Videogiochi

Rifare o riavviare? Come dovremmo chiamare esattamente Final Fantasy VII Remake e altri simili?

>

Square Enix Final Fantasy VII Remake è preso tra due mondi. Mentre era in fase di sviluppo, tutti pensavano in gran parte che sarebbe diventato un aggiornamento standard e modernizzato del gioco originale, sebbene diviso in più parti rilasciate nel corso di diversi anni. Ma, quando la prima puntata è uscita per PlayStation 4 ad aprile, si è scoperto che 'remake' era forse la parola sbagliata per descriverlo.

Ora, sia gli esperti di gioco che i principianti stanno lottando con ciò che questo e i futuri giochi del franchise – e oltre – meritano davvero di essere chiamati.

Questo post contiene importanti spoiler sia per l'originale Final Fantasy VII e Final Fantasy VII Remake .



Quando si tratta di giochi, la distinzione tra remake e remaster può essere difficile da individuare a prima vista. UN rimasterizzato il gioco ha una grafica migliorata e qualsiasi miglioramento della qualità della vita e dei contenuti extra è arrivato dopo la versione originale del gioco. Anche se un remake può avere quei miglioramenti e contenuti extra, può anche avere qualcosa in più, da una grafica migliorata e meccaniche di gioco a una storia aggiornata.

Sembra chiaro, ma ci sono stati molti remaster in questa generazione attuale, con ancora di più in arrivo per giochi più vecchi come SpongeBob SquarePants: Battle For Bikini Bottom , Distruggi tutti gli umani , e l'originale crisi . La parola 'remaster' è ora diventata una sorta di termine generico per le versioni moderne di giochi che hanno rilasciato una generazione di console o più precedenti e che può creare strane aspettative per i fan di quegli amati giochi.

PlayStation su YouTube

Final Fantasy VII Remake è stato rilasciato una settimana dopo il remake di Capcom di Resident Evil 3 . Come l'anno scorso Resident Evil 2 , questo remake apporta modifiche significative alla versione originale del 1999, eliminando i controlli simili a carri armati e la telecamera fissa a favore della mira da sopra le spalle e una città tentacolare da esplorare. È un noto allontanamento dal materiale originale e, per Nate Najda di Wushu Studios, sono cambiamenti specifici come quelli che rendono un gioco un remake. 'I remaster mantengono intatta la stragrande maggioranza del codice originale', dice a SYFY WIRE. 'Giocano esattamente allo stesso modo... ma i remake cambieranno tutto, dalla telecamera e dalla meccanica alle nuove sequenze narrative. In questo senso, stai praticamente giocando a un gioco completamente nuovo.'

Oltre a gestire la comunità per Wushu, Najda scrive anche per L'evaso , ospitando una serie di video settimanali chiamata La gioia del gioco . Non ha giocato l'originale Final Fantasy VII , che è ora disponibile su tutti i sistemi di gioco attuali e dice che non ha intenzione di farlo. Il remake è, per lui, abbastanza buono e abbastanza moderno da essere la sua versione definitiva del tanto lodato titolo.

'Tutto quello che sapevo Final Fantasy VII entrare era fondamentalmente 'Cloud, Barret , e Tifa sono bravi; Sephiroth è cattivo!'' dice. 'Vedere tutti i personaggi reagire ed emoticon è stato rinfrescante.'

Ma, mentre Najda e altri Final Fantasy VII i nuovi arrivati ​​non vedono l'ora di vivere il resto della storia iconica per la prima volta, molti fan del gioco originale hanno remore, perché non è la stessa storia.

Come Remake La narrativa continua, diventa sempre più chiaro a chi ha familiarità con esso che tutto è spento, in particolare significa che il protagonista del gioco Cloud Strife soffre di frequenti mal di testa e vede visioni del principale antagonista del gioco Sephiroth. Misteriosi fantasmi chiamati Whispers continuano a comparire dentro e fuori dalla trama a caso, in particolare intorno al mago allegro Aerith Gainsborough.

Verso la fine del gioco, viene rivelato il motivo per cui tutto sembra così strano: Remake di FF7 non è un remake diretto come suggerirebbe il suo nome, ma più simile a un sequel o 'E se?' al gioco originale.

Cloud e Tifa in Final Fantasy VII Remake

Credito: Sony Interactive Entertainment / Square Enix

Sconfiggendo i Sussurri del Destino e il loro Arbitro, Cloud e i suoi amici creano una linea temporale alternativa. I postumi sono immediati grazie alla comparsa di Zack Fair, amico di Cloud e protagonista dell'amato prequel per PSP Nucleo di crisi. Nel gioco originale, era il modello di ruolo di Cloud e l'ex fiamma di Aerith prima di essere ucciso da una squadra d'assalto Shinra prima dell'inizio della storia. In questa nuova linea temporale, ora sopravvive all'attentato alla sua vita, e lui e Cloud si recano a Midgar per diventare mercenari. Quando Zack e Cloud arrivano a Midgar, è chiaro che sono in serbo altri cambiamenti; il gioco si definisce addirittura un 'viaggio sconosciuto' prima del lancio dei titoli di coda. È un meta-modo per dire ai fan irriducibili che devono prepararsi per ulteriori cambiamenti. Sì, si scopre Final Fantasy VII Remake è e continuerà ad essere un'avventura consapevole della propria esistenza, dal gioco originale ai media espansi come il Bambini dell'Avvento film.

