Netflix

Stream This: Ajin: Demi-Human di Netflix è uno dei migliori anime horror (nonostante l'animazione)

>

C'è solo un modo per scoprire se sei immortale in Netflix's Classe: semi-umano : Devi morire prima.

Prendi Kei Nagai, per esempio. È uno studente liceale d'onore. Pre-medico arrogante con punteggi dei test perfetti, Kei ha una personalità fredda e distaccata che lo aiuta nella sua ricerca dell'eccellenza. È condiscendente con coloro che secondo lui non sono all'altezza dei suoi standard, compresa la sua famiglia e persino il suo amico d'infanzia Kaito, il 'delinquente' della scuola di motociclismo.

Tutto questo cambia il giorno in cui Kei sta tornando a casa da scuola e viene investito frontalmente da un camion. È morto al contatto.



Pochi istanti dopo, il suo corpo distrutto inizia a ricucirsi e Kei, insieme a tutti gli altri che hanno assistito al miracolo, si rende conto di essere un semi-umano o Ajin .

Il più votato Classe: semi-umano manga, scritto da Tsuina Miura e Gamon Sakurai, su cui si basa l'anime detiene ancora oggi record di pubblicazione in Giappone, e sia il film che gli adattamenti della serie sono stati diretti da Hiroaki Andō e scritti da Hiroshi Seko, con l'animazione di Polygon Pictures. Questa è la stessa squadra che ha creato Cavalieri di Sidonia , la serie di anime in 3D che è stata anche il primo anime di Netflix. Infatti, lo stile di animazione 3D (simile a Rooster Teeth's RWBY ) è stata la più grande lamentela di molti fan a riguardo Ajin . Anche i fan più accaniti del manga erano abituati alle produzioni 2D più tradizionali (pensa Bebop cowboy o Castlevania ) ha avuto problemi ad adattarsi allo stile fluttuante e oscuro dello spettacolo. Lo spettacolo è diventato popolare nonostante questo disagio, tuttavia, e Netflix non ha mai rimosso la serie di 27 episodi e due stagioni dalla sua prima.

distanza dal sole al centro della via lattea in anni luce
Ajin Netflix

Credito: Netflix

Nessuno al mondo di Classe: semi-umano sa da dove provenissero questi esseri immortali, ma il primo avvistamento registrato risale a 17 anni prima da qualche parte in Africa, quando un soldato occidentale iniziò a uccidere la gente del posto e ogni volta che veniva ucciso, il soldato si rigenerava. Poteva essere fermato solo quando veniva tranquillizzato e trattenuto mentre era privo di sensi da una squadra segreta di estrazione del governo. Da allora sono stati identificati solo 46 Ajin, e solo due in Giappone... beh, tre dalla resurrezione di Kei.

Ajin non sono dei, alieni o zombi. Non c'è necromanzia coinvolta. Sono semplicemente immortali: mutanti di origine umana che si stanno evolvendo o trascendendo; possono letteralmente riprendersi da qualsiasi cosa, anche se vengono smembrati, bruciati o, nel caso di Ajin, mutilati.

L'esistenza dei semi-umani non è un segreto in questo mondo. In effetti, questo è il problema più grande di Kei, poiché il governo ha offerto al pubblico ricompense monetarie per l'identificazione e la cattura sicura di qualsiasi Ajin in modo che possano essere protetti. Questo trasforma l'incidente di Kei nella più grande caccia di taglie di sempre. L'unico disposto ad aiutarlo è Kaito, che, nonostante tutto, vede ancora Kei come il suo migliore amico fin dall'infanzia. Anche i civili non sono gli unici a seguirli. Anche una speciale task force Ajin guidata da Yū Tosaki, un membro di alto rango del Ministero della Salute, del Lavoro e del Welfare, e la sua compagna, la minuscola Izumi Shimomura, sono a caccia di loro.

Kei e Kaito sono costretti a prendere alcune decisioni folli per rimanere in vita, inclusa la volta in cui Kei si rompe una gamba dopo essere stato gettato dalla bici di Kaito. Gravemente ferito, decide rapidamente di tagliarsi la gola e morire in modo da poter resuscitare completamente guarito e andare avanti.

