Colonne Sonore

The Suicide Squad: James Gunn offre una playlist di tracce presunte che non sono state tagliate

>

Le gocce d'ago che James Gunn mette nei suoi film stanno rapidamente rivaleggiando con quelle di altri maestri dell'ago-goccia Quentin Tarantino e Martin Scorsese (anche se il bravi ragazzi regista potrebbe irritarsi per essere paragonato all'uomo che ha diretto diversi film di supereroi). Il che ha senso, dal momento che Super e Guardiani della Galassia il regista prende le sue scelte per la colonna sonora molto, molto seriamente. Lui persino scrive le sue scelte di canzoni nei suoi script .

Quindi, mentre aspettiamo l'ultimo film di Gunn, La squadra suicida , e, naturalmente, la colonna sonora completa per Funzionalità classificata R che non è un sequel e nemmeno un riavvio, ma forse è entrambe le cose (cosa che l'etichetta musicale interna della Warner Bros. ci promette arriva presto ), Gunn ha fornito ai fan una playlist delle canzoni che sono quasi arrivate al montaggio finale del film ma non l'hanno fatto, per gentile concessione di Impero .

Non solo la playlist (non sorprende) contiene alcuni brani scelti - tra cui la cover di Rusty Cage di Johnny Cash, Draw the Line degli Aerosmith (apparentemente il brano preferito di Gunn della band di Boston) e 'Sometimes' di Kero Kero Bonito - ma Gunn fornisce anche spiegazioni sul motivo per cui queste canzoni sono state prese in considerazione ma alla fine sono state eliminate dalla colonna sonora ufficiale. Ad esempio, Gunn pensava che la colonna sonora di John Murphy potesse soddisfare le esigenze [del film] meglio della suddetta melodia degli Aerosmith.



Rivela anche alcune scelte di canzoni che sono arrivate nella versione finale del film. Oltre a Folsom Prison Blues, che Gunn ha deciso di usare al posto della cover dei Soundgarden di Cash menzionata sopra, rivela di aver scelto di suonare People Who Died della Jim Carroll Band nei titoli di testa invece di What a Way to Die dei The Pleasure Seekers. Ehi, le canzoni in un film di Gunn sono apparentemente come i suoi personaggi: nessuno di loro è al sicuro e nessuno di loro può essere ucciso.

E se qualcuno è rattristato dall'idea che canzoni come The Human Paradox di Dynazty o A Perfect Miracle degli Spiritualized non compaiano in La squadra suicida , asciuga quelle lacrime: Gunn troverà quasi sicuramente una casa per loro in qualche film futuro.

Quindi, mentre aspettiamo che esca la tracklist ufficiale, e per La squadra suicida debuttare ad agosto, dare il playlist di Spotify un ascolto e un breve commento di Gunn su ogni traccia una lettura .

La squadra suicida arriva nei cinema e HBO Max il 6 agosto.



^