Starz

La controparte di Starz ha offerto uno sguardo raro su un mondo post-pandemia completamente realizzato

>

Abbiamo visto le pandemie mettere fine al mondo come lo conosciamo. Succede sempre nella narrativa post-apocalittica. La posizione , Stazione Undici , e praticamente tutti i film di zombie ci hanno mostrato visioni spaventose di un'apocalisse virale. Ciò di cui non vediamo molto, tuttavia, sono le versioni fittizie di una realtà che è recuperato da una devastante pandemia — una società che è cambiata, di sicuro, ma è ancora riconoscibile come la nostra. Mentre aspettiamo e ci chiediamo quando le nostre vite reali torneranno alla normalità dopo la fine della pandemia di COVID-19 (e quale potrebbe essere la nuova normalità), la serie Starz Controparte ha un significato nuovo e speciale. È uno spettacolo sullo spionaggio e la fantascienza, ma più di ogni altra cosa è una serie sui what-if, e la sua rappresentazione di una società post-pandemia è una possibilità particolarmente rilevante.

Controparte , che è andato in onda per due stagioni su Starz prima di diventare disponibile su Amazon Prime all'inizio di quest'anno, dove ha goduto di una seconda vita, riguarda lo spionaggio tra due universi paralleli. Trent'anni prima degli eventi della serie, a Berlino è successo qualcosa che ha creato un universo parallelo e, nei decenni successivi, le due realtà sono cambiate e si sono evolute in modi diversi. La più grande differenza tra Dimension Two e la nostra Dimension One è che, negli anni '90, un'influenza mortale ha ucciso il 7% della popolazione mondiale. Al giorno d'oggi, Dimension Two si è ripresa dalla pandemia, ma ha lasciato una grande impressione.

Onestamente stavamo solo cercando una pausa molto semplice tra i nostri mondi, Controparte lo showrunner Justin Marks dice a SYFY WIRE, spiegando che lui e gli scrittori hanno lavorato con l'organizzazione no-profit Scambio di scienza e intrattenimento per rendere realistica la loro pandemia immaginaria. L'influenza dello show, che si è diffusa dai maiali agli umani e si diceva fosse un attacco biologico alla Dimensione Due da parte della nostra stessa realtà, rende certamente Controparte La Terra alternativa sembra diversa. Sembra più vuoto, più spartano e, a prima vista, più freddo del nostro mondo. È dalla Germania dell'Est alla nostra Germania dell'Ovest, mantenendo il metafisico Muro di Berlino al centro dello spettacolo di spionaggio di fantascienza.



dragon ball z dopo il futuro

Quando il protagonista Howard Silk (J.K. Simmons) si reca per la prima volta nella Dimensione Due, scambiandosi di posto con la versione alternativa di se stesso (anch'essa J.K. Simmons), gli spettatori vedono strade relativamente desolate. Cartelloni pubblicitari e PSA ricordano ai residenti che è illegale non farsi curare se si sospetta di essere malati, e non denunciare qualcuno per malattia è un crimine. Le persone indossano maschere e la stretta di mano appartiene al passato. Non è proprio distopico, ma sembra un po' cupo.



^