Matt Groening

I creatori dei Simpson eliminano dalla circolazione l'episodio di Michael Jackson

>

Le conseguenze del documentario su Michael Jackson della HBO Lasciando l'isola che non c'è continua, questa volta rivendicando parte del lavoro animato del cantante.

Jackson, accreditato come John Jay Smith, ha lavorato come doppiatore in I Simpson ' Prima puntata della terza stagione, 'Stark Raving Dad'. Ha interpretato Leon Kompowsky, un uomo confinato in un istituto psichiatrico per aver creduto di essere Michael Jackson.

Secondo Il giornale di Wall Street , l'episodio verrà estratto dal Il mondo dei Simpson piattaforma di streaming, non sarà più disponibile per l'acquisto online e non apparirà in syndication. Qualsiasi supporto fisico futuro, come i cofanetti, non lo includerà nemmeno.



È stata una decisione presa collettivamente dai creatori Matt Groening , James L. Brooks e Al Jean dopo che entrambi avevano guardato Lasciando l'isola che non c'è . Il documentario si concentra sulle accuse di due uomini ormai adulti che affermano di essere stati abusati durante il tempo trascorso con la defunta superstar del pop da bambini.

'Sembra chiaramente l'unica scelta da fare', ha detto Brooks in un'intervista con WSJ . 'I ragazzi con cui lavoro - dove passiamo le nostre vite a litigare per battute - erano d'accordo su questo.'

Brooks ha anche sottolineato che non è stata una decisione che hanno preso alla leggera. 'Questo è stato un episodio prezioso. Ci sono molti bei ricordi che abbiamo racchiuso in quello, e questo certamente non permette loro di rimanere.'

Non è chiaro quando l'episodio verrà effettivamente rimosso dalla circolazione. Nel momento in cui scriviamo, l'episodio è ancora disponibile per l'acquisto su iTunes e Amazon e per lo streaming sulla piattaforma Simpsons World.

Diverse stazioni radio in tutto il mondo hanno deciso di interrompere la riproduzione della musica di Jackson sulla scia di Lasciando l'isola che non c'è. Il documentario è stato appena rilasciato su HBO lo scorso fine settimana dopo essere stato presentato in anteprima al Sundance Film Festival a gennaio.




^