Meraviglia

I 10 migliori dipinti di supereroi dell'artista Alex Ross, di Alex Ross

>

Alex Ross è uno degli artisti più riconoscibili dei fumetti, con uno stile artistico classico che conferisce gravità ai nostri personaggi preferiti. Come qualcuno che è stato chiamato ' il Norman Rockwell del mondo dei fumetti ,' il suo nome appare in troppe liste dei '10 migliori artisti di fumetti' per essere contato.

Allora cosa chiediamo a uno dei 10 migliori artisti del mondo? Gli chiediamo delle sue 10 opere d'arte preferite, ovviamente. Ross descrive, con parole sue, perché ritiene che questi pezzi particolari meritino un'attenzione speciale. In nessun ordine particolare, sono:

La variante di Justice #1: Heroes



La variante di Justice #1: Villains

Credito: Alex Ross

'Ho realizzato due varianti di copertina del numero: una con la Justice League puntata fuori dalla telecamera, e l'altra con la Legion of Doom sostanzialmente puntata nella direzione della Justice League.

Per questa copertina, ho fatto un tipo bizzarro di illuminazione ad alto contrasto che non è affatto realistico. È una luce super brillante e solida. I cattivi sono illuminati da una sorta di schema di illuminazione opposto, con effetti di luce un po' bizzarri ovunque. Questo esperimento, credo, ha dato i suoi frutti, e non tutti lo fanno.

Non erano un'opera d'arte, ma sono per un problema, e li ho tenuti entrambi. Questo è probabilmente il più grande voto di fiducia che potrei mai dare per qualcosa. Ci sono centinaia di copertine, se non un migliaio di copertine che ho fatto, e se le tenessi tutte, finirei lo spazio.'

Kingdom Come #1

Credito: Alex Ross

'Il primo numero di Kingdom Come doveva essere un'introduzione a questo mondo del futuro che era popolato da tutti i nuovissimi personaggi e costumi. In tal modo, ha creato un certo livello di caos con la copertina. Il posizionamento delle figure è molto meno stoico di quelli che ho fatto con i famosi supereroi, e c'è un senso di violazione delle regole che ho sentito realizzato.

Per separare [ogni copertina], ho avuto un leggero cambiamento di tonalità di colore. Considerando che il n. 2 era giallo brillante, il n. 3 era blu e ho reso il n. 5 rosso, per impostazione predefinita si finisce per pensare che il n. 1 sia verde. E una delle regole istituzionali che ho sentito è 'Niente copertine verdi... sugli scaffali' (anche se non so come si applicherebbe a personaggi come Lanterna Verde). Ad ogni modo, ho pensato che fosse una cosa divertente scegliere un palato dei colori quasi pessimista e farlo sembrare davvero inquietante e interessante e un modo unico per iniziare la serie. [L'uso del verde] di certo non ha avuto alcun impatto sul progetto di maggior successo a cui abbia mai lavorato.'

Terra X #5

Credito: Alex Ross

'Questo è solo un pezzo di una grande copertina composita di tutte le quattordici copertine che ho fatto per quella serie, dove si collegano tutte in un'enorme opera d'arte orizzontale. Ma l'unica parte che mi piaceva era quella che era la mia interpretazione allora innovativa di Thor: una versione femminile. era sicuramente non la prima versione femminile di Thor; Stavo solo ripetendo qualcosa che avevo già letto nei fumetti Marvel anni prima.

Ma era solo il modo della composizione, il modo in cui la sua figura si è imbattuta, le figure sullo sfondo mescolate, tutti gli elementi che si uniscono, la grandiosità della cosa: non mi piacciono necessariamente tutte le copertine che ho fatto creando questa immagine di montaggio , ma questo in particolare ha significato qualcosa per me. Ha fatto clic.'


Astro City #2

Credito: Alex Ross

'Questa è stata la prima serie originale che abbiamo realizzato per Image nel 1995. Avevo 25 anni quando l'ho fatta. Fondamentalmente stavo andando oltre il secondo anno... comunque lo chiami, non nervosismo... ma superando quel tipo di stress per il lancio di una serie.

Per me è stato uno dei dipinti dall'aspetto più pulito che ho sentito di aver fatto fino ad oggi. È un'immagine composita tra il protagonista, seduto a una macchina da scrivere, che guarda in basso con un'espressione cupa, e dietro di lui c'è un ricordo dell'evento che sta cercando di raccontare.

Quello a cui ha assistito è stata la battaglia tra questo personaggio archetipico di Capitan America che abbiamo inventato, chiamato Silver Agent, che combatte contro una creatura uomo-squalo. Non c'è niente di importante in questi personaggi inventati sullo sfondo, ma adoro il modo in cui la figura dell'agente d'argento cattura una sorta di energia prototipo di Jack Kirby di un supereroe con stivali da bucaniere che domina la scena.

Il dipinto stesso era liscio, cremoso, il miglior uso di gauche che avessi fatto.'

Batman Guerra al crimine 1994

Credito: Alex Ross


'Ho dovuto affrontare molte sfide nel cercare di dare una sorta di voce individuale a Batman, perché sapevo di non volerlo illustrare in modi tipici: disegnare un volto attraverso questa maschera nera che... faccia al punto che è davvero solo uno strato di trucco.

