Spoiler

Questa fantastica teoria spiega cosa sia DAVVERO Prometeo

>

Se hai visto l'ultima epopea fantascientifica di Ridley Scott Prometeo questo fine settimana, sai già che porta molto di più in tavola rispetto al tuo tipico film horror spaziale a la alieno . Ma un intrepido fan ha messo insieme una teoria incredibilmente ben congegnata, su tutto, dalla religione allo spirito umano, che mostra quanto grandioso Scott potesse aver mirato. Grandi, enormi spoiler per Prometeo avanti!

Utente Livejournal Cavalorn ha scritto una mini-tesi sul film, mettendo insieme frammenti di interviste con Ridley Scott, alla sua interpretazione dei temi principali, per mettere insieme una visione incredibilmente concisa del film.

Fondamentalmente, tutto si riduce al fatto che gli ingegneri ci hanno creato e ci hanno persino dato una seconda possibilità quando abbiamo iniziato a mostrare i nostri istinti più bassi (guerra, omicidio, ecc.). Quella possibilità? Ingegnere spaziale Gesù:



Dal punto di vista degli Ingegneri, finché gli umani hanno mantenuto quella nozione di sacrificio di sé come centrale, non siamo stati del tutto irrecuperabili. Ma siamo andati a rovinare tutto, e il film suggerisce quando, se non perché: gli ingegneri alla base sono morti duemila anni fa. Ciò suggerisce che l'evento che li ha messi contro di noi e che ha portato alle enormi pile di Ingegneri morti che giacciono in giro sia stato lo stesso evento. Abbiamo fatto qualcosa di molto, molto brutto, e in qualche modo le conseguenze di quell'atto orribile hanno accompagnato gli ingegneri a LV-223 e li hanno massacrati.

Se hai dubbi inquietanti su cosa potrebbe essere 'una cosa brutta circa 2000 anni fa', allora lascia che ti rassicuri che hai ragione. Un sorprendente estratto dall'intervista di Movies.com con Ridley Scott:

Film.com : Avevamo sentito che era stato scritto che gli ingegneri stavano prendendo di mira il nostro pianeta per la distruzione perché avevamo crocifisso uno dei loro rappresentanti e che Gesù Cristo avrebbe potuto essere un alieno. È mai stato considerato?

Ridley Scott : Sicuramente l'abbiamo fatto, e poi abbiamo pensato che fosse un po' troppo sul naso. Ma se lo guardi come uno scenario 'i nostri figli si comportano male laggiù', ci sono momenti in cui sembra che abbiamo perso il controllo, andando in giro con armature e gonne, che ovviamente sarebbe l'Impero Romano. E gli è stata data una lunga corsa. Mille anni prima che la loro disintegrazione iniziasse effettivamente ad accadere. E puoi dire: 'Mandiamo giù un altro dei nostri emissari per vedere se può fermarlo'. Indovina un po? Lo crocifissero.

Si. Il motivo per cui non piacciamo più agli Ingegneri è che ci hanno fatto un Gesù spaziale e l'abbiamo distrutto. Lettore, non sono io che mi tiro fuori dal culo idee selvagge. È RIDLEY SCOTT.

Per quanto riguarda quella sostanza nera che è al centro del terrore del film, Cavalorn sostiene che reagisce a coloro con cui entra in contatto. Fondamentalmente: gli umani sono malvagi, quindi lo rendiamo malvagio:
La melma nera reagisce alla natura e all'intento dell'essere che la brandisce, e gli umani nel film non sapevano nemmeno che lo STANNO maneggiando. Ecco perché è rimasto completamente inerte in presenza di David, e perché aveva bisogno di un proxy umano per usare le cose per creare qualsiasi cosa. Il goo nero non poteva leggere alcuna emozione o intenzione da lui, perché era un androide.

Il commento di Shaw quando si entra nella camera dell'urna - 'abbiamo cambiato l'atmosfera nella stanza' - è ingannevolmente informativo. L'atmosfera psichica è cambiata, perché gli umani - umani contaminati, umani che uccidono lo Spazio Gesù - sono presenti. La melma inizia a generare nuova vita, attingendo non da un ingegnere che si sacrifica ma dalla fame umana di conoscenza, di più vita, di più tutto. Non c'è da stupirsi, quindi, che assuma la forma di un serpente. Il simbolismo di un serpente corrotto, che trasforma gli uomini in bestie, è piuttosto inconfondibile.

Nota anche (in modo abbastanza accurato, se conti quante volte le budella vengono aperte) come tutto ritorni al racconto mitico di Prometeo, che fu punito con le sue viscere aperte per tutta l'eternità, dopo aver dato all'umanità come un dio potere sotto forma di fuoco:
Fissa quell'immagine nella tua mente, per favore: il donatore di vita, con il suo addome squarciato. Ci torneremo più volte nel corso di questo articolo.

L'ethos del titano Prometeo è quello del sacrificio volontario e necessario per il bene della vita. Questo è uno schema che vediamo replicato in tutto il mondo antico. JG Frazer ha scritto il suo lungo studio antropologico, The Golden Bough, intorno all'idea del Dio morente - un donatore di vita che muore volontariamente per il bene della gente. Era dovere del re morire al momento giusto e opportuno, perché questo era ciò che il cielo richiedeva, e la fertilità non sarebbe derivata se non avesse fatto il suo dovere regale di morire.

Consideriamo ora la sequenza di apertura di Prometeo. Voliamo sopra una vista spettacolare, che può essere o meno la Terra primordiale. Secondo Ridley Scott, non importa. Un ingegnere solitario in cima a una cascata compie uno strano rituale, bevendo da una tazza di melma nera che fa disintegrare il suo corpo negli elementi costitutivi della vita. Vediamo i frammenti del suo corpo cadere nel fiume, volteggiare e formare spirali di eliche di DNA.


Il articolo completo vale la pena dare un'occhiata.

(Attraverso LiveJournal )



^