Guerre Stellari La Battaglia Dei Cloni

Star Wars deve riconoscere una volta per tutte le Guerre dei Cloni di Genndy Tartakovsky

>

Nel 2014, la Disney ha annunciato che il ricco e solido Universo Espanso di Star Wars, composto da innumerevoli romanzi spin-off, videogiochi, fumetti e giocattoli che hanno promosso le avventure dei tuoi Guerre stellari personaggi mentre introducevano dozzine di nuovi personaggi, pianeti, creature e droidi - non c'era più nulla. Il 2003 Genndy Tartakovsky -creato Star Wars: Clone Wars micro-serie, a differenza di qualsiasi cosa Guerre stellari ha visto prima o dopo, faceva parte di quel canone wipe.

Guerre dei Cloni e le sue controparti dell'Universo Espanso sono state relegate a una nuova designazione, 'Star Wars Legends', e un gruppo centrale di creativi Lucasfilm, soprannominato Story Group, è stato scelto per supervisionare qualsiasi nuovo Guerre stellari materiale in futuro per assicurarsi che si allineassero correttamente con varie iniziative di narrazione future e, soprattutto, non calpestassero i piedi di nessun altro Guerre stellari progetto in via di sviluppo.

(In termini di proprietà preesistenti, questo ha lasciato solo il Guerre stellari lungometraggi teatrali e la serie animata al computer del 2008 Guerre Stellari la battaglia dei cloni — da non confondere con Guerre dei Cloni [2003] — come canonico. 'Queste storie sono gli oggetti immobili di Guerre stellari storia, i personaggi e gli eventi a cui tutti gli altri racconti devono allinearsi', secondo il dichiarazione ufficiale al tempo.)



Da allora, un certo numero di elementi dell'Universo Espanso hanno trovato la loro strada in Guerre stellari canone vero e proprio, come il cattivo preferito dai fan, il Grand Admiral Thrawn e vari aspetti del Cavalieri della Vecchia Repubblica gioco, inclusi gli Hammerhead Cruisers visti in Ribelli di Star Wars e Rogue One: una storia di Star Wars . Ma di Tartakovsky Guerre dei Cloni micro-serie, che è stata esplicitamente creata per connettersi Star Wars: L'attacco dei cloni e Star Wars: La vendetta dei Sith e presenta una serie di momenti estremamente importanti per i personaggi (incluso il 'cavaliere' di Anakin, quando la sua treccia Padawan viene tagliata), rimane alla deriva nello spazio, oltre l'Orlo Esterno.

Ora, Guerre dei Cloni gli episodi sono facili da trovare quanto Alderaan dopo il suo scontro con la Morte Nera.

tecnicamente, Guerre dei Cloni fa parte del Guerre stellari Leggende, ma a tutti gli effetti è stata completamente cancellata da Disney e Lucasfilm. I due DVD della serie sono esauriti da tempo e lo spettacolo non è disponibile su Disney+. Potrebbe essere considerato 'Leggende', ma a questo punto è dannatamente vicino ad essere un racconto sul fuoco da campo. E questo deve cambiare.

guerre dei cloni 3

Credito: Lucasfilm

di Tartakovsky Guerre dei Cloni è uno straordinario tour de force, caratterizzato da una stilizzazione audace e un'azione sicura e intricata. Le prime due serie di episodi, andate in onda nell'autunno del 2003 e nella primavera del 2004, erano lunghe 3 minuti ciascuna, inserite goffamente nella normale programmazione di Cartoon Network. Il terzo lotto, andato in onda poco prima dell'uscita di La vendetta dei Sith nella primavera del 2005, duravano 10 minuti ciascuno e riuscivano a rilassarsi leggermente, mescolando più momenti del personaggio con l'azione ininterrotta.

Prendendo spunto dalle battaglie galattiche a cui si fa riferimento nell'originale Guerre stellari e drammatizzato nei prequel, ha dato profondità alla relazione Anakin/Obi-Wan e ha mostrato come, 'come il fuoco in tutta la galassia, le Guerre dei Cloni si sono diffuse', come Yoda ha così elegantemente affermato nel primo episodio. Esteticamente, era importante per Tartakovsky che ha 'creato uno stile che parlasse fedele' Guerre stellari ma aveva anche il suo punto di vista visivo.'

