Star Wars: Episodio Iii - La Vendetta Dei Sith

I fan e i creatori di Star Wars spiegano perché Revenge of the Sith ha un potere illimitato 15 anni dopo

>

Ha causato non poca costernazione nel mondo del cinema e del fandom quando, nel suo libro del 2012 Immagini scintillanti , ha dichiarato il critico d'arte e docente di scienze umane Camille Paglia Star Wars: La vendetta dei Sith la più grande opera d'arte di una generazione. 'Il lungo finale di La vendetta dei Sith ha più valore artistico intrinseco, potere emotivo e impatto globale di qualsiasi cosa di [artisti moderni dell'epoca]', ha detto in seguito Vice .

Nel La cronaca dell'istruzione superiore , ha citato La vendetta dei Sith come prova che George Lucas è stato il più grande artista del nostro tempo: 'È un uomo di macchine ma amante della natura, il suo personaggio scaltro di geniale insipienza maschera una delle menti più potenti e tenaci della cultura contemporanea'.

Oggi, 19 maggio 2020, ricorre il 15° anniversario di La vendetta dei Sith e non è un film meno potente di come lo era al momento della sua uscita. Per esplorare la sua continua (e crescente!) popolarità, SYFY WIRE ha parlato con fan e creatori allo stesso modo per capire cosa rende La vendetta dei Sith probabilmente la storia migliore e più duratura in una galassia molto, molto lontana.



Star Wars - La vendetta dei Sith Anakin e Obi-Wan

Credito: Lucasfilm

Rob Coleman, il direttore dell'animazione del film, ha detto a SYFY WIRE che questa è stata la migliore delle loro uscite durante i prequel. 'Quando stavamo lavorando su La vendetta dei Sith , conoscevamo i personaggi, la tecnologia e, soprattutto, cosa cercava George [Lucas]', spiega. 'Abbiamo imparato molto rispetto ai due film precedenti, quindi siamo stati in grado di applicare quella conoscenza per creare i migliori effetti visivi e animazioni possibili in quel momento. Sono molto orgoglioso di ciò che abbiamo creato allora.'

E mostra. Il film non sembra datato allo stesso modo di altre immagini FX dell'epoca. In effetti, nessuno dei prequel lo fa. Non c'è Guerre stellari film che si apre con più di un botto di questo, inserendoti senza fiato nel mezzo della Battaglia di Coruscant – e da lì non ti lascia andare, facendoti correre attraverso l'azione, l'amore, la politica e il tradimento. Da quella splendida apertura a Vader che cade in ginocchio dopo aver appreso della scomparsa di Padmé, il film ha sempre un piede sull'acceleratore ed è a dir poco un trionfo.

Anche il trailer di La vendetta dei Sith , che non trattiene nulla, è uno dei più impattanti nella storia della serie. Guardando indietro al trailer del film ora, evoca ricordi viscerali ed emotivi di quanto sia davvero tragico il film. Il trailer non ha nemmeno dovuto trattenere i punti della trama – la caduta di Anakin, l'Ordine 66, il confronto di Palpatine, l'aspetto di Vader – affinché il film rimanesse di impatto; l'eccitazione si trovava nell'esecuzione, non nei risultati.

L'autore e collaboratore di SYFY WIRE Preeti Chhibber concorda con questa valutazione; che la tragedia è la migliore qualità del film. 'Oh Dio, è il crepacuore', dice. 'Lo adoro e mi uccide, ma la battaglia finale di Anakin e Obi-Wan - la voce di Ewan McGregor che si spezza durante 'Sei mio fratello, Anakin!' mi prende ogni volta. Ricordo distintamente che ero seduto a teatro durante La vendetta dei Sith e brutto pianto nelle mie mani. Chissà se è perché dà voce alla disperazione e alla tragedia in modo unico Guerre stellari tipo di modo. C'è una catarsi nel vedere la caduta di Anakin, soprattutto sapendo che avrà la sua redenzione, ma ora sappiamo quanto gli è costato.'

Eric Vespe, critico cinematografico e collaboratore di SYFY WIRE, spiega che la tragedia oscura di film come La vendetta dei Sith , L'impero colpisce ancora , e Gli ultimi Jedi si aggiungono alla catarsi e al divertimento degli altri film, dando loro un peso extra, anche se la gente non se ne accorge. 'Sfidando i personaggi e mostrando che spesso non ci riescono, significa che la prossima volta che si trovano di fronte a una sfida c'è una vocina nella parte posteriore della tua testa che dice: 'Beh, probabilmente vinceranno questa volta ...ma non lo so. Hanno congelato Han nella carbonite. Hanno fatto prendere a calci Yoda il culo da Palpatine. Poe ha decimato quasi l'intera forza della Resistenza...' È l'incertezza che aggiunge ulteriore eccitazione per quando i buoni vincono,' spiega Vespe.

Forse il motivo per cui Paglia lo postula La vendetta dei Sith è un'opera d'arte perfetta è perché questo film, più di ogni altro film del Guerre stellari universo, rappresenta la visione incrollabile del suo creatore. Non trattenuto dal dover scendere a compromessi con la tecnologia per dipingere le immagini nella sua mente sullo schermo, George Lucas era al suo meglio. Con il capitolo finale della Skywalker Saga (fino a quel punto), era il segno di punteggiatura perfetto per la nostra mitologia moderna più cara.

Qualunque sia la ragione per cui si crede La vendetta dei Sith è fantastico - che si tratti dell'opera d'arte più importante della sua generazione o di una tragedia che aiuta a connettere un pubblico con la sua empatia - vivrà per sempre come uno dei più grandi Guerre stellari film di tutti i tempi.



^