Ernest Cline

Ready Player One: Libro contro Film

>

Questo articolo contiene SPOILER dal film e dal libro. È stato scritto per coloro che hanno letto il libro. Se sei tu, non rovinerà il film, ti dirà solo cosa non è stato inserito nel film. Fresco? Fresco.

Mentre i geek e i non geek scendono al cinema questo fine settimana, ci sarà sicuramente una frattura in ciò che la gente pensa del nuovo film di Steven Spielberg/Ernest Cline Pronto Giocatore Uno . Nessun libro negli ultimi 10 anni ha evidenziato il geek con una nostalgia così meravigliosa come l'incredibile romanzo di Cline, che usava riferimenti alla cultura pop degli anni '80 come i pezzi di Reese per mettere un E.T. risplendi nei nostri cuori.

Ma il film è un adattamento fedele del libro o qualcos'altro? Bene, la risposta rapida è che è completamente diverso, con circa un quarto del libro che entra nel film e modifiche significative anche alla struttura della trama e ai personaggi. Abbiamo raccolto le maggiori differenze tra il libro e il film di seguito.



video_game_arcade.jpg

Videogiochi

Forse il più grande cambiamento in Spielberg's Pronto Giocatore Uno è che non ci sono davvero molti videogiochi nel film. Il libro aveva un sacco di giochi, da Zork a Pac-Man , ma con l'eccezione di Avventura , il gioco con il primissimo easter egg, i videogiochi sono praticamente scarsi in questo adattamento. Questo è significativo perché nel libro era necessario giocare almeno a un videogioco per ottenere ciascuna delle chiavi, nonché la vita extra. Purtroppo, la cancellazione del videogioco ha eliminato una delle migliori parti nostalgiche di Pronto Giocatore Uno eliminando tutti gli incredibili giochi arcade e Atari.

Capisci davvero quanti videogiochi sono stati tolti dal film guardando questo video di Ernest Cline facendo riferimento a tutti i videogiochi in Pronto Giocatore Uno per Cablata . L'elenco potrebbe continuare all'infinito (è un video piuttosto lungo), il che spiega ulteriormente perché questo film sembra fatto più per un fanatico del cinema, come lo stesso Spielberg, che per un giocatore.

zio remo canzoni del sud

Sì, ci sono videogiochi all'interno del film, specialmente negli avatar e nelle uova di Pasqua sullo sfondo, ma la principale differenza tra OASIS nel film e nel libro è che i videogiochi nel film sono sfide dell'OASIS, mentre in il libro sono giochi che Wade ei suoi amici hanno trovato *all'interno* dell'OASIS. Il film ti fa padroneggiare gare incredibili con King Kong come ostacolo, mentre il libro si concentra sulla storia dei videogiochi, con Wade che gioca a giochi basati su testo come Zork o capire come ottenere vite extra da Tempesta passare in avanti.

È anche deludente che la frase 'Ready Player One', un codice universale per generazioni di giocatori e il messaggio che saluta le persone che entrano nella versione del libro di OASIS, non entrino mai nel film.

ready_player_one_the_stacks.jpg

Colombo contro il mondo

Una delle maggiori differenze tra il film e il libro è che il film non si avventura così lontano dalla casa di Wade a Columbus, Ohio. Nel libro, Wade viveva a The Stacks fuori Oklahoma City, e il libro passa molto tempo a mostrare come l'OASIS sia un fenomeno mondiale, con giocatori di tutto il mondo che cercano di trovare un modo per trovare le chiavi. Artemis, Aech, Wade, Sho e Daito, e persino Nolan Sorrento, sembrano vivere e lavorare abbastanza vicini in questa storia, rendendo incredibilmente facile per loro incontrarsi nella vita reale. Nel libro, Ogden Morrow finisce per riunire l'equipaggio, con Wade che incontra Samantha per la prima volta alla fine del romanzo.