'La cosa che mi ha attratto è che ha una leggera sensazione di anime', George Lucas aggiunto al tempo. 'E sono molto interessato agli anime, ed ero davvero interessato [a] passare a un tipo di animazione che fosse molto diverso da qualsiasi cosa avessimo fatto in passato.'

guerre dei cloni 1

Credito: Lucasfilm

Come il primo Guerre stellari serie televisive dall'animazione Ewok spettacolo è andato in onda per una stagione a metà degli anni '80, Guerre dei Cloni è stato giustamente elogiato per la raffinatezza della narrazione e del design, vincendo due Emmy e affermando ulteriormente Tartakovsky come un genio della sua generazione. A quel tempo, Lucas stava preparando Tartakovsky a diventare, in le sue parole , 'il John Lasseter della Lucasfilm Animation'.

L'accordo fallì quando, all'ultimo minuto, Lucas insistette che Tartakovsky lavorasse solo su Guerre stellari progetti, uccidendo un lungometraggio basato sui vichinghi che stava sviluppando. Tartakovsky lasciò la Lucasfilm e Lucas reclutò Dave Filoni, un animatore orientato all'azione che aveva lavorato all'apprezzatissimo Avatar: L'ultimo dominatore dell'aria serie. Insieme, Lucas e Filoni hanno creato la loro serie chiamata Le guerre dei cloni nel 2008, questa volta utilizzando l'animazione computerizzata 3D invece del tradizionale stile di animazione della serie originale.

E, guardando questo nuovo Guerre dei Cloni serie, che è appena finito (per davvero, questa volta) su Disney+, puoi avere un'idea di ciò che ha preso in prestito dal progetto di Tartakovsky: le caratterizzazioni burbero dei Clone Trooper, l'interazione tira e molla tra Obi-Wan e Anakin e l'estetica aerodinamica. (Anche se, per la nuova serie, Lucas istruito i designer che voleva che assomigliassero alle marionette di Thunderbirds . Sul serio.)

A detta di tutti, Lucas era molto più coinvolto in questa nuova serie di quanto non fosse in Tartakovsky, agendo come mentore di Filoni e guidando le varie trame e gli archi dei personaggi. Ma questo non dovrebbe essere sufficiente per inserire nella lista nera la serie originale, soprattutto considerando il suo posto unico nel franchise sia come diretto ingresso a uno dei film sia come fonte di ispirazione per i registi che lavorano nel Guerre stellari universo oggi.

guerre dei cloni 2

Credito: Lucasfilm

Quando uscì l'ultima serie di cortometraggi, Tartakovsky disse che era un editto di Lucas di 'legarsi direttamente a Episodio III .' Ed è vero — i suoi momenti finali Guerre dei Cloni potrebbe portare direttamente in La vendetta dei Sith , da Palpatine che viene rapito a Kenobi e Skywalker che viene chiamato in azione (si vede anche l'inizio dell'epica battaglia che inizia quel film). Tartakovsky ha persino scherzato sul fatto che l'ora della nuova animazione dovrebbe suonare prima delle proiezioni di La vendetta dei Sith . (L'animatore Bryan Andrews ha detto che Lucas ha detto loro: 'Vogliamo che tu animi la scansione di apertura.')

E negli anni successivi, puoi sentire l'influenza di Tartakovsky's Guerre dei Cloni in tutto, dalle battaglie e dall'enorme miscela di umorismo e azione in di Rian Johnson Star Wars: Gli ultimi Jedi a, più recentemente, il primo live-action Guerre stellari serie, Disney+ Il mandaloriano . mandaloriano il creatore Jon Favreau ha detto che ha basato l'azione del primo Uomo di ferro film su Tartakovsky's Samurai Jack e persino Tartakovsky ha messo in scena e girato il climactic Uomo di ferro 2 battaglia nel giardino giapponese. Chiaramente, ha trovato ispirazione da Tartakovsky in passato, ed è facile vedere che potrebbe attingere agli stessi riferimenti qui. Il secondo episodio praticamente senza parole e molto divertente di Il mandaloriano ('Il bambino') si sente particolarmente in debito con Tartakovsky Guerre dei Cloni .

È vero che il 2008 Le guerre dei cloni la serie è diventata una parte amata e brillantemente tentacolare di Guerre stellari mitologia, e la sua fine è molto triste per molti fan in tutto il mondo. Ma non dovrebbe venire a scapito del notevole successo di Tartakovsky, o dell'influenza silenziosa che ha avuto in altri Guerre stellari storie. Forse dopo il finale della serie, la Disney si sentirà diversa dalla micro-serie che ha dato il via a tutto e la lancerà su Disney+. Semmai, la piattaforma di streaming direct-to-consumer dell'azienda è abbastanza grande per tutti Guerre dei Cloni .

Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono dell'autore e non riflettono necessariamente quelle di SYFY WIRE, SYFY o NBCUniversal.




^