Fantasia Finale

Recensione: Final Fantasy VII: Advent Children arriva in Blu-ray con 20 minuti di nuove riprese

>

Il Fantasia finale serie di videogiochi ha colpito la massa critica della cultura pop nel 1997 con Final Fantasy VII , un gioco di ruolo per PlayStation eccezionalmente coinvolgente costruito attorno a una serie di filmati in CG riccamente dettagliati e altamente teatrali. I giocatori hanno adorato i personaggi iconici del gioco, la sua miscela di angoscia e speranza e la sua classica rappresentazione del bene fuorviato che lotta contro il male calcolato.

Una versione cinematografica sembrava inevitabile, e ne abbiamo ottenuta una nel 2001 Final Fantasy: Gli Spiriti Dentro . Il film sembrava fantastico, ma non aveva assolutamente nulla a che fare con i giochi (in particolare non con l'ancora popolare FFVII ), e ha bombardato molto duramente.

La totale mancanza di connessione del film ad alto budget con FFVII non ha mai avuto senso per me, perché sembrava dolorosamente ovvio che i fan volevano davvero più Cloud contro Sephiroth, più delle cose buone che hanno reso il gioco così rigiocabile. Fortunatamente, alla fine hanno prevalso le teste più fredde e tre anni fa un team creativo guidato da FFVII l'art director Tetsuya Nomura si è riunito e ha ideato Final Fantasy VII: Advent Children (Sony Pictures, $ 38,96), un seguito costantemente guardabile alla storia del gioco originale.



A merito del film, ci sono alcuni rischi nel ristabilire i personaggi e la trama dai media originali. Cloud Strife ha salvato il mondo da una certa distruzione nel gioco, ma non vive la vita di un eroe viziato; Midgar, la maledetta capitale del mondo, giace ancora in rovina, con i vecchi residenti che aprono botteghe e vanno avanti con le loro vite ai margini. Cloud gestisce un'attività di corriere con la sua vecchia fiamma, Tifa Lockheart, ma tenersi occupato e persino prendersi cura di un paio di bambini adottati non fa molto per migliorare il suo umore cupo o dissipare la sua delusione. Ma poi i bambini della città iniziano a soffrire di una misteriosa malattia, e Cloud e compagni sono tormentati da tre strani uomini che indossano lunghi cappotti neri e indossano carnagioni pallide e capelli argentei. Sì, questi cattivi sono collegati a Sephiroth e sembra che stiano cercando di finire il lavoro sconvolgente che ha iniziato nel gioco originale.

Se non hai giocato Final Fantasy VII o non lo ricordi così bene, non preoccuparti. Il regista Nomura, che ha anche contribuito a creare grandi successi di videogiochi come Kingdom Hearts e Il mondo finisce con te , è un character designer di professione, e in questo film, il suo debutto alla regia, colloca prontamente lo stile e l'impatto visivo ben prima dello sviluppo della trama. La maggior parte delle volte il suo approccio funziona bene; il film è legato insieme da una serie di grandi scene d'azione, e ognuna di esse fa venire l'acquolina in bocca da guardare.

D'altra parte, la storia del film fa sorprendentemente poco per risolvere le questioni in sospeso del gioco, e non c'è molto sotto il cofano dei suoi 'cattivi che cercano di resuscitare il male dai vecchi tempi'. Soprattutto, questo è un film su Cloud e Tifa e Sephiroth e forse Aerith, l'interesse amoroso perduto di Cloud dal gioco. Ma c'è un punto nel film in cui Nomura ricorda che c'erano una buona mezza dozzina di personaggi secondari nel gioco, e tutti tornano indietro senza motivo o motivo.

Questo film è stato un grande successo alla sua uscita iniziale negli Stati Uniti nel 2006. Il motivo per cui lo stiamo ottenendo di nuovo, sotto il titolo Final Fantasy VII: Advent Children completato , è perché Nomura e la compagnia sono tornati al tavolo da disegno per la versione ad alta definizione, aggiungendo più di 20 minuti di nuove riprese, rieseguendo il rendering delle scene chiave e persino registrando nuovamente alcuni dialoghi. L'uscita in Blu-ray è completata da una featurette su Denzel, uno dei figli adottivi di Cloud, e un bel trailer per il tanto atteso Final Fantasy XIII .

In ultima analisi, Final Fantasy VII: Advent Children completato è una grande sorpresa per i fan del gioco originale e per chiunque sia ansioso di vedere fantastiche battaglie renderizzate in animazione CG. Tuttavia, come la maggior parte delle prelibatezze, è zuccherina e non così interessante una volta che hai avuto alcuni grandi morsi. Tuttavia, il film merita di essere guardato, specialmente in scintillanti 1080p; ho guardato Bambini dell'Avvento per la terza e la quarta volta nel preparare questa recensione, e non esiterei a rivederlo nonostante i suoi difetti.



^