Anime

Ricordando Robotech: una storia dettagliata del crossover anime degli anni '80 che ha cambiato tutto

>

Nel 1984, un'ondata di robot animati si abbatté sulle coste americane, portando trasformatori , Go-Bot , Voltron e altro ancora a un pubblico affamato. Ma è stato solo l'anno dopo che uno degli anime più influenti di tutti i tempi è arrivato in America. Trenta anni fa, Robotech ha fatto il suo debutto in syndication, portando azione robotica frenetica, drammi interpersonali e persino alcune canzoni.

Abbiamo raggiunto le persone dietro Robotech per dipingere un quadro di come è nato lo spettacolo e di come è cresciuto nel corso dei secoli. Parleremo anche un po' di cosa potrebbe riservare il futuro del franchise.

Proto-Protocultura



Gli anni '80 sono stati quando i produttori televisivi americani hanno davvero scoperto l'enorme volume di animazione di alta qualità prodotta in Giappone. Blazer stellati , che ha debuttato alla fine del 1979 e ha funzionato fino al 1984, ha preso una serie chiamata Corazzata spaziale Yamato e lo ha localizzato per i bambini degli Stati Uniti, portando con sé continuità: ogni episodio era una piccola parte in una narrazione più lunga e dovevano essere guardati in ordine. Questo era abbastanza comune nell'animazione giapponese, ma totalmente estraneo al pubblico americano.

Uno dei più grandi successi dei primi anni '80 in Estremo Oriente è stato Spazio dimensionale fortezza Macross . Ispirato agli anni '80 Mobile Suit Gundam , Macross ha continuato la fissazione per la fantascienza hard con un triangolo amoroso ambientato sullo sfondo del primo conflitto della Terra con la vita aliena. La serie è stata incredibilmente popolare per la sua azione dinamica, i grandi personaggi e la trama avvincente. È stato anche responsabile della creazione di Lynn Minmay, il primo 'idolo degli anime'. Un personaggio femminile immaginario che è diventato una superstar del mondo reale, Minmay (e la sua doppiatrice Mari Iijima) era la rappresentazione iconica del Macross universo.

Decine di aziende statunitensi volevano entrare nella nascente mania degli anime e hanno disposto capitali agli studi giapponesi per i diritti di licenza. La maggior parte di questi progetti non è andata da nessuna parte: non sono riusciti a trovare un pubblico o una distribuzione. Ma Macross sarebbe diverso.

In perfetta armonia

La compagnia di intrattenimento americana Harmony Gold aveva acquisito i diritti per Macross dal co-produttore Tatsunoko, ma non aveva idea di cosa farne. Sapevano che era un grosso problema in Giappone, ma a soli 36 episodi non era abbastanza lungo per la diffusione televisiva, quindi si sono seduti su di esso. Tutto sarebbe cambiato quando un dipendente di Harmony Gold è entrato in una galleria d'arte di animazione gestita dal produttore Carl Macek. Il dipendente ha effettivamente acquistato diverse celle dalle produzioni Tatsunoko e lui e Macek hanno iniziato a parlare di animazione giapponese.

remake dell'eredità del mago

Macek dice: 'Ero a conoscenza di' Macross a causa della mia associazione casuale con la Cartoon Fantasy Organization', un gruppo di Los Angeles fondato alla fine degli anni '70. Ha chiesto all'impiegato delle partecipazioni di Harmony Gold e quando ha menzionato... Macross , una lampadina si è accesa sopra la testa di Macek.

Macek è andato a Intersound, uno studio di Los Angeles che da alcuni anni si occupa di doppiaggio vocale per vari progetti di anime. Nulla su cui il posto aveva lavorato si era ancora rotto, lasciando gli attori intrappolati in uno strano ciclo di registrazione trama dopo trama, personaggio dopo personaggio con nient'altro da mostrare se non uno stipendio di scala. Per loro, Macross era solo un altro lavoro.

Rebecca Forstadt ha letto per il ruolo di Lynn Minmay, l'adolescente che diventa un'improbabile cantante a bordo dell'SDF-1. Ricorda: 'Mi hanno appena fatto cantare qualcosa! Non sono un cantante esperto e non conosco mai le parole di niente, quindi ho cantato It's My Party di Lesley Gore e ho ottenuto la parte. C'era un'altra signora lì che aveva cantato a Broadway, fatto Il Miz , che non era molto contento di questo.'

