Uomo Ragno

Tom Holland risponde alla domanda che tutti ci siamo posti: la maschera di Spider-Man conta come DPI?

>

Nelle sue ultime uscite da solista, Spider-Man si è preoccupato di salvare sia New York che la maggior parte dell'Europa al sicuro da pericoli e minacce invisibili. Ma cosa sta mantenendo? lui sicuro, soprattutto perché la pandemia del mondo reale continua in tutto il mondo? Tony Stark ci ha davvero pensato? Tutto quanto quando ha disegnato l'ultima versione della tuta e della maschera di Spidey?

nella galassia della Via Lattea, si trova il nostro sole

L'attore Tom Holland, che ha interpretato quest'ultima iterazione della versione live-action di Peter Parker, ha offerto una risposta a questa domanda incombente durante un intervista con USA Today , mentre discuteva di alcuni dei protocolli COVID che avevano dovuto intraprendere durante la produzione del prossimo Spider-Man: Ritorno a casa .

'La maschera di Spider-Man non conta come DPI', il Inesplorato ha spiegato l'attore. 'Quindi, devo indossare due maschere. E devono solo dipingerlo. No non è vero. Ovviamente, quando siamo nelle scene dobbiamo toglierci le maschere.'



Ha continuato spiegando un sistema di luci blu e giallo che il film Marvel ha utilizzato per garantire che tutti i loro attori e membri della troupe rimanessero al sicuro mentre continuavano a girare l'ultimo film di Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe.

'Quando la luce blu è accesa, gli attori possono togliersi le maschere per esibirsi ovviamente', ha detto Holland. “Quando si accende la luce gialla, dobbiamo rimetterci le maschere e poi lasciare il set in modo che i membri della troupe possano entrare e spostare le cose e fare le cose che devono fare. All'inizio, quando mi hanno detto che quel sistema sembrava estenuante, ma funziona davvero bene e finora non ci sono stati problemi'.

Holland non è l'unico ad avere molto nel piatto. Peter potrebbe non avere a che fare con il distanziamento sociale o i test regolari nell'MCU, ma avrà comunque le mani (e i webslinger) piene grazie alla formazione impilata di cattivi che appariranno nel film in uscita. Non solo Alfred Molina sarà riprendendo il suo ruolo di Doctor Octopus , una parte in cui ha recitato per l'ultima volta Spider-Man 2 , ma sarà affiancato da Jamie Foxx che tornerà nella parte di Electro , una parte che ha dato vita in L'incredibile Spider-Man 2 .

Ma con l'olandese Peter Parker che ora affronta due cattivi di due diversi Uomo Ragno franchise, significa che forse vedremo Tobey Maguire e Andrew Garfield? ritornano come loro versioni dello stesso personaggio ?

Bene, Olanda non sembra pensarlo . Tuttavia, il film è ancora destinato a portare volti ancora più familiari poiché non solo Doctor Strange farà la sua apparizione, ma J.K. Probabilmente Simmons tornerà anche nei panni di J.Jonah Jameson, dopo la sua reintroduzione come personaggio in Lontano da casa . Ovviamente, questa non è la prima volta che la Marvel si è divertita con alcuni casting precedenti non specifici dell'MCU, l'ultima volta che ha portato in X-Men: Prima Classe l'attore Evan Peters reciterà brevemente nei panni del fratello gemello di Wanda, Pietro, nella serie TV recentemente conclusa WandaVision .

Spider-Man: Ritorno a casa è diretto da Jon Watts, con una sceneggiatura di Chris McKenna ed Erik Sommers. Zendaya (MJ), Jacob Batalon (Ned), Marisa Tomei (zia May) e Tony Revolori (Flash Thompson) sono tra i membri del cast di ritorno.

Spider-Man: Ritorno a casa uscirà nelle sale il 17 dicembre.




^