Star Wars: Episodio I - La Minaccia Fantasma

Star Wars: Il cast di The Phantom Menace, i creatori festeggiano i 20 anni alla Star Wars Celebration

>

quando Guerre stellari è stato presentato a una nuova generazione con Star Wars: La minaccia fantasma , ha creato un divario all'interno della comunità. Andare a sgusci era fantastico o zoppo? Come funzionavano esattamente i Midi-chlorian? E cosa stava succedendo esattamente con tutto quel parlare di accordi commerciali? Siamo troppo duri con Jar-Jar? Ma c'erano alcune cose su cui tutti potevano essere d'accordo. Liam Neeson governa, così come Darth Maul. Ora il film compie 20 anni e quelli che lo stanno dietro stanno guardando indietro.

poster del re dei mostri

SYFY WIRE ha partecipato al panel del film alla Star Wars Celebration, che è stato guidato dal presentatore (e professionista Ewok) Warwick Davis e ha visto la partecipazione di artisti del calibro di Jean Bolte, Doug Chiang, John Knoll e Matthew Wood, tutto lo staff originale di Lucasfilm nel film. Dopo aver mostrato un breve frammento di filmato che discute la creazione dietro le quinte del film, inclusi 3.500 storyboard che presentavano qualcosa, ogni poche immagini, che Knoll sapeva di non avere modo di creare.

Knoll ha spiegato che minaccia fantasma è ancora forse la più grande impresa di modelli che ILM abbia mai affrontato, che Bolte ha ampliato con il suo negozio di modelli digitali. Utilizzando l'opera d'arte di Chiang, Bolte ha aiutato CGI a fare un enorme passo avanti con il suo programma di pittura 3D sviluppato autonomamente.



Parlando di passi avanti, Chiang ha detto che George Lucas voleva assicurarsi che il passaggio dai prequel alla prima trilogia fosse come un movimento attraverso pezzi d'epoca. Ciò significava che l'eleganza aveva la priorità su una sensazione vissuta, la novità sulla grinta - qualcosa che arrivava fino al suono. Il pod di Sebulba, ha detto Wood, ha preso i suoi effetti sonori da una Ferrari nuova di zecca con un foro nella marmitta. Knoll ha anche menzionato che era l'unico pilota che è morto nella battaglia spaziale sopra Naboo, morendo perché, grazie al suo pizzetto, era riconoscibile come un personaggio che non era importante.

Ma alcuni di quei volti più famosi si sono presentati sul palco per una discussione personale: Ray Park (Darth Maul) e Ian McDiarmid (l'Imperatore) – anche se quest'ultimo non ha riso come ha fatto durante il trailer di L'ascesa di Skywalker . 'Mi è capitato di essere in zona', ha detto Ian McDiarmid di L'ascesa di Skywalker pannello degli annunci, 'e ho pensato di fare un salto per una risata'.

McDiarmid ha anche spiegato che Neeson non sapeva fino alla premiere che Palpatine e Darth Sidious erano lo stesso personaggio – e nemmeno McDiarmid lo sapeva fino al primo giorno di riprese. E forse i fan lo vedranno di nuovo – McDiarmid racconta che Lucas ha detto che l'Imperatore era morto alla fine di Il ritorno dello Jedi ...ma lo ha detto con un tale sorrisetto che i fan non possono fare a meno di sperare di rivederlo. Park ha anche interpretato due personaggi, sia Maul che una delle guardie reali. Ma per quanto riguarda il primo, Park si è aperto un po' sulle sue influenze. Le vere arti marziali hanno giocato nella creazione dei movimenti di Darth Maul, ma anche giochi come Tekken e Soul Edge .

Alla fine sono arrivati ​​Anthony Daniels e lo stesso Jar-Jar, Ahmed Best. Daniels ha detto che si diceva che il franchise sarebbe andato a Episodio IX dall'inizio. È stato meglio menzionare che Binks è uscito da Buster Keaton, Jackie Chan e dal suo background esibendosi calpestare . Ha anche spiegato che dal momento che il motion-capture era così all'avanguardia in quel momento, indossava un abito Jar-Jar nel caso in cui la CGI non funzionasse per lo scatto. Era un backup nel caso in cui la tecnologia non l'avesse tagliato.

L'accoglienza di Best, come quella di Kelly Marie Tran, ha lavorato per annullare alcuni angoli negativi del fandom online con positività di persona – qualcosa che un piccolo video di George Lucas ha sottolineato mentre ringraziava i fan per essere tornato a supportare uno dei suoi film preferiti. Forse la fine della saga di Skywalker e i suoi seguiti su Disney+ porteranno a più Celebrazioni due decenni dopo.

Puoi trovare tutta la nostra copertura di Star Wars Celebration qui .



^