Spazio

Il carattere del Sole ha portato alla sua eruzione più epica, ma cosa l'ha innescata?

>

Le stelle possono apparire tutte luminose e mistiche, ma in realtà possono avere caratteri oltraggiosi. La stella che orbitiamo non fa eccezione.

la data di uscita del film del simbolo perduto

Dai brillamenti solari alle espulsioni di massa coronale complete, il Sole può esplodere in esplosioni imprevedibili, alcune delle quali sono così potenti ed energetiche da poter effettivamente raggiungere la Terra e interferire con i nostri segnali elettronici e radio (tra le altre cose). Ora gli scienziati della NASA hanno osservato il più enorme capriccio che la nostra stella abbia mai lanciato. Perché è un mashup di un'espulsione di massa coronale, un getto solare e un'eruzione parziale, questa mostruosità viene appropriatamente chiamata la Eruzione della Stele di Rosetta poiché combina tutti e tre i tipi di oltraggio stellare.

Questa è la prima volta che un fenomeno combina elementi di tutti e tre i tipi di eventi contemporaneamente. Poiché gli scienziati lo vedono come un anello mancante, prende il nome dall'antica roccia che è incisa in egiziano e greco in tre diverse scritture. Potrebbe essere l'anello mancante a ciò che fa scattare le esplosioni del Sole.



Ciò che il team di scienziati ha visto con il Solar Dynamics Observatory della NASA e l'Osservatorio solare ed eliosferico congiunto della NASA e dell'ESA è stata un'anomalia. Il Sole stava eruttando materiale dalla sua corona, o atmosfera esterna, che era troppo per essere qualificato come un getto, ma non abbastanza per un'espulsione di massa coronale. In seguito ha iniziato a espellere del materiale più fresco che alla fine è finito in un'eruzione parziale dopo che una parte di esso è ricaduta. Aveva senso solo per gli scienziati, guidati da Emily Mason della NASA Goddard, che qualcosa con le caratteristiche di tre tipi di eruzioni solari potesse significare solo che la stessa forza sconosciuta li stava scatenando tutti.

La miscela unica delle principali proprietà eruzionistiche osservate durante questo evento pone gravi vincoli alla struttura del campo del canale del filamento e, di conseguenza, al possibile meccanismo di eruzione, Mason ha detto in uno studio recentemente pubblicato su Il Giornale Astrofisico .

Filamenti solari sono in realtà archi mostruosi di plasma nell'atmosfera solare che è più probabile che si trovino sopra macchie solari . Sono tenuti in posizione da campi magnetici, appaiono scuri perché sono un po' più freddi della superficie del Sole. La loro durata può variare da giorni a mesi. L'eruzione della Stele di Rosetta è avvenuta attorno allo stesso filamento. I filamenti si formano più spesso quando il campo magnetico del Sole è particolarmente capriccioso, più o meno nello stesso momento in cui si formano macchie solari più scure e più fredde perché il campo magnetico viene interrotto - prima serata per le espulsioni di massa coronale e altri capricci solari.

Espulsioni di massa coronale , o CME, sono il tipo più potente di eruzione solare che può interferire con i segnali GPS, intralciare le comunicazioni radio, causare interruzioni di corrente, causare problemi alla nostra infrastruttura elettronica e influenzare in altro modo il modo in cui comunichiamo sulla Terra. Si verificano quando le bolle aggravate dal campo magnetico del Sole emettono plasma e materiale del campo magnetico dalla sua corona nello spazio. Quel materiale può viaggiare fino a quasi 1.900 mph e raggiungere il nostro pianeta in 15-18 ore al massimo. Le stelle delle eruzioni parziali come le CME, ma non sono in grado di arrivare fino in fondo. I getti solari eruttano come flussi di particelle molto più stretti.

L'evento Rosetta Stone ha avuto tutto. Quando è scoppiato per la prima volta, Mason e il suo team hanno notato che c'era troppo materiale per chiamarlo jet, ma non abbastanza per un'espulsione di massa coronale. Vedere un'eruzione parziale emergere dalla stessa regione significava che non solo tutti e tre questi fenomeni sono probabilmente innescati dallo stesso meccanismo, ma qualunque sia quel meccanismo deve avere qualcosa che possa anche mitigare le esplosioni nella corona del Sole, il che spiegherebbe perché cosa successo dopo è stata solo un'eruzione parziale. Le espulsioni di massa coronale più intense avvengono dove il Sole è magneticamente più instabile. Questo può o non può suggerire cosa sta succedendo qui.

Cose terrificanti possono accadere quando qualcosa interrompe il campo magnetico del Sole. Eventuali linee di campo che vengono interrotte e quindi riallineate in un processo chiamato riconnessione magnetica può far vomitare alla nostra stella incredibili quantità di energia e possibilmente far arrabbiare la nostra stella abbastanza da far esplodere una parte della sua atmosfera in un'espulsione di massa coronale. La riconnessione magnetica causa anche strani eventi come la pioggia coronale.

Per ora, cosa ha causato esattamente questa esplosione ibrida rimane un mistero, ma rivelare la causa potrebbe aiutare a capire come prevedere il tempo spaziale potenzialmente pericoloso in modo da poter proteggere la nostra rete elettrica qui sulla Terra. Continua a indossare SPF.



^