Ciò fornisce utili modi in cui la suspense del mondo reale può mescolarsi con il conflitto all'interno di OASIS e consentire incontri e interazioni divertenti e piuttosto fortunati.

ir0q_ready_player_one.jpg

I-R0k

Chiunque abbia trascorso una buona quantità di tempo giocando ai videogiochi online o con un gruppo di amici molto probabilmente conosce qualcuno come I-R0k. È essenzialmente un piagnucolone, una persona che è semplicemente fastidiosa nei videogiochi e passa il suo tempo a comportarsi da posatore immaturo. Nel libro, I-R0k è un personaggio minore che cerca di ricattarli quando Wade trova la chiave di rame, ma nel film diventa un mercenario, un giocatore hardcore con un potere significativo che è disposto a vendersi a Nolan Sorrento. Spielberg amplia il suo ruolo nel film, aggiungendo umorismo attraverso divertenti battute con T.J. Miller, ma, ancora una volta, perde la connessione con il tipo di giocatore di videogiochi che ogni giocatore riconoscerebbe.

ready_player_one_overwatch_street_fighter.jpg

Cultura geek

Mentre sia il film che il libro apprezzano gli anni '80, il libro gioca decisamente di più la sua carta da geek. Le cose notevoli tralasciate sono state Headroom massimo , Ultraman , l'elemento dei giocattoli per geekdom, Scuola di roccia, e, beh, molti, molti altri riferimenti. Se guardi attentamente il film puoi vedere alcune cose che saltano fuori, tra cui un poster di Rush sul muro nella casa di Halliday, una ColecoVision e dialoghi su GoldenEye 007 come uno dei giochi preferiti di Halliday. Eppure le modifiche sembrano essere state apportate non solo perché Spielberg potrebbe non avere la raccolta dei diritti necessari per aggiungere tutto, ma anche per consentire a più che solo gli appassionati degli anni '80 e dei videogiochi di deliziarsi con i riferimenti.

Un buon esempio di ciò è la sequenza del film. Nel libro ci sono due sequenze di film pesanti che coinvolgono Giochi di guerra e Monty Python e il Santo Graal , due film tenuti nella massima considerazione da chiunque tu conosca che abbia un giocattolo Funko sullo scaffale. Il film invece usa Il brillante come punto della trama; mentre l'adattamento di Stephen King di Stanley Kubrick, amico di Spielberg, è ancora un film cult molto amato, ha sicuramente un fascino più ampio e meno di uno status di 'geek' rispetto alle scelte del libro. Santo Graal entra ancora nel film attraverso la Holy Hand Grenade, ma c'è una netta deviazione nel film dalla cultura geek per includere un pubblico più ampio.

ready_player_one_ty_sheridan_olivia_cooke.jpg

I giocatori di Hollywood sono davvero carini

Nel libro di Ernest Cline, Wade non è il ragazzo in forma interpretato da Tye Sheridan. È un ragazzino calvo che gioca forse troppo ai videogiochi e non si prende cura del suo corpo nel mondo reale. La realizzazione che il tuo personaggio sullo schermo è significativamente migliore di quello della vita reale è un tema importante nel libro di Ernest Cline, e uno che viene ripetuto alla fine del film. Eppure nel libro puoi davvero vedere il lato oscuro dell'investire tutto il tuo tempo in un mondo virtuale. I giocatori potrebbero sicuramente identificarsi con la solitudine che a volte viene associata alla cultura geek, scoprendo che le persone con cui ti identifichi esistono più in uno spazio virtuale che in uno reale e come ciò potrebbe avere un effetto negativo sia sul tuo corpo che sulla salute mentale.

Nel film, Wade, Samantha e compagnia sembrano adolescenti attivi che non sono andati nella tana del coniglio che hanno molti altri nel mondo dei geek. Alla fine del film, quando nella storia viene posta una morale sul vivere la propria vita e non lasciarsi sopraffare dai giochi online, non viene dal luogo oscuro del libro di Cline e si concentra invece sulla conquista trionfale dei personaggi , che è una lezione diversa, ma che probabilmente ha giovato a un pubblico cinematografico.

di Steven Spielberg Pronto Giocatore Uno ora sta recitando nei cinema.



^