Tony Oliver, che ha interpretato la voce di Rick Hunter, ricorda di essere venuto a doppiare i primi tre episodi del Macross progetto. 'È stato molto veloce. Bob (il direttore dello studio) mi ha detto 'Non preoccuparti, non andrà da nessuna parte.'

Per cortesia riavvolgere il nastro

Inizialmente Harmony Gold non aveva intenzione di uscire Macross ai mercati televisivi; la trama era considerata troppo complessa e non c'erano abbastanza episodi per supportare la syndication. Nel 1984, quando si sono assicurati i diritti, il piano era di rilasciare versioni doppiate della serie in home video. È stato rilasciato un solo nastro, contenente versioni inedite dei primi tre episodi con una nuova sigla e personaggi rinominati.

Vendette molto bene per corrispondenza e Macek era abbastanza in sintonia con Harmony Gold da suggerire un progetto ambizioso. L'azienda potrebbe prendere Macross e combinarlo con altre due serie visivamente simili prodotte anche da Tatsunoko – Super Dimension Cavalry Southern Cross e Genesis Climber Mospaeda . Il risultato finale sarebbe una lunga narrativa che copre tre diversi periodi di tempo, pensati per essere guardati in sequenza, con molti episodi per supportare un ordine di syndication.

L'unica domanda era come chiamarlo.

Piloti giocattolo

Il nome Robotech in realtà ha debuttato qualche anno prima con una serie di modelli in plastica importati dalla società Revell. I designer di Revell, che in precedenza si erano specializzati in modelli di auto e aerei, sono rimasti abbagliati dal livello di artigianato e immaginazione delle loro controparti giapponesi e hanno convinto i superiori a concedere in licenza alcuni di quei progetti.

Revell ha collaborato sia con Takara che con Imai, che avevano le licenze per produrre modelli basati su una serie di serie di anime. I disegni scelti provenivano da Macross , ma anche Zanna Del Sole Dougram e Super Dimension Century Orguss . I modelli avevano giunti mobili quando assemblati ed erano molto difficili da mettere insieme. La società ha collaborato con DC Comics per una serie limitata di tre numeri chiamata Difensori Robotech che ha dato un piccolo retroscena a una narrativa di invasione aliena, ma le vendite erano così basse e il fumetto era così scadente che è stato cancellato dopo solo due numeri

Il Macross i modelli erano un problema per Harmony Gold, tuttavia, poiché l'iconica macchina era già stata autorizzata per la vendita negli Stati Uniti, non potevano collaborare con un'altra azienda per commercializzare le loro serie. E anche se i modelli non hanno riscosso un grande successo, il nome 'Robotech' era già associato a loro.

È stato raggiunto un accordo con Revell per sfruttare il Robotech nome in questa nuova serie animata. Allo stesso tempo, Harmony Gold ha venduto Matchbox sulla proprietà per action figure e altri giocattoli. Con un flusso di entrate da merchandising impostato, tutti gli elementi erano finalmente a posto per lo spettacolo.

Giochi mentali

Con i problemi di licenza risolti, è stata scritta una sceneggiatura che si sarebbe intrecciata Macross , Croce del Sud e Mospaeda insieme in un'unica trama coerente inquadrando la narrazione come un'unica storia raccontata attraverso tre generazioni. Macross divenne la Prima Guerra Robotech, in cui gli umani entrano in contatto con il gigante alieno Zentraedi. Croce del Sud ha i Robotech Masters venire sulla Terra e scatenare il Fiore della Vita, una pianta che attira l'alieno Invid, gli antagonisti di Mospaeda .

Lo spettacolo ha debuttato in syndication nel marzo del 1985 nei principali mercati, tra cui Los Angeles e New York. È interessante notare che quando sono arrivate le valutazioni di Nielsen, c'è stata una scoperta inaspettata: lo spettacolo, andato in onda nel primo pomeriggio, era tanto popolare tra le donne adulte quanto lo era con i loro bambini. L'abile gestione da parte di Macek delle relazioni romantiche dello show, in particolare il triangolo amoroso tra Rick Hunter, Lisa Hayes e Lynn Minmay, ha ampliato il pubblico per il cartone animato.

