Sega

Il 32X di Sega è stato uno dei più grandi disastri dei videogiochi

>

Nel 1991, Sega of America si stava crogiolando nell'inaspettato successo del Sega Genesis. Sebbene il lancio massiccio del Nintendo Entertainment System nel 1984 abbia posizionato Nintendo come il cane di punta dell'industria dei videogiochi, Sega stava arrivando per la corona dei giochi. Grazie in parte a una nuova spinta di marketing per il vecchio Mega Drive dell'azienda, insieme all'arrivo di un piccolo gioco chiamato Sonic il riccio — Sega è riuscita a conquistare più della metà del mercato delle console a 16 bit entro il 1992. Ma entro cinque anni l'azienda sarebbe in forte declino, in parte grazie a una serie di passi falsi tra cui il famigerato 32X, uno dei più noti fallimenti in cronologia della console.

All'inizio degli anni '90, ossessionata dal mantenere la parte del leone nel mercato dei videogiochi, Sega si è concentrata sull'hardware, sperando di attirare i giocatori dalla loro parte con più bit. A quel tempo la grafica a 8 bit del NES era una vecchia notizia e i giocatori cercavano una grafica che rivaleggiasse con quella che vedevano nelle sale giochi.

zio remo canzoni del sud
32x pubblicità del 1994

Pubblicità Sega 32x del 1994. (Foto di cortesia / RetroMags )



Nel 1992, Sega fece il suo primo tentativo di aggiornare il Sega Genesis, sperando di mantenere i giocatori con una grafica migliore e nuovi giochi, con il Sega CD. Il componente aggiuntivo hardware collegato al Genesis e ha permesso ai giocatori di divertirsi con giochi più recenti come Virtua Fighter, Sonic CD, Virtua Racing , e l'infame trappola notturna . È stato un successo moderato che ha capitalizzato sulla crescente popolarità dei CD e ha rafforzato l'idea che i giocatori avrebbero effettivamente acquistato un componente aggiuntivo per la loro console.

Nel 1994, Sega decise di testare quella teoria quando iniziarono a lavorare sul 32X. Concepito come un modo per mantenere i giocatori Sega Genesis sul sistema, il 32X ha sostanzialmente raddoppiato la potenza di calcolo del Genesis, consentendo una grafica migliore. Venduto separatamente per $ 160, il 32X è stato progettato per essere inserito nella console Genesis standard, sfruttando alcune delle capacità del Genesis e aggiungendo la propria scuderia di nuovi giochi esclusivi 32X.

A questo punto, la prima Playstation era già in fase di sviluppo, le voci secondo cui Nintendo stava lavorando su una nuova console stavano diventando più forti e persino la stessa Sega aveva iniziato a lavorare su una nuova console (la Sega Saturn). Inoltre, il Atari Jaguar (la prima console a 64 bit) era appena uscita e 3DO stava ancora costeggiando i margini del mercato.



^