Per i fan che volevano solo giocare al gioco originale così com'è, ma più carino, questo sembrava un tradimento. Remake non è solo aggiungere contenuti narrativi, ma cambiare canone in vari gradi ancora da vedere pienamente. Solo il tempo dirà come, se non del tutto, questi cambiamenti influenzeranno la narrativa generale della serie. Ma forse questa scelta narrativa era prevedibile — come io9 e Cablata osserva la scrittrice Julie Muncy, questo è il territorio perfetto per Square Enix. Scopre che essere un sequel surrogato 'non è un territorio scioccante da percorrere, dato che l'editore rende anche il sempre più meta e contorto Kingdom Hearts franchise, la cui entrata più recente l'anno scorso presenta un titolo che prende in giro le sciocche convenzioni di denominazione della serie. La vera differenza sta nella sincerità con cui il gioco presenta queste differenze. 'Non credo che sia quello che qualcuno si aspettava che accadesse Remake accada in un modo così audace e ovvio', dice a SYFY WIRE.

La conclusione del gioco funge anche da dichiarazione in sé e per sé. 'Il finale dice che da qui in poi, questa storia va dove gli sviluppatori ora vogliono portarla', dice Muncy, osservando che le prossime puntate non saranno vincolate dalla narrativa del gioco originale. Muncy confronta Remake a Hideako Tanno's Ricostruzione di Evangelion serie, che ha raccontato la storia dell'anime classico, ma con la consapevolezza che gli eventi sono accaduti prima.

FF7 ha lasciato un segno sia per il franchise che per i JRPG in generale, il suo successo ha catapultato il genere RPG su console al di fuori del Giappone. Ha un posto speciale nel cuore di chi l'ha suonato e, come tale, ha senso solo per Remake per essere effettivamente circa la propria eredità. ' Remake è speciale in particolare a causa dello status sacro [dell'originale]', afferma Najda, sostenendo che potrebbe essere l'unico gioco che si è guadagnato il diritto di essere così meta sul proprio impatto sulla storia dei giochi. 'C'è un sacco di spazio in cui gli attuali designer di Square possono giocare'.

Kotaku di Heather Alexandra ha scritto che questa era una conclusione scontata, perché 'non puoi farcela' Final Fantasy VII nel 2020. Puoi solo creare un gioco sul tentativo di fare Final Fantasy VII nel 2020' Alexandra nota ulteriormente anche Remake i personaggi di 's hanno la loro agenzia e autocoscienza di fronte a un'eredità di 23 anni.

Aerith_Cloud_Final_Fantasy_Reboot

Credito: Square Enix

Questo vale per tutti i personaggi, ma nessuno più di Aerith. Conosciuta soprattutto per la sua morte per mano di Sephiroth nel gioco originale, è doppiata Remake dalla nuova arrivata Briana White. 'Ho ascoltato i precedenti doppiatori di Aerith, ma sapevo anche che non potevo imitarli', ammette White. 'Così ho fatto uno sforzo per portare un elemento di me stesso nella sua voce.' Inoltre, lei e Square hanno parlato costantemente di chi fosse il suo personaggio da una scena all'altra. Dato che ogni personaggio si evolve nell'arco delle 30 o più ore, doveva essere così. E, nelle sue parole, 'questo è ciò che rende ogni storia degna di essere raccontata'.

Proprio come i fan di Aerith sono stati senza dubbio colpiti dalla nostalgia, così anche White. lei è stata streaming se stessa giocando attraverso Remake , e lei l'ha trovata un'esperienza strana e bellissima. Non ha ricevuto l'intera sceneggiatura durante la registrazione, quindi è stata comunque felice e sorpresa da alcune interazioni e scene. 'Ricordo il lavoro svolto mentre le linee si svolgevano nel gioco... Ricordo le linee in cui ho dovuto combattere contro il mal di gola.' È stato sicuramente surreale interpretare una versione digitale di se stessa. 'Ogni volta che qualcuno dice il nome di Aerith nel gioco, ho questo enorme sorriso sul mio viso.'

Anche se non ha suonato l'originale FF7 , White conosceva in anticipo il destino del suo personaggio. Non sorprende che tutto sia stato tenuto segreto durante la registrazione e l'apprendimento delle differenze tra i due giochi è arrivato pezzo per pezzo. 'Durante la registrazione abbiamo iniziato a discutere delle differenze rispetto al gioco originale, soprattutto per quanto riguarda l'approfondimento delle storie dei personaggi o l'aggiunta di nuovi personaggi', spiega White. La segretezza è stata difficile da mantenere, ma sente che ha aiutato tutti nel cast a dare la migliore interpretazione possibile. Ha anche trovato un po' di eccitazione nel registrare scene esclusive del nuovo gioco.

Nonostante sia diventato uno dei giochi per PS4 più venduti, Remake lo stato di come, anche, un remake, sarà ora costantemente messo in discussione per le puntate successive. Le modifiche alla storia e ai personaggi potrebbero essere migliorate se Square fosse stato più schietto riguardo alle deviazioni? Dovrebbe un gioco che è solo un remake diretto come Resident Evil 3 o il presunto remake in fase di sviluppo di Resident Evil 4 avere un sottotitolo, proprio come piace ad alcuni remaster Red Faction Guerrilla: ReMarstered usare giochi di parole per rendere chiara la loro distinzione? Muncy lo trova inutile, anche se ammette che il problema rimane. 'Non è proprio un sequel, non è proprio un sequel... più un Redo, ma realizzato con piena consapevolezza del lavoro precedente e in dialogo con esso.' Sarebbe difficile da mettere su una scatola.

Senza dubbio passeranno anni prima di mettere le mani sul secondo Final Fantasy VII Remake gioco. Chissà, forse Square Enix lancerà una palla curva e lo chiamerà in qualcosa di diverso o rimuoverà il ' Remake ' titolo interamente. Ma la conversazione continuerà senza dubbio, probabilmente dando al remake un'eredità tutta sua.



^