Robotech è stato un successo immediato. Rebecca Forstadt ricorda che Harmony Gold ha inviato la voce al Comic-Con di San Diego e ad altre convention, spesso in costume come i personaggi che hanno doppiato. Presto, Robotech in tutto il paese stavano nascendo convenzioni incentrate sull'argomento. In una truffa più piccola che è stata divisa con Star Trek fan, ricorda: 'Ricevevo tanti autografi quanto George Takei, quindi è stato allora che ho capito che stava diventando grande'.

Grande schermo

Il successo travolgente del Robotech Le serie TV e i prodotti su licenza avevano Harmony Gold desideroso di rilasciare più prodotti e un film teatrale era il passo logico successivo. Per fortuna, c'era anche un Macross film, intitolato Ti ricordi amore? , pronto per essere importato. Solo un intoppo: Tatsunoko ha mantenuto i diritti su Ti ricordi amore? e, vedendo i moggi di denaro che Harmony Gold stava rastrellando, si rifiutò di concedergli in licenza i diritti.

L'azienda giapponese credeva di poter fare il Macross film un successo nelle sale americane. Hanno espressamente proibito a Harmony Gold di utilizzare o fare riferimento a uno qualsiasi dei Macross personaggi nel loro film, qualunque cosa sia finito per essere. Questo ha lasciato Carl Macek a rimescolarsi per trovare qualche altra proprietà che avrebbero potuto ripiegare nel... Robotech universo. Ha finito con Megazona 23 , una serie direct-to-video a cui avevano lavorato molti dei Macross personale. Macek ha preso delle riprese dal film e le ha intrecciate Croce del Sud per creare una storia secondaria di un giovane che ruba una motocicletta computer portatile e la usa per aiutare a sconfiggere gli invasori Robotech Masters.

Il distributore Cannon Films non era soddisfatto del taglio che Harmony Gold intendeva rilasciare: troppe ragazze, non abbastanza violenza. Hanno fatto tagliare a Macek lo sviluppo del personaggio e sostituirlo con scene d'azione da Croce del Sud , che era già stato utilizzato nello show televisivo.

Robotech: il film è stato distribuito nelle sale solo in tiratura limitata in Texas, e si è comportato bene, ma non con il pubblico che Cannon pensava che sarebbe successo. La maggior parte dei partecipanti erano fan adulti, ma la campagna pubblicitaria del film era interamente rivolta ai bambini. Era tutto discutibile, comunque, perché Transformers: il film è uscito la settimana dopo con un budget di marketing astronomicamente più alto e ha fatto esplodere Robotech fuori dall'acqua.

Sequel in stallo

i giocattoli ci stanno riaprendo?

Robotech cadde vittima della stessa maledizione del successo che avevano avuto altre importazioni giapponesi. I fan hanno adorato lo show così tanto che volevano di più, ma non c'era nient'altro che Harmony Gold potesse importare e duplicare. Tutti e tre gli originali Macross serie era stata completamente esaurita e nessun'altra proprietà disponibile poteva essere inserita. La risposta? Iniziare da zero.

Robotech: Le Sentinelle doveva essere una coproduzione tra Harmony Gold e Tatsunoko, con la trama ideata da scrittori giapponesi. Nelle prime bozze della serie biblica, lo staff di Tatsunoko si è avvicinato troppo all'originale Macross trama, ignorando i cambiamenti che erano stati fatti per il pubblico americano. Macek credeva che fosse un tentativo nascosto da parte di Tatsunoko di convincere Harmony Gold a finanziare l'animazione che avrebbero poi potuto utilizzare per un altro progetto non correlato.

