Paolo W.s. Anderson

I produttori di Resident Evil: The Final Chapter hanno fatto causa dopo che la stuntman ha perso un braccio e un membro della troupe è morto

>

Il Milla Jovovich e Paul W.S. Anderson Cattivo ospite i film sono stati i film di videogiochi più longevi e di maggior successo finanziario, con il franchise di 16 anni che ha superato $ 1,23 miliardi al botteghino. Tuttavia, una nuova causa intentata da una stuntman dell'ultimo film afferma che questi film relativamente economici non hanno investito nella sicurezza, il che ha avuto un impatto devastante sulla sua vita e su quella degli altri.

Il deposito della stuntwoman Olivia Jackson nella Corte Suprema della contea di Los Angeles scopre che la stuntwoman ha citato in giudizio Anderson, Bolt Pictures, Tannhauser Gate e Jeremy Bolt per violazione del contratto e falsa dichiarazione, secondo Il giornalista di Hollywood . Jackson, che è stato lo stuntman di Charlize Theron in Mad Max: Fury Road ed Elizabeth Olsen in I Vendicatori: l'era di Ultron , è stato uno dei doppi di Jovovich durante Resident Evil: il capitolo finale . Afferma nella sua causa che i produttori di questi film redditizi hanno ripetutamente mancato di rispettare le pratiche di sicurezza di base, mettendo in pericolo la vita del cast e della troupe.

Il 5 settembre 2015, la produzione stava girando una scena in moto dopo un cambiamento dell'ultimo minuto da una scena di combattimento. Questo ha chiesto a Jackson di guidare una moto direttamente davanti alla telecamera mentre la telecamera, attaccata a un veicolo da una gru, veniva guidata verso di lei. La gru doveva sollevare la telecamera sopra la testa di Jackson. Non è stato così. La denuncia afferma che le condizioni meteorologiche avverse sono state solo una parte di ciò che ha causato l'incidente. Afferma che una pianificazione casuale, come la decisione di cambiare con un obiettivo della fotocamera più lungo e sollevare la gru un battito dopo la corsa di prova, ha portato alla collisione di Jackson con la gru che le ha tagliato l'osso dell'avambraccio e le ha strappato la carne dalla guancia , lasciando i denti scoperti.



La causa entra nei dettagli rigorosi delle lesioni spinali subite da Jackson, che hanno richiesto che fosse messa in coma. Il suo braccio sinistro ha richiesto l'amputazione sopra il gomito. Mentre la causa afferma che la produzione le ha detto che avrebbero ottenuto un'assicurazione in grado di coprire qualsiasi infortunio che avrebbe potuto sostenere durante la produzione, lei dice che in seguito ha scoperto che ammontava solo a $ 33.000. La causa afferma che non vi era alcuna copertura di responsabilità e, per una stuntwoman ora con un braccio solo, ha ricevuto un totale di $ 992 per la sua perdita di guadagni da una carriera da stuntman interrotta. La causa afferma anche che sono state fatte promesse al marito di Jackson in una presunta registrazione del rappresentante di Bolt e Anderson, che si dice abbia affermato che avrebbero coperto le spese mediche di Jackson fino in fondo, indipendentemente dall'assicurazione.

Il capitolo finale ha anche subito la perdita del membro dell'equipaggio Ricardo Cornelius, che è stato schiacciato a morte da un Humvee durante un incidente sul set in Sud Africa. Il film precedente, Resident Evil: Retribution , ha visto il ferimento di 16 attori di sfondo che sono caduti attraverso un varco in una piattaforma sul set. Questa storia di incidenti sul franchise potrebbe forse supportare la richiesta di Jackson mentre cerca un risarcimento - e potrebbe impedire che si verifichino ulteriori tragedie in questi film.



^