Fangrrls

La storia di My Immortal, la peggiore fan-fiction mai scritta

>

Internet è un luogo di possibilità illimitate, dove l'ignoto può essere scoperto a tempo di record senza che tu debba mai alzarti dal divano. Ci sono pochi misteri che sono rimasti irrisolti in questa epoca. Se Internet non può risolverlo, chi può?

Questo è uno dei motivi per la curiosità decennale che è Mio immortale , una fan fiction famigerata e terribile di Harry Potter, è rimasta così potente nei circoli dei fandom. Tutti ricordano il loro primo fandom, la loro prima fan fiction, la loro prima realizzazione che forse quell'opera magnum che stavano scrivendo non era molto buona. Anche i fan che non frequentavano i torridi circoli della community di Potter - un fandom con la sua storia ricca e assolutamente folle di scandali e segreti - sapevano di Mio immortale . Fa parte della tradizione di Internet tanto quanto le immagini dei gatti e le animazioni flash. Gli amici hanno condiviso la fic a bassa voce, chiedendosi se fosse davvero tutto ciò che sembrava essere. Intere cospirazioni sono state architettate per spiegarne le origini, e persino i professori lo insegnano nei circoli accademici come esempio del mezzo. Mio immortale è veramente leggendario.

Ai primi tempi del fandom, prima di Tumblr e in un momento in cui LiveJournal aveva il suo capitale sociale più potente, FanFiction.net era il posto dove stare per tutte le tue esigenze di fic. Qualunque sia il tuo fascino per la cultura pop, è probabile che tu possa trovare fan fiction qui, ma ovviamente, nel 2006, Harry Potter era il re di tutti. Fu durante questo periodo che una storia emerse dalla mente di 'Tara Gilesbie', con il nome di schermo XXXbloodyrists666XXX. In superficie, sembrava essere una tipica fanfic dell'universo alternativo (AU), quella in cui i personaggi esistevano in un mondo separato da Hogwarts di J.K. mente di Rowling. Qui il focus era sulla scena emo, o 'goffik' a seconda dell'umore dell'autore, e incentrato sul personaggio originale Ebony Dark'ness Dementia Raven Way, una strega che era anche un vampiro e fidanzata di Draco Malfoy. A volte il suo nome era Enoby.



john mulaney nel verso del ragno

Mio immortale non ha molto a che fare con il mondo di Potter, ma era parte di ciò che lo rendeva così affascinante da leggere. Tutto sembrava fatto su misura per irritare i fan: l'ortografia era spesso atroce, i dialoghi istericamente cattivi, i personaggi completamente estranei al canone, la trama quasi impossibile da decifrare e la protagonista una sfacciata Mary Sue. I riferimenti allora contemporanei a My Chemical Romance, Hot Topic e Avril Lavigne aguzzavano i fan con il loro flagrante desiderio di essere cool, o almeno troppo cool per Harry Potter . L'autore fa frequenti riferimenti all'autolesionismo e al cattivo sesso, e ad un certo punto, durante un incontro appassionato tra Ebony e Draco, il Professor Silente irrompe in scena e urla, CHE DIAVOLO STAI FACENDO MADRE ***RS!

Come puoi dire, Mio immortale è anche un vero spasso da leggere. Tutto è sbagliato, ma non è mai niente di meno che vertiginosamente divertente. Per anni sono continuate le discussioni sul fatto che la fic fosse un pezzo di finzione completamente sincero, il tipo di idiozia che puoi scrivere solo da adolescente, o se Gilesbie fosse coinvolto nello scherzo e abbia semplicemente creato la parodia definitiva della cattiva fan fiction . La cosa geniale è che entrambe le opzioni erano totalmente praticabili. Puoi leggere Mio immortale in entrambi i casi e non perde nulla del suo impatto.

Sebbene all'epoca la fic fosse ampiamente derisa, nel corso degli anni è diventata un improbabile simbolo del fandom e del suo potere. Le persone ora leggono in modo drammatico dal vivo Mio immortale alle convention, c'è una serie web esilarante basata su di esso e, a sua volta, ha ispirato tutta una serie di fan fiction sul mondo di Ebony/Enoby e il suo mondo intriso di Hot Topic. Durante tutto questo, l'identità dell'autore è rimasta sconosciuta, un piccolo mistero felice che è rimasto uno degli ultimi grandi enigmi di Internet.

Ora, nelle circostanze più folli, sembra che questo mistero sia stato risolto.

Dopo un recente scandalo che ha coinvolto un romanzo fantasy chiamato Manuale per i mortali di Lani Sarem, che è riuscito a ingannare il sistema e ad acquistare la sua strada fino alla cima della lista dei best-seller del New York Times prima di essere rimosso del tutto (disclaimer: ho riportato la storia per Pajiba ), molti fan curiosi di YA hanno iniziato a teorizzare che Sarem fosse Tara Gilesbie. La sua prosa era così terribile e evocava molti ricordi delle avventure goffik di Ebony e dei momenti divertenti del satanismo. Nessuno di noi ha mai pensato che la stessa Gilesbie avrebbe rilasciato una dichiarazione attraverso la sua pagina FictionPress a lungo dormiente per confutare l'affermazione.

Successivamente, è stato rivelato che Gilesbie aveva un agente e un libro di memorie imminente basato sulla sua giovinezza difficile e su come si intersecava con la sua scrittura della peggiore fan fic di tutti i tempi. Rose Christo, 27 anni, ha confermato il mistero sulla sua pagina Tumblr e ha notato che i suoi editori hanno assunto un avvocato per dimostrare la sua affermazione. Nelle sue FAQ, nota che aveva '15 anni su 16' quando ha scritto Mio immortale , e in seguito ha confermato che sì, era una finzione troll per tutto il tempo. il suo ricordo, Sotto le stesse stelle , è descritto come 'una storia avvincente, avvincente e sorprendentemente divertente di come una giovane ragazza si sia infiltrata e abbia usato la comunità di fan fiction per cercare suo fratello attirando la loro attenzione con un racconto deliberatamente scritto male, creando un mistero di 10 anni che ha raccolto l'attenzione dei media della cultura pop ed è rimasto irrisolto, fino ad ora.'

Come qualcuno che è diventato maggiorenne nel fandom e si è meravigliato di questa strana piccola fiction che ha catturato l'attenzione di Internet, non sono sicuro di come elaborare il fatto che questo mistero sembra essersi concluso. Ho scritto storie di Potter – tutte terribili e no, non le collegherò – e ancora oggi mi diletto nelle fan fiction. Il mio affetto per Mio immortale rimane potente. È brutto ma è affascinante, e il dilemma se fosse davvero terribile o solo qualcuno che trollava duramente mi ha deliziato. Ho visto un po' troppo di me stesso nel lavoro, anche se da adolescente ho sempre creduto che il suo lavoro fosse di un calibro letterario superiore a quello della signora Gilesbie. L'identità sfrenata di un'adolescente che lascia uscire tutti i suoi sentimenti e colloca la sua innegabile identità nel contesto del mondo immaginario più famoso della nostra generazione ha un tale potenziale, ed è ancora una forza trainante dietro chiunque usi il fandom per esplorare se stesso attraverso la cultura pop .

Spero che la signora Christo sia felice ora. Spero che rimanga creativa e fiorisca nel suo nuovo tipo di narrazione, e spero che sia orgogliosa di cosa Mio immortale è diventato nel mondo dei fandom. Mi mancherà il mistero, ma al suo posto abbiamo qualcosa di ancora migliore: un lieto fine.



^