Harmony Gold ha ritirato il lavoro di scrittura da Tatsunoko e ha dato il progetto a Kent Butterworth, che lo ha riportato in linea con ciò che era andato prima. L'intera stagione di 65 episodi è stata scritta prima dell'inizio della produzione.

le sentinelle preso personaggi da tutti e tre Robotech trame e le ha intrecciate insieme per la prima volta, portando l'universo immaginario in una nuova dimensione di profondità e realismo. Rick Hunter e Lisa Hayes sono tornati per portare una nuova fortezza super dimensionale nello spazio profondo per combattere sia l'Invid che i Robotech Masters. Sfortunatamente, quando lo yen giapponese ha guadagnato forza, i dollari americani improvvisamente non sono andati così lontano e Harmony Gold si è ritirata dal progetto, temendo che non avrebbero mai recuperato il loro investimento.

Tutto ciò che è stato prodotto da le sentinelle erano tre episodi, che sono stati combinati in un film a sé stante e rilasciati su VHS. Non ha dato fuoco al mondo. L'animazione era nettamente inferiore rispetto alla serie originale e svanì nell'oscurità, portando con sé la proprietà.

Il nuovo millennio

Harmony Gold è passato inosservato per la maggior parte degli anni '90, poiché Robotech caduto in disgrazia. La facilità di ottenere anime non doppiate dal Giappone ha fatto sì che alcuni fan guardassero con sospetto Robotech l'approccio a ruota libera di 's verso il materiale originale, e senza alcun modo per creare nuovi contenuti, la serie originale sembrava un po' datata.

Nel corso degli anni, Harmony Gold ha provato a riavviare il franchise più volte, con vari livelli di successo. Probabilmente il peggior tentativo è stato Robotech 3000 , che utilizzava la migliore CGI 1999 aveva da offrire. La storia ha fatto un balzo in avanti di mille anni, abbandonando tutti i personaggi preferiti dai fan e introducendo nuovi mecha. Stilisticamente, si è allontanato dagli inizi dell'anime della serie verso qualcosa che sembrava più occidentale.

Nel 2000, Harmony Gold ha mostrato il trailer al FanimeCon e la risposta è stata disastrosa. I fan cresciuti con il classico look da anime sono rimasti disgustati dai robot goffi e dal design dei personaggi allampanato e imbarazzante. Robotech 3000 era nato morto, e l'azienda responsabile della CGI fallì subito dopo.

Il 2007 ha visto il primo nuovo full-length Robotech animazione in tre decenni con Robotech: Le cronache dell'ombra . Ambientato durante la fine della serie TV, il lungometraggio ha raccontato la storia della battaglia finale con l'Invid e il debutto degli alieni Haydonite. È stato raccontato con un misto di animazione tradizionale e CGI cel-shaded per le scene del mech, ma nessuno dei due approcci è stato all'altezza e i fan hanno reagito male.

Le cronache dell'ombra ha fatto, tuttavia, abbastanza soldi che Harmony Gold è andato avanti su un sequel, da chiamare L'ascesa dell'ombra e pubblicato nel 2009. Come era tipico a questo punto, i ritardi di produzione hanno afflitto il progetto ed è stato ritardato più volte prima di essere rinviato a tempo indeterminato.

Uno dei maggiori problemi con cui Harmony Gold deve andare avanti Robotech è il discutibile status giuridico del loro Macross licenza. Sebbene si siano assicurati i diritti da Tatsunoko, quella società potrebbe non essere stata effettivamente autorizzata a concederli. Lo Studio Nue, i veri produttori dell'animazione, ha intentato causa e i diritti americani sono stati restituiti a loro. Questo essenzialmente ha portato via molti di Robotech i personaggi e i robot più memorabili in un colpo solo.

Il 2013 ha visto Harmony Gold tornare a ciò che li ha resi famosi con Robotech: Love Live Alive , una funzione direct-to-DVD ancora una volta basata su un OVA giapponese del 1985 dal Mospaeda franchise, aggiungendo filmati della serie originale e circa tre minuti di nuova animazione. Sebbene il film sia stato ragionevolmente apprezzato dai fan, è stato criticato per aver coperto anche un terreno fin troppo familiare.

Nel 2014 è stata realizzata un'ultima commedia per il pubblico animato con Robotech Academy , un progetto pilota finanziato da Kickstarter con un budget di $ 500.000. La trama si concentrava su un nuovo gruppo di giovani personaggi che si allenavano per combattere i Protoss in una struttura speciale in orbita attorno a Marte. Sfortunatamente per Harmony Gold, il metodo di crowdfunding non ha funzionato per loro e hanno annullato il progetto con soli $ 190.000 impegnati.