I poteri di Kei e le regole che li legano sono una delle parti più affascinanti dello spettacolo. Ogni Ajin è legato a un IBM (Invisible Black Matter) o 'fantasma nero', una figura imponente, oscura e senza volto con denti e artigli affilati. Invisibile all'occhio umano, ogni fantasma mostra caratteristiche leggermente diverse. La maggior parte imita le emozioni e la volontà dei loro ospiti Ajin, ma Kei è straordinario e il suo 'fantasma' può muoversi indipendentemente da lui. Gli IBM sono belli e feroci quanto il loro stile di animazione (meno 3D e più disegnati a mano) e diventano uno dei misteri più avvincenti della serie. Una volta che Kei impara a sfruttare il potere della sua IBM (che è esponenzialmente più mortale della maggior parte), sembra essere uno degli Ajin più formidabili mai visti.

Cioè, finché non incontriamo Sato.

Ajin Sato

Credito: Netflix

Qualsiasi trama è buona quanto il suo antagonista, e questo si presenta sotto forma del sinistro Sato. Un compagno di Ajin, Sato appare come un vecchio gioviale ma sorprendentemente in forma che vuole aiutare Kei a capire la sua ritrovata immortalità. Ma ciò che viene presto rivelato è che la figura paterna dai capelli grigi ha una visione più violenta del posto di Ajin nella società.

Tuttavia, Sato non è del tutto ingiustificato nella sua rabbia. La 'protezione' del governo menzionata in precedenza consiste nel fatto che Ajin catturato viene torturato e sottoposto a esperimenti a causa della loro capacità di guarire. Sato, convinto di poter convincere Kei a brandire il suo 'fantasma' per la libertà dell'altro Ajin, è più che un po' scontento del fatto che Kei non abbia davvero alcun interesse a liberare Ajin o chiunque altro.

Compresi i suoi amici.

Classe: semi-umano , al suo centro, riguarda la dicotomia del comportamento umano. Kei interpreta la parte dell'antieroe; è freddo, calcolatore e tende a mostrare alcune tendenze sociopatiche. Anche l'Ajin di Kei può essere diretto solo dicendogli di fare l'opposto di ciò che Kei vuole che faccia. Mentre Sato, il terrificante cattivo, fa tutto con un mezzo sorriso stampato in faccia, anche quando ricorre a violenze incredibilmente atroci, che compie sempre in nome della 'giustizia'. Anche il lacchè del governo Yu Tosaki, che rivela un lato più tenero e comprensivo man mano che lo spettacolo procede, è fondamentalmente responsabile di un programma Sentinel per Ajin. Più inquietante è il motivo per cui Izumi lo aiuta.

Ajin Yu Tosaki

Credito: Netflix

La prima stagione è davvero la storia delle origini di Kei, la sua vita in fuga e il modo in cui le sue scelte e i suoi poteri iniziano a influenzare coloro che gli sono più vicini. La seconda stagione, sebbene meno violenta fisicamente, sembra più tesa e spaventosa perché il personaggio di Sato è elevato ai livelli di Hannibal Lecter di guerra psicologica con il governo, gli umani e persino altri Ajin. Con pause occasionali per immergersi nelle storie dei personaggi (anche i personaggi minori ottengono storie di origine), la presenza di Sato si nasconde dietro ogni episodio. Ma i registi hanno lasciato le scene più violente per il finale culminante, che è stato eseguito magistralmente.

A differenza di altri anime horror, ciò che rende Ajin il vero lavoro è ciò che non puoi vedere.

Oh, c'è molta violenza e, sì, gran parte di essa è diretta verso Ajin, che muore ripetutamente in una miriade di modi sanguinosi (perché possono tornare). Ma invece di assalirci visivamente, lo spettacolo è montato in modo tale che i pezzi veramente spaventosi siano lasciati all'immaginazione degli spettatori.

Classe: semi-umano è una serie incredibile con una scrittura altrettanto impressionante, e se riesci a superare l'animazione 3D instabile, ti aspetta una fantastica cavalcata di un binge-watch.



^