Ho pensato che l'intensità di vedere effettivamente i suoi occhi potesse essere unica, ed è lì che si stendeva la copertina, nel solo fatto di avere questa luce che si alzava e catturava i suoi occhi. Avevo intenzione di far sembrare qualcosa di molto reale, altrimenti si sarebbe sentito molto rimosso se avesse avuto questi occhi bianchi sfumati da cartone animato.

Sentivo che c'era una qualità fotografica nella copertina che sentivo fosse più coinvolgente rispetto a quelle che ho fatto io oltre a quello.'

vader vs obi wan reinventato


Universo X

Credito: Alex Ross

'Questa copertina, per un libro derivato chiamato Tutto l'universo 10 , ha una sovrapposizione di figure, dove stai vedendo attraverso il corpo di un uomo e nel viso di un bambino, e in un'immagine più piccola di un altro uomo, e così via e così via.

Amo il disegno di figura e la pittura nella sua esecuzione di tutti questi elementi. Anche se questo non è certamente il mio progetto più famoso e conosciuto, o il più apprezzato, è un dipinto per il quale ho avuto uno dei più grandi apprezzamenti.'


Stampa Superboy

Credito: Alex Ross

'[Questa stampa è] un ritratto di Superboy e della Legione dei Supereroi, che è stata una parte importante della mia infanzia nella versione che esisteva negli anni '70. È un pezzo alto e verticale che ha uno sfondo blu molto brillante e colori vivaci per tutti i vari membri. Stanno volando all'unisono, verso la parte superiore del pezzo, seguendo Superboy.

Questo era un disegno accurato pensato per evocare lo stile dell'artista che ci ha lavorato nei primi anni '70: hanno attraversato una fase di costume un po' sexy, dove [c'erano] molti costumi da supereroe bikini per le donne e persino alcuni dei anche gli uomini. Ma ha una certa qualità senza tempo che significa qualcosa per me, ed è uno dei pezzi che ho conservato in tutti questi anni. Questa non è mai stata una copertura; L'ho fatto puramente come stampa per i Warner Bros Studio Stores, alla fine degli anni '90.'


Top 10 #1

Credito: Alex Ross


'La composizione [di Top 10 #1] mi colpisce perché qui ho provato qualcosa di diverso: ho fatto tutte queste altre versioni di gruppi di eroi che volano verso uno spettatore, volano di lato, volano verso l'alto . Questo è stato un tentativo di provare qualcosa di leggermente diverso facendoli saltare verso il basso e i loro occhi sono focalizzati verso il basso. Non c'è sfondo. Dietro di loro c'è un bianco puro e c'è un effetto di colore solido di luce blu su tutte queste figure in questa formazione cadente.

È stato sicuramente un libro di cui sono estremamente orgoglioso di far parte, perché Gene [Ha] è uno dei miei artisti preferiti dell'era moderna, e anche Alan Moore è probabilmente la più grande influenza comica che ho avuto nella mia vita, artista o scrittore.

Ho costretto qualcuno a farmi chiamare direttamente anche da Alan Moore. Ho pensato: 'Dai, non farlo passare attraverso altre persone. Deve solo chiamarmi di persona.' È stato un esercizio di potere di cui non mi pento davvero, e mi guardo indietro e scuoto la testa per la mia stessa audacia. L'ultima cosa che Alan vuole fare è parlare con persone come me.

Batman # 682

Credito: Alex Ross
Batman # 682 è in realtà metà di una composizione di copertina per abbinarsi alla copertina che la segue. Uno riguarda le immagini del passato di Batman, dove sta uscendo con Robin e combatte tutti i classici cattivi... e l'altro lato mostra più gli elementi dell'Età Moderna di un tono oscuro per la sua trama. Al centro della colonna vertebrale tra queste due immagini c'è un colpo alla testa di Batman: quello nel futuro ha la testa china, quello nel passato ha la testa alta.

Quello che amo davvero, davvero è questo originale, dove ho fatto questo effetto colore psichedelico. Tutte le ombre più scure sono dipinte con un rosso puro e brillante, e tutta la luce su questa immagine di sfondo è di un giallo puro, con dettagli dipinti in un verde vibrante. Quindi, questo era un modo per alludere alla sensibilità della Pop Art dello show televisivo degli anni '60, senza fare specificamente versioni dei personaggi che erano Adam West e Burt Ward. Ma se uno guarda la mia versione di Mr. Freeze nell'illustrazione, riconoscerai che tiene in mano la pistola dello show televisivo e vedrai innestati sullo sfondo 'Biff', 'Bam' e 'Pow'.

Ho davvero amato questo dipinto e ho sempre voluto vederlo trasformato in una stampa, ma non sono mai riuscito a convincere la persona che aveva la licenza a farlo. Per qualche ragione, non ha mai cliccato su di esso, e hanno fatto molte copie di quelli oscuri. Mostra quello che so.

Ho sentito che [questa copertina] non è mai stata apprezzata tanto quanto mi piaceva.'

Cosa ne pensi delle scelte di Alex Ross per la sua migliore opera d'arte? Cosa metteresti in lista? Fateci sapere nei commenti!



^