Pressione della matita

Il Robotech l'universo offriva molte opportunità per gli spin-off e uno dei più durevoli erano gli adattamenti dei fumetti. Dal momento che Macross il manga non era disponibile per la traduzione, i produttori americani erano liberi di creare nuovo materiale.

Dopo il Difensori Robotech debacle, Harmony Gold ha deciso di andare con una società più piccola per pubblicare il funzionario Robotech fumetto. Hanno scelto Comico, con sede a Norristown, in Pennsylvania. La crescita dei negozi specializzati di fumetti nei primi anni '80, insieme al successo travolgente di Adolescenti tartarughe ninja mutanti , ha creato un boom di editori indipendenti, che lavorano principalmente in bianco e nero.

Comico si era precedentemente specializzato in titoli di proprietà dei creatori di nuovi talenti come Matt Wagner e Bill Willingham, ma nel 1983 hanno fatto la storia essendo la prima azienda indipendente del settore a firmare un accordo di licenza.

Il primo numero della serie di Comico è uscito con il titolo Super Dimension Fortress Macross , per legare con l'uscita video. Quando Harmony Gold è stato riavviato come Robotech, anche Comico lo ha fatto. Invece del tipico programma mensile, Comico ha perseguito un piano intensamente aggressivo che ha visto tutte e tre le trame dello show rappresentate dai propri libri, uscire ogni due settimane. Ogni numero era un adattamento diretto di un singolo episodio dello show, che arricchiva i personaggi e le loro motivazioni, ed era estremamente popolare. Sfortunatamente, la fine degli anni '80 ha visto il crollo del 'boom in bianco e nero' e un Comico troppo esteso si è trovato a stampare molte più copie di quante ne potesse vendere. La società ha dichiarato bancarotta nel 1989, con la licenza Robotech andata all'editore californiano Eternity, finanziata dal distributore Scott Mitchell Rosenberg.

sto cadendo da 30 minuti

le sentinelle ha dato a Eternity e Harmony Gold una nuova opportunità: raccontare la storia che volevano raccontare ed espandere il Robotech universo al di là del materiale sorgente limitato. Sotto la direzione artistica dei fratelli John e Jason Waltrip, il sentinelle il fumetto è diventato la fonte primaria per Robotech fan per ottenere nuove storie fino al 1996. La proprietà passò di mano alcune volte dopo (attualmente è con l'impronta DC Wildstorm), ma il periodo di massimo splendore era sotto la custodia dei fratelli Waltrip. La coppia ha assunto la scrittura del sentinelle anche la serie e sono stati i primi a introdurre nuovi personaggi nell'universo al di fuori dell'anime originale.

Tira i dadi

L'altro mezzo che Robotech dominato alla fine degli anni '80 e all'inizio degli anni '90 è stato il mondo in forte espansione dei giochi di ruolo. Il decennio è stato un'epoca d'oro per i giochi da tavolo, con più aziende che offrono set di regole, miniature e accessori.

Una delle aziende più in voga dell'epoca era Palladium Books, un'azienda con sede nel Michigan che aveva fatto colpo con la creazione di un set di regole universale coerente in quasi tutti i loro giochi di ruolo. Questa flessibilità li ha resi una scelta perfetta per produrre titoli su licenza, a partire dal Adolescenti tartarughe ninja mutanti sistema di gioco di ruolo nel 1985 e continuando a Robotech nel 1986.

Il Robotech la licenza è stata un enorme successo per Palladium e la società ha pubblicato otto libri di origine, un mucchio di avventure e persino un follow-up basato su le sentinelle . I libri sono rimasti in stampa fino al 2001, a quel punto Palladium non ha rinnovato la licenza fino al 2008, quando hanno rilasciato una nuova linea da legare con Le cronache dell'ombra .

Pixel di protocultura

Un numero di Robotech sono usciti anche i videogiochi. Quello che molti fan trovano più interessante è stato il primo, Robotech: Sogni di cristallo . Lo sviluppatore GameTek ha spinto il Nintendo 64 al limite, creando un universo completamente 3D che avrebbe richiesto sei mesi di tempo reale per attraversare da un capo all'altro.

GameTek era composto da ex dipendenti Sega che hanno lasciato la nave per lavorare sulla console Nintendo, ancora inedita. Senza una specifica tecnica dettagliata, erano limitati in termini di ciò che potevano realizzare, quindi oltre ai Zentraedi progettarono un nuovo avversario, un''intelligenza di cristallo' che poteva essere modellata con solo pochi poligoni. La storia si è svolta dopo la fine della Prima Guerra Robotech, con il giocatore nei panni di un pilota di caccia Veritech che entra in conflitto con una forza scheggia di nemici alieni.

Anche il gameplay sandbox a tempo indeterminato era rivoluzionario ma, sfortunatamente, GameTek si è impegnato eccessivamente in un prodotto che non era in grado di fornire. Nelle parole del programmatore Doug Lanford , 'Eravamo completi circa al 90%, nella fase che l'industria chiama 'Alpha'. Il gioco era giocabile, ma mancava della trama del gioco o del creatore della missione. Altri due, forse tre mesi, e il gioco sarebbe stato completo, a parte alcuni test e approvazioni.' La società ha dichiarato fallimento nel 1997, e Sogni di cristallo non è mai stato spedito.

Il primo gioco ufficiale per console è stato Robotech: Grido di Battaglia , che è stato rilasciato nel 2002. Come la maggior parte dei media tie-in, è stato ambientato durante il Macross epoca, e molti del cast di voci originali sono tornati per questo. È stato seguito dal 2004's Robotech: Invasion , ambientato durante l'assalto Invid sulla Terra. Entrambi i giochi sono stati apprezzati dai fan, ma generalmente stroncati dalla stampa di gioco per i controlli scadenti.

I giocatori portatili hanno ottenuto un titolo per Game Boy Advance del 2002, Robotech: la saga di Macross , e un gioco per telefono nel 2007 chiamato Robotech: la nuova generazione .

Naturalmente, le proprietà originali giapponesi hanno avuto la loro giusta dose di legami di gioco, in particolare Macross . Oltre i 40 Macross sono stati rilasciati giochi, che coprono generi che vanno dalla strategia a turni all'intensa azione di combattimento tra cani. Sorprendentemente, nessuno di loro ha visto l'uscita negli Stati Uniti, principalmente a causa delle complicazioni contrattuali tra Studio Nue e Harmony Gold.

Combatti per il futuro

Robotech i fan sono impegnati a mantenere viva la serie e alcuni recenti sviluppi sono molto incoraggianti. Nel 2007, la Warner Brothers ha acquistato i diritti cinematografici per Robotech , con Tobey Maguire coinvolto sia nella produzione che nella recitazione nel film. Lawrence Kasdan è stato chiamato per scrivere la sceneggiatura, ma da allora il progetto ha girato le sue ruote nell'inferno dello sviluppo, con potenziali scrittori e registi che andavano e venivano attraverso la porta girevole.

Il progetto ha ancora le gambe, però: un annuncio del 2015 ha allegato Andy Muschietti (il regista del successo horror a sorpresa Mamma ) al progetto insieme a 300 scrittore Michael Gordon. Maguire è ancora legato, ma sono circolate altre voci secondo cui Leonardo DiCaprio è assetato di un ruolo da protagonista.


Immagine per gentile concessione Robotech.com

Anche il mondo dei videogiochi sta vedendo novità Robotech rilasci – Palladium ha gestito un Kickstarter di successo nel 2013 per produrre Tattiche RPG Robotech , un wargame in miniatura che presenta modelli in plastica incredibilmente dettagliati di robot iconici insieme a un sistema di regole dinamico e complesso.

È incredibile che ciò che è iniziato come una banda di doppiatori senza nome in un piccolo studio di Los Angeles sia diventato un possibile film di Leonardo DiCaprio, ma è solo una testimonianza del potere del Robotech universo. Da un miscuglio di filmati animati è nato un universo fantascientifico ricco e complesso che rivaleggia con i migliori del genere.



^