Macchie Solari

Oggi c'è una grande macchia nera sul Sole... e gli scienziati l'hanno previsto

>

Una nuova e rispettabilmente grande macchia solare è ruotata in vista sulla faccia del Sole, il che sarebbe comunque interessante dato che il Sole è stato molto tranquillo per anni. Ma ciò che lo rende ancora più straordinario è che gli scienziati solari avevano previsto che sarebbe successo , anche quando questo punto era dall'altra parte del Sole!

Le macchie solari sono regioni sulla superficie del Sole di intensa forza magnetica. Normalmente, enormi pacchi di gas ionizzato (chiamato plasma ) all'interno del Sole salgono dall'interno a causa del loro calore, e quando raggiungono la superficie si raffreddano e ricadono. Questo è più o meno quello che succede quando scaldi anche una pentola di zuppa (pensavo fosse un liquido e non plasma).

Ma se il campo magnetico incorporato in quel plasma si aggroviglia quando raggiunge la superficie, il pacco si raffredda ma non può ricadere. Persiste, e poiché è più fresco del materiale circostante appare scuro: una macchia solare.



Il Sole in luce visibile da SOHO il 24 novembre 2020, che mostra la regione attiva 12786 (tutto a sinistra). Credito: NASA / ESA / SOHOIngrandire

Il Sole in luce visibile da SOHO il 24 novembre 2020, che mostra la regione attiva 12786 (tutto a sinistra). Credito: NASA/ESA/SOHO

chi era il burlone originale?

Anche, il Sole attraversa cicli di attività magnetica , che si manifesta in un modo come un numero crescente e decrescente di macchie solari nel tempo. Va da un minimo a un massimo e torna a un minimo in circa 11 anni. Il ciclo 24, l'ultimo, è terminato l'anno scorso e il ciclo 25 è iniziato a settembre 2019.

Alcuni punti sono comparsi sul Sole, ma il 23 novembre uno nuovo ha fatto capolino dal bordo occidentale del Sole, ruotando alla vista. Era già di dimensioni decenti, il che significa che si è formato mentre si trovava sul lato opposto del Sole, che non possiamo vedere dalla Terra.

film sui robot persi nello spazio

Questo filmato rappresenta 3 giorni di osservazioni nell'ultravioletto (1700 Angstrom) del Solar Dynamics Observatory della NASA. La regione attiva 12783 è il punto che puoi vedere all'inizio, quindi 12785 viene visualizzato e poi il molto più grande 12786. Credito: NASA / SDO / Helioviewer.org

Ma questo non significa che gli scienziati non abbiano idea di cosa stia succedendo laggiù. In effetti, stanno diventando abbastanza bravi a prevedere cosa sta succedendo sul lato opposto del Sole. Sapevano che questo posto era lì molto prima che potessimo vederlo.

Questo a causa di un campo chiamato eliosismologia . Sulla Terra, le onde sismiche sono onde sonore (più tecnicamente acustico onde) che viaggiano attraverso la Terra. Misurandoli possiamo capire com'è l'interno profondo della Terra (è così che sappiamo che ci sono strati come il nucleo e il mantello laggiù).

Lo stesso con il Sole. Tutta la furiosa attività sulla superficie del Sole e al suo interno crea onde acustiche che viaggiano intorno. Mentre lo fanno, la superficie del Sole vibra come un tamburo. Misurando molto attentamente quelle vibrazioni, gli scienziati possono ora dire solo cosa sta succedendo all'interno del Sole, ma anche dall'altra parte .

La macchia solare conta per gli ultimi cicli magnetici solari, che vanno dagli anni '60 a settembre 2020. Credito: SILSO / Osservatorio del BelgioIngrandire

La macchia solare conta per gli ultimi cicli magnetici solari, che vanno dagli anni '60 a settembre 2020. Credito: SILSO / Osservatorio del Belgio

I campi magnetici che permeano il Sole interferiscono con queste onde e quindi anche loro possono influenzare ciò che si vede. È così che gli scienziati sapevano che questo punto, chiamato Active Region 12786, si stava avvicinando. Il segnale è apparso per la prima volta il 14 novembre, ma era debole e non era abbastanza grande per basarsi su eventuali affermazioni. Ma è cresciuto rapidamente e in un solo giorno era abbastanza grande da essere considerato un solido rilevamento.

tanto tanto tempo fa in una galassia lontana lontana

E infatti, il 23 novembre è diventato visibile quando la rotazione del Sole, durata circa un mese, lo ha portato lentamente alla vista dalla Terra.

Il punto stesso è di circa 40-50.000 chilometri di diametro. È facilmente tre volte più largo della Terra! Se lanciassi la Terra nel punto, non toccherebbe nemmeno i lati.

Il Sole il 24 novembre 2020 alla luce dell'idrogeno caldo, che mostra l'attività magnetica. Credito: Osservatorio solare nazionale / NSF / NISPIngrandire

Il Sole il 24 novembre 2020 alla luce dell'idrogeno caldo, che mostra l'attività magnetica. Credito: Osservatorio solare nazionale / NSF / NISP

Per essere chiari, questo tipo di previsione è stata fatta molte volte prima; solo un paio di settimane fa hanno previsto la regione attiva 12781 , che era visibile anche sul Sole dopo che era ruotato in vista. Ciò che rende questo nuovo interessante è che il Sole è così silenzioso che il segnale da 12786 era molto chiaro e che è un grande punto. Di solito non ne vediamo di così grandi fino al nuovo ciclo. Non ci leggerei troppo per ora; il Sole è mercuriale*e può essere difficile sapere cosa succede in un dato ciclo.

Ma questo genere di cose è importante sapere. I campi magnetici sul Sole possono diventare piuttosto esuberanti e immagazzinano una grande quantità di energia. Questo può essere rilasciato in enormi esplosioni chiamate brillamenti solari e anche in quelle più grandi chiamate espulsioni di mas coronali. Entrambi possono causare danni reali ai satelliti in orbita attorno alla Terra e causare diffusi blackout sulla superficie terrestre (possono creare vasti flussi di elettricità sotto la superficie, chiamati correnti indotte geomagneticamente , che sottopongono molto a stress i generatori e la distribuzione dell'energia).

Il cavaliere oscuro si alza voce funesta

Si dà il caso che ho visto gli spot di AR 12781 una settimana fa circa, e un altro gruppo (AR 12783) proprio l'altro giorno; Ho un binocolo solare progettato specificamente per guardare il sole. NON guardare mai il Sole senza un aiuto adeguato, specialmente usando cose come binocoli o telescopi a meno che tu non sappia cosa stai facendo. E anche in questo caso devi stare molto, molto attento, a meno che friggere le tue retine e far bollire l'umor vitreo nei tuoi occhi non siano risultati desiderati.

Invece, puoi guardare le attuali osservazioni del Sole dal SOHO della NASA online , Compreso l'immagine della luce visibile . Un altro buon sito è Monitor solare , così come immagini attuali dal Solar Dynamics Observatory .

E ricorda: il Sole può sembrare familiare e amichevole, ma in realtà è una palla di plasma bollente a propellente nucleare di oltre un milione di chilometri di diametro, e il suo campo magnetico può letteralmente connettersi con il nostro anche da oltre 150 milioni di chilometri di distanza. Ci affidiamo per calore e luce, ma abbiamo davvero bisogno di tenerlo d'occhio nel caso in cui decida di lanciarci un po' di più.


* LOL! Ho!



^