Nintendo

Dai un'occhiata a 'Dinosaur Planet', il gioco mai pubblicato per N64 in cui i dinosauri (quasi) dominavano la Terra

>

L'ex sviluppatore di Nintendo Rare ha forgiato uno stile deliziosamente sfacciato e da cartone animato che sarà immediatamente riconoscibile per i fan della vecchia scuola dei classici dei videogiochi N64 come Donkey Kong 64 , Banjo-Kazooie , Il brutto giorno della pelliccia di Conker e tanti altri. Ai tempi, lo studio britannico era così prolifico che poteva persino sfornare GoldenEye 007 e Diddy Kong Racing - entrambi freddissimi grandi N64 - nello stesso anno.

In effetti, così tanta bontà scorreva dal mix alchemico di personaggi colorati, musica memorabile, battute PG-13 e luoghi esotici quasi psichedelici di Rare (chiunque ricorda la vita o la morte della strega Gruntilda Banjo-Kazooie set di giochi?) che non tutto ciò che lo studio ha sviluppato per l'N64 ha trovato la sua strada nella versione effettiva. È il caso di Il pianeta dei dinosauri , un gioco mai pubblicato per l'ultima console Nintendo basata su cartucce che era quasi finito prima che Nintendo, secondo quanto riferito, impartisse l'ordine a Rare di abbandonare il concetto e cambiare direzione.

Grazie agli sforzi di archiviazione di alcuni fan dei giochi retrò, tuttavia, nuovi filmati di Il pianeta dei dinosauri è emerso che mette in mostra quasi un'ora di azione in-game in quello che è ovviamente uno stato quasi finito. attraverso VGC , il gruppo di storia del gioco online Forest of Illusion ha messo le mani su una versione di Il pianeta dei dinosauri che suggerisce persino il suo destino finale: dopo che il gioco è stato annullato, molte delle sue risorse sono state riproposte per Avventure di Star Fox , un gioco di avventura e azione sviluppato in rarità per il GameCube di nuova generazione di Nintendo.



Dai un'occhiata all'esplosione di Rare nel passato preistorico:

XCageGame su YouTube

Sì, è pari Fox McCloud scorrazzando attraverso la mappa di gioco a metà della clip, anche se originariamente non era destinato a far parte della storia. VGC nota che il nuovo filmato apparentemente proviene da una build tardiva del gioco; uno fatto dopo che Nintendo aveva già decretato che Rare avrebbe dovuto rivolgere la sua attenzione al prossimo Stella Volpe titolo. Saber era il nome del personaggio principale originale, il che spiega i riferimenti un po' confusi a lui per nome durante il dialogo della clip.

Il pianeta dei dinosauri secondo quanto riferito doveva essere l'ultimo gioco per N64 di Rare, portando nuove meccaniche di gioco come la magia e il lancio di incantesimi, insieme ad ambienti esplorabili più grandi e dialoghi dei personaggi che avrebbero richiesto una cartuccia da 512 Mb allora inaudita - la più grande rilasciata per la console - in cima al pacchetto di espansione della RAM dell'N64. Foresta dell'illusione twittato che ha acquistato il disco del gioco da un collezionista di giochi privato in Svezia, e avverte che questa versione non del tutto finita avrà bisogno di un po' di hacking per giocare fino alla fine.

Come mostra il video, però, Il pianeta dei dinosauri ancora pieno della caratteristica abilità di Rare per lo snark con accento britannico e il pericolo comicamente esagerato. Il gioco ha introdotto l'eroe e co-protagonista simile a una volpe Krystal, che viene catturata dal retroscena dei suoi nuovi scavi giurassici da un saggio vecchio sensei che non sembrerebbe fuori posto in TMNT gioco.

Ovviamente c'è più di una piccola ironia agrodolce quando il nostro Maestro simile a una scheggia prepara Krystal con la sua richiesta di missione assolutamente seria: devi salvare il pianeta dei dinosauri! Invece, il gioco ha subito una massiccia revisione per trasformarsi in Avventure di Star Fox per il GameCube, partendo Il brutto giorno della pelliccia di Conker come il gioco che ha segnato l'addio al Nintendo 64 di Rare.



^