Storia

Questo film di fantascienza sovietico degli anni '60 ha contribuito a ispirare tutti i tuoi film preferiti

>

Solo perché le politiche estere del governo non sempre si allineano non significa che non possiamo ammirare la fantascienza di un rivale geopolitico.

C'erano tutti i tipi di grandi film realizzati al di fuori degli Stati Uniti durante la Guerra Fredda, e ci stiamo perdendo se non diamo un'occhiata agli incredibili film sullo spazio esterno in stile sovietico che non sono riusciti a superare la cortina di ferro – soprattutto perché molti di loro sono stati ispirati dal conflitto.

una piega nel tempo 2003

La guerra fredda che si è accesa tra l'Unione Sovietica e l'America all'indomani della seconda guerra mondiale ha prodotto super-spie sexy, sospetti ribollenti e una ricerca ossessiva per esplorare i confini esterni del cosmo.



silent_star.png

Anche i film di fantascienza dell'epoca capitalizzarono il dominio dell'URSS nella corsa allo spazio. Il popolo russo tremava al rombo delle sue potenti navi Vostok, mentre gli ingegneri e gli scienziati aerospaziali avanzavano programmi spaziali per competere con gli Stati Uniti.

Alcuni dei film di fantascienza più straordinari e influenti sono nati nei turbolenti anni '60, che hanno visto l'URSS rendere il cosmonauta Yuri Gagarin il primo uomo nello spazio, nell'aprile del 1961. L'austerità e la propaganda sovietiche hanno giocato molto in questi sforzi creativi, emergendo mentre l'era di Krusciov allentava l'oppressione e iniziava a incoraggiare l'espressione artistica.

paura dei morti che camminano chris
russianscifi.png

La comunità cinematografica del blocco orientale ha sfruttato appieno la corsa allo spazio cinematografico e molti classici di tutti i tempi sono stati lanciati durante questo periodo teso di crescenti tensioni tra i superpoteri. Registi come Andrey Tarkovsky, Yevgeni Sherstobitov e Pavel Klushantsev, che George Lucas una volta chiamava 'il padrino di Guerre stellari,' ha presentato alcune delle storie e degli effetti più spettacolari mai visti sul grande schermo.

Creati con una dose liberale di kitsch, un'agenda socialista severa, effetti speciali fantasiosi, ottimismo utopico, banche di computer lampeggianti e stratificati con musica inquietante Theremin, questi film di Madre Russia e dei suoi alleati sono stati determinanti nel fornire fantascienza in un realistico ( per l'epoca) forma, e ha aperto la strada agli spettacoli mega-budget di oggi come Interstellare , Sole, e Prometeo .

Uno dei migliori esempi di queste offerte ultraterrene è l'eccellente saga di fantascienza ceca del 1963, Ikarie XB-1 , conosciuto anche come Icaro XB-1 o Viaggio alla fine dell'universo nei paesi di lingua inglese.

ikarie.png

Diretto dal praghese Jindrich Polak, questa seminale esplorazione del potere viscerale del genere narrativo speculativo mostra una spedizione interstellare che si imbarca in una missione su Alpha Centauri, per esplorare un corpo celeste noto come il 'pianeta bianco'. In rotta verso il sistema planetario, l'equipaggio dell'Ikarie incontra un'astronave abbandonata del XX secolo e una navetta simile a un disco viene lanciata per indagare. Che cosa potrebbe andare storto?!

AVVERTIMENTO! Potenziali spoiler in vista!

Robin Hood c'era una volta


^