Il Giorno Dopo Domani

La risposta tardiva del governo al disastro climatico nel 2012 e The Day After Tomorrow

>

'Sig. Vicepresidente, se non agiamo ora sarà troppo tardi». È una linea che potrebbe essere attribuita a quasi tutti i film catastrofici recenti. In questo caso, Jack Hall (Dennis Quaid) pronuncia queste parole al vicepresidente surrogato di Dick Cheney Becker (Kenneth Welsh) nella rappresentazione di Roland Emmerich del 2004 del cambiamento climatico estremo che altera il mondo, Il giorno dopo domani . Eliminare famosi punti di riferimento globali è una firma di Emmerich, che si tratti della Casa Bianca tramite un'invasione aliena o della decimazione della statua del Cristo Redentore dopo che la struttura geologica si è spostata in tutto il mondo in 2012 (pubblicato nel 2009).

Esistono somiglianze all'interno di questi film, tanto che guardarli può sembrare di spuntare delle caselle. Un elenco che include ma non si limita a: un esperto che viene ignorato fino a quando le opzioni non sono incredibilmente limitate, poteri globali che si uniscono in uno spettacolo di solidarietà per tutta l'umanità e un bilancio delle vittime difficile da comprendere (ma con pochissime prove sullo schermo del conteggio delle vittime oltre gli edifici distrutti). L'arroganza è nemica dell'efficienza in questi scenari poiché alcune persone (OK, personaggi maschili) credono di poter tenere a bada un evento devastante. L'arroganza è altrettanto dannosa a lungo termine quanto l'evento catastrofico al centro dell'azione.

dayaftertomorrow_statue

Credito: Fox Studios



Il moderno film catastrofico è nato negli anni '70, quando l'opinione pubblica sulle istituzioni era a un punto basso. Il Vietnam e il Watergate hanno messo a nudo le follie di chi è al potere, e i film hanno mostrato una sfiducia in coloro che sono stati incaricati di proteggere i loro cittadini. L'Inferno Torreggiante , L'avventura di Poseidone , e Terremoto tutti descrivono una situazione che indica l'intraprendenza degli individui mentre espone i difetti dei responsabili. L'impotenza è un filo conduttore di questi film, sia che il disastro al centro della storia sia di origine umana o naturale. I piani di emergenza sono vitali e, senza di essi, la perdita di vite umane è molto maggiore di quanto avrebbe dovuto essere se gli esperti fossero stati ascoltati. Purtroppo questo è qualcosa che stiamo scoprendo in risposta all'attuale pandemia globale.

In caso di Il giorno dopo domani e 2012 , i primi segnali di allarme non vengono trattati seriamente o superano di gran lunga il modello temporale. In entrambi i casi, le previsioni degli esperti sono imprecise in termini di quando si verificherà il 'grande evento'; tuttavia, l'economia è più una preoccupazione per alcuni degli uomini in giacca e cravatta. Il mercato azionario sarà l'ultima delle preoccupazioni di chiunque quando metà del pianeta sarà ricoperta di ghiaccio o sarà sprofondata nell'oceano.

Il giorno dopo domani

Credito: 20th Century Fox

Gli scienziati che detengono le informazioni vitali fortunatamente hanno poco riguardo per le convenzioni. Nel Il giorno dopo domani , il paleoclimatologo della NOAA Jack Hall viene sgridato dal suo capo per le sue indelicate domande al vicepresidente. 'So che hai un talento innato nello sfregare le persone nel modo sbagliato, Jack, ma perché, per l'amor di Dio, dovresti esasperare il vicepresidente?' Teme per il loro budget quando dovrebbe avere paura di quello che sta per succedere. Naturalmente, Jack è la voce della ragione in un mare di burocrati, e la sua riluttanza a giocare al gioco politico di Washington D.C. è un distintivo d'onore.

Jack è un uomo di contraddizioni; è l'esperto e l'uomo comune, il papà che farà di tutto per assicurarsi che suo figlio sopravviva anche se è stato a malapena lì per tutta la sua infanzia. Burbero e al punto, è il portavoce che assicura che più persone non muoiano a causa di questa tempesta senza precedenti. Le informazioni provengono da tutto il mondo: invece di essere dipinto come la sola voce della ragione, è aiutato da altri specialisti del clima. Per loro, la loro ricompensa non è la sopravvivenza, ma la consapevolezza di aver fatto la loro parte per fermare l'estinzione globale della razza umana. In un certo senso, il film catastrofico è molto simile a un horror slasher, poiché ci sono archetipi e regole prestabiliti per chi arriverà e non arriverà alla fine vivo.

Pochi istanti prima che questo terremoto colpisca, un attore che sta decisamente interpretando Arnold Schwarzenegger (semplicemente accreditato come 'Governatore') parla in TV esortando i californiani a non farsi prendere dal panico. Questo discutibile doppio è essenzialmente lì per impostare Jackson Curtis come la voce della ragione. (Come sappiamo dal modo in cui l'ex governatore ha usato la sua autorità per ricordare la gente sta a casa , questa rappresentazione ora si legge come piuttosto imprecisa.) 'Il governatore ha appena detto che stiamo bene', esclama l'ex moglie di Jackson, Kate (Amanda Peet). Tuttavia, Jackson sa meglio, Certo : 'Il ragazzo è un attore! Sta leggendo un copione! Quando ti dicono di non farti prendere dal panico, allora scappi!' Queste battute vengono pronunciate proprio mentre Los Angeles viene divorata da questo atto estremo della natura, ricordando al pubblico di riporre la propria fiducia non nel governo ma in quelle altre persone che sono state etichettate come 'pazze'.

Il divario tra governare al meglio delle capacità di un'amministrazione e causare il panico di massa è stretto. Ma rifiutare di ascoltare adeguatamente coloro che hanno addestrato tutta la loro vita a monitorare tali eventi che alterano il mondo costa caro alla popolazione globale. Certo, la maggior parte dei personaggi che seguiamo arriva alle navi salvavita, ma la mancanza di preparazione ha un impatto devastante. Ancora una volta, è difficile ignorare i paralleli con il 2020. E come con i film catastrofici degli anni '70, c'è un certo livello di scetticismo e disprezzo nei confronti di chi è al potere.

Nel decennio successivo all'uscita dello stravagante 2012 , la preoccupazione per il cambiamento climatico continua a crescere poiché molti paesi in tutto il mondo affrontano questo problema. Ci sono alcune resistenze notevoli, e mentre questi film di Roland Emmerich sembrano fantastici nel livello di devastazione, c'è qualcosa da dire sul prestare attenzione agli esperti perché c'è una ragione per cui hanno ricevuto quel titolo. Purtroppo, non tutti avranno un Jake Gyllenhaal o un Chiwetel Ejiofor a portata di mano per salvare la situazione.



^