profondamente devota alla madre adottiva. Quando Rogue ha sentito per caso Mystica parlare con Destiny di Carol che le aveva fatto del male, ha deciso di tendere un'imboscata a Carol nella sua nuova casa a San Francisco. Rogue si è aggrappato a Carol per troppo tempo e ha assorbito i suoi poteri e i suoi ricordi, cancellando essenzialmente l'esistenza di Carol Danvers e lasciandole una tabula rasa. È qui che riprende il suddetto problema dei Vendicatori.

Sebbene Rogue abbia fatto un tentativo di finire Carol facendola cadere dal Golden Gate Bridge, Spider-Woman è arrivata per salvarla. Da lì, Carol è passata alle cure di Charles Xavier e per un po' ha anche lavorato a fianco degli X-Men. Charles ha aiutato Carol a ritrovare i suoi ricordi, ma non aveva alcun attaccamento emotivo a loro o alla persona che era prima, qualcosa che l'ha perseguitata per un po'. Immagina di conoscere la tua vita esclusivamente attraverso le fotografie ma di non avere alcun tipo di attaccamento ad esse, lasciandoti estraneo a te stesso.

Rogue aveva privato Carol di chi era, così giustamente che Carol non provava altro che disprezzo nei suoi confronti in cambio. Sebbene le azioni di Rogue non siano scusabili, erano comprensibili. Stava agendo per autoconservazione per conto di qualcuno a cui teneva profondamente, ma alla fine ha finito per causare proprio quello che stava cercando di prevenire. Ovviamente, Rogue avrebbe comunque avuto uno scontro con Carol, dato che Mystica l'avrebbe coinvolta con la Confraternita dei Mutanti.

La volta successiva che Carol e Rogue si incontrarono accadde quando Carol aiutò gli X-Men a cancellare i file tenuti su di loro dal governo. Nel Uncanny X-Men #158, Carol era ancora impotente e non era ancora diventata Binary, quindi non c'era molto da litigare. Non è stato fino a quando Carol diventa Binary ed è tornata alla X-Mansion in Uncanny X-Men #171 che era finalmente in grado di consegnare la battaglia che aveva voluto dare a Rogue sin dal primo incidente.

Rogue si era rivolto a Charles Xavier per chiedere aiuto nell'affrontare gli effetti dell'assorbimento dell'intera esistenza di Carol Danvers, che era andata fuori controllo e stava causando il suo immenso disagio mentale. Xavier ha scelto di aiutarla, rendendola un X-Men nonostante le proteste del resto dei membri. Prima che Rogue si rivolgesse a loro per chiedere aiuto, aveva avuto qualche incontro con loro a causa della sua affiliazione con la Confraternita e della sua storia con la loro compagna di squadra e amica Carol Danvers.

Quando Carol finalmente si arrotola in forma binaria, sul tetto della villa viene dato un buco di dimensioni Rogue dopo che Carol l'ha buttata fuori dall'orbita terrestre. Rogue torna sulla Terra, solo per essere sbattuta contro una dozzina di alberi per il suo disturbo. Le cose si sistemano abbastanza da permettere a Carol di scoprire che Rogue è ora uno dei nuovi X-Men a causa del fatto che Charles è stravagante. In un pannello che fa un ottimo lavoro nel riassumere quanto male è stato fatto a Carol da Rogue, dice a Charles di andare praticamente all'inferno con il suo perdono di Rogue e se ne va.

Binary-X-Men-ComicPanel

Uncanny X-Men #171

Scrittore: Chris Claremont

Artista: Walt Simonson e Glynis Wein

In qualche modo si incontrano di nuovo in Uncanny X-Men #269, ma non proprio. Un'eco della mente di Carol è rimasta all'interno di Rogue, causando i suoi principali problemi. In questo numero di Uncanny X-Men , Rogue emerge dal portale mistico noto come Siege Perilous dandogli forma di due menti, una delle quali è Ms. Marvel. Avviene una battaglia tra Rogue e l'eco di Carol Danvers e, infine, Rogue vince, grazie a Magneto. Uccide l'eco Carol ma non viene fatto alcun danno alla vera Carol. Non sa nemmeno del litigio quando sta accadendo.

Rogue-CarolDanvers

X-Men Legacy #269

Scrittore: Christos Gage

Artista: David Baldeon

Il loro ultimo combattimento alla fine avviene in X-Men: Legacy #269, durante l'arco della storia Phoenix Five. I Vendicatori e gli X-Men sono in disaccordo perché i Cinque della Fenice hanno conquistato il mondo. Rogue, come altri mutanti, si è schierato con loro. Carol, ora nei panni di Captain Marvel, tende un'imboscata a Rogue nella speranza che veda la ragione e diserti dai Phoenix Five. Nella loro rissa, Rogue viola Carol una seconda volta cercando di assorbire i suoi poteri.

Ladro-CapitanoMarvel

X-Men Legacy #269

Scrittore: Christos Gage

Artista: David Baldeon

archivio del nostro lavoro originale

Persino Carol non riesce a credere che Rogue tenti ancora una volta di assorbire i suoi poteri dopo tutto il dolore e i problemi che ha causato a entrambi la prima volta. Rogue finisce per vincere questa battaglia grazie ai poteri combinati di Carol e Iceman. In una svolta ironica, l'avvertimento che Carol ha cercato di dare a Rogue mentre stavano combattendo si avvera una volta che Rogue vede la prigione che Magik costruisce per Carol. Raddrizzandola, Rogue la libera ed è il primo X-Men a disertare. La loro ultima battaglia inizia con Carol che tenta di aiutare Rogue e Rogue, a sua volta, aiutandola. Una fine inaspettata e perfettamente parallela a una faida che nessuno avrebbe potuto immaginare, data la storia traumatica tra i due.

Va sottolineato quanto la vita di Carol sia stata distrutta quando Rogue le ha preso la sua identità. La sua vita le è stata letteralmente strappata via da una giovane donna spaventata che ha poi dovuto affrontare le conseguenze delle sue azioni e il danno che ha causato a entrambi. La persona che ha messo in moto tutto questo non ha sentito quasi nessuna delle ramificazioni delle sue azioni che avevano portato a questi due percorsi che si incrociavano in questo modo. Mystique ha agito sulla previsione di un futuro che potrebbe accadere ma non è stato garantito. Probabilmente, le sue azioni sono comprensibili anche dal momento che stava cercando di proteggere la figlia adottiva, ma le sue intenzioni sono fortemente discutibili dato che non ha avuto scrupoli nell'usare Rogue come bambino soldato per la Confraternita dei mutanti. Nonostante tutte le sue emozioni materne e il desiderio di proteggere Rogue, la metteva comunque in pericolo ogni giorno.

Ironia della sorte, nell'arco narrativo della Seconda Guerra Mondiale, le azioni di Carol riecheggiano pesantemente quelle di Mystica mentre prende decisioni che causano danni agli altri sulla base della previsione di eventi che potrebbero accadere, ma questo è un articolo completamente diverso. Se la faida Rogue-Carol ci ha insegnato qualcosa, è questa semplice lezione: le persone ferite feriscono altre persone e il ciclo di violenza